Attualità
A Castellano nasce un gruppo ispirato al controllo di vicinato, Forza Italia rivendica: "Avevamo visto giusto, rimaniamo disponibili a collaborare su questo fronte"

Il "controllo di vicinato" è un cavallo di battaglia di Forza Italia a Sant'Elpidio a Mare. Gli azzurri contestano l'impostazione dell'amministrazione Terrenzi sulla questione sicurezza. Il solo potenziamento del sistema di telecamere di videosorveglianza, infatti, secondo il partito non sarebbe sufficiente.
Il "controllo di vicinato", proposta di origine anglosassone che prevede la libera auto-organizzazione tra vicini di casa per esercitare una sorveglianza attiva dell'area intorno alle proprie abitazioni e degli spazi pubblici più prossimi per prevenire il verificarsi di episodi di microcriminalità attraverso la tempestiva segnalazione alle forze dell'ordine, sarebbe invece un valido strumento per aumentare il livello di sicurezza sia reale che percepita.

Per questo motivo il coordinamento comunale ha appreso con soddisfazione la formazione di un gruppo ispirato a questo modello nel quartiere di Castellano.

A Castellano nasce un gruppo ispirato al controllo di vicinato, Forza Italia rivendica:

"Siamo contenti che anche al quartiere di Castellano si sia costituito un gruppo ispirato al modello del “controllo del vicinato” : avevamo visto giusto! - si legge nella nota degli azzurri -. Il piano telecamere stile Grande Fratello proposto dal primo cittadino mostra tutte le sue lacune e non risponde alle aspettative della cittadinanza; nonostante ciò si continua imperterriti su questa strada".

 

"A febbraio abbiamo depositato una mozione per istituire il “controllo del vicinato”, votata poi all’unanimità il 26 marzo da tutto il consiglio comunale - si legge ancora nel comunicato -. Da allora il vuoto più totale. Non è seguita alcuna azione da parte dell’amministrazione comunale. Ovvio che poi i residenti nei vari quartieri si organizzino come possono.
Il ruolo dell’amministrazione nel progetto del “controllo del vicinato” è fondamentale perchè bisogna coinvolgere anche le forze dell’ordine. Un comitato di volenterosi cittadini è sicuramente un buon inizio, ma l’organizzazione deve essere più ampia e armonizzata a più livelli".


"Il tema della sicurezza è uno dei cavalli di battaglia di Forza Italia e di tutto il centro destra - concludono gli azzurri -. La sera del 26 marzo scorso abbiamo dato la nostra disponibilità a collaborare per la realizzazione del “controllo del vicinato”, siamo sempre qui e non ci rimangiamo la parola data. Altri fanno orecchi da mercante. Intanto continuiamo a vigilare sull’attività di questa amministrazione".

 

Letture:836
Data pubblicazione : 23/11/2018 10:23
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications