Attualità
Porto San Giorgio. Bivacchi, nomadismo e abbandono dei rifiuti. Il sindaco Loira fa chiudere l’accesso dell'area Nord sul lungomare

Da parcheggio estivo per i fruitori della spiaggia e spazio utilizzato occasionalmente dalle attività circensi a luogo mal frequentato, oggetto di bivacchi, sosta non attrezzata per nomadi e abbandono dei rifiuti. Il sindaco Nicola Loira si è adoperato per far chiudere l’acceso ai mezzi dell’area a nord sul lungomare Gramsci.

Porto San Giorgio. Bivacchi, nomadismo e abbandono dei rifiuti. Il sindaco Loira fa chiudere l’accesso dell'area Nord sul lungomare

Lo spazio è diventato inaccessibile dalla giornata di oggi.

La decisione è stata presa dopo le recenti segnalazioni da parte dei cittadini e l’attività di controllo portata avanti dal Comune. Di recente è stata notata una frequentazione dei terreni privati non edificati da parte di estranei e di nomadi alla ricerca di stalli per caravan e roulotte. Agenti della Polizia municipale si sono più volte recati sul posto per invitare i presenti a scegliere spazi attrezzati. In quelle occasioni hanno avuto modo di notare anche l’abbandono dei rifiuti, con tutta probabilità avvenuto recentemente nelle ore notturne.

Il sindaco Nicola Loira si è così attivato: ha chiesto alla Municipale di occuparsi della situazione per evitare che la stessa potesse assumere maggiori dimensioni.

Interessati i soggetti responsabili dei terreni, nella giornata di oggi lo spazio è stato reso inaccessibile ai mezzi di trasporto con la collocazione di cumuli di terra e fasce biancorosse di chiusura poste agli ingressi.

Nell’occasione sono stati eseguiti interventi di pulizia e di rimozione dei rifiuti. Il personale della San Giorgio Distribuzione Servizi ha poi provveduto al conferimento in discarica degli stessi.

 

terrap1

 

Letture:1423
Data pubblicazione : 09/11/2018 15:50
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • gigio de soraca

    10-11-2018 17:23 - #1
    Loira e compagnia cantanno ma che ve sete fumati il cervello a forza non penza a co o scete proprio cusci ? Perché per la prima ipotesi che rimmediu ce putria esse per la seconda visogneria mettese ne le ma de lu Padreternu !!! Ma porca paletta lo capisce pure nipotumu che cià 5 anni che per leà li quattro mucchi de terra che scete misto a non cevò mezzi speciali della protezò civile ma vasta du pe’. Pori nujatri come scimo ridotti e vujatri sareste la novità politica per governà bene un paese ?….ma jete a fa………!!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications