Attualità
2019, l'anno dei nuovi musei di Fermo: proseguono i lavori al Terminal e a Torre di Palme. E già si guarda anche al Fontevecchia

Il 2019 sarà l’anno che per la città di Fermo segnerà l’apertura di due nuovi musei: al centro il Terminal, mentre nel borgo di Torre di Palme quello archeologico. Senza dimenticare che il prossimo anno ripartiranno anche i lavori del Fontevecchia.

2019, l'anno dei nuovi musei di Fermo: proseguono i lavori al Terminal e a Torre di Palme. E già si guarda anche al Fontevecchia

TERMINAL

Proseguono in questi giorni i lavori per la rifunzionalizzazione della struttura con interventi che hanno riguardato all’esterno la rimozione dei vecchi vetri della pensilina per poi posizionarne di nuovi e la verniciatura della stessa, mentre all’interno interventi edili sulle pareti e per l’aerazione.

Nei prossimi giorni si proseguirà con l’impiantisca. Il progetto prevede di realizzare all’interno un polo espositivo per l’arte contemporanea ed uno spazio dedicato a eventi, come incontri culturali, presentazione di libri ecc, della capienza massima di 200 posti, oltre che di un angolo bar, della biglietteria museale e del trasporto pubblico.

Il progetto di rifunzionalizzazione del Terminal è inserito nell’accordo tra Comune di Fermo e Regione Marche POR FESR 2014/2020 - Asse 6 (congiuntamente all’intervento sul complesso Fontevecchia). Terminal che rappresenta la porta di accesso alla città, con i nuovi ascensori inaugurati qualche mese fa e che permettono di accedere in modo più agevole al centro storico.

Un progetto con cui Fermo, sulla base dell’accordo con la Regione, potrà recuperare funzionalmente il Terminal che già da alcuni anni è connotato come luogo per l'arte contemporanea, avendo ospitato mostre, iniziative e convegni sul tema.

TORRE DI PALME

Cantiere aperto e operai al lavoro anche a Torre di Palme per realizzare il nuovo museo archeologico.

Al piano terra dell’immobile (ex sede della scuola dell’infanzia, dove il museo avrà la sua sede) sulle pareti sono stati effettuati lavori propedeutici alla tinteggiatura, poi si procederà con la posa del pavimento, terminando in questo modo gli interventi edili. Con il nuovo anno si proseguirà poi con gli allestimenti, gli arredi ed il posizionamento delle teche.

L’allestimento, con la supervisione della Sovrintendenza, si svilupperà su 4 sale, con un’aula ricezione e 3 aule con le bacheche contenenti i reperti scoperti nelle diverse tombe oggetto di indagine archeologica in questi due anni e un nuovo punto informativo turistico per i visitatori del borgo.

All’interno del museo sarà possibile ammirare i reperti della necropoli picena rinvenuti in Contrada Cugnolo durante gli scavi del metanodotto ad opera della Edison tra il dicembre 2016 e l’aprile 2017. Prima di Natale 2016, infatti, la terra ha restituito i resti dei corpi di due donne vissute nel VI sec a. C. ammantate di ambra, gioielli e di due famigerati anelloni Piceni, e di loro familiari. Materiale che fu subito messo in sicurezza e divenne oggetto di studio da parte della Sovrintendenza.

“Due grandi novità per la Fermo del futuro – ha detta il Sindaco Paolo Calcinaro - con lavori che progrediscono con Torre di Palme, borgo fra i più belli d’Italia, che ospiterà un museo con reperti di portata nazionale e non solo, e con il Terminal che diverrà uno spazio multifunzionale per eventi ma anche per la quotidianità, con servizi come bar e biglietteria, spazio con cui si risolverà un problema che si era incancrenito in città”.

E il 2019 sarà l’anno delle novità anche per il museo del Fontevecchia.

“Oltre che per questi due musei del Terminal e di Torre di Palme che stanno prendendo sempre più forma – ha detto l’assessore alla cultura e al turismo Francesco Trasatti - il prossimo anno vedrà anche la ripartenza dei lavori per il museo archeologico del Fontevecchia. La situazione si è sbloccata per cui a breve potremo annunciare e rendere nota la progettualità pensata per questo Polo museale che sarà un unicum e che avrà un’importante connessione con le sottostanti Cisterne Romane”.

“Il lavoro per questi due importanti siti culturali e non solo va avanti – le parole dell’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani - un lavoro sinergico fra settori per un obiettivo comune, ovvero contribuire al sempre maggiore sviluppo turistico cittadino. Un lavoro quotidiano e certosino per dare alla città nel 2019 queste due nuove strutture museali che vedono al lavoro le direzioni tecniche, coordinate e in stretto collegamento con il nostro Ufficio Tecnico Comunale”.

Letture:959
Data pubblicazione : 12/12/2018 15:03
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications