Attualità
I piatti dello chef Roberto Fioravanti e i migliori vini di Slow Wine, appuntamento da non perdere stasera al Didacus di Lapedona

La Condotta Slow Food del Fermano torna a presentare un evento che è diventato un must per gli appassionati di vino a livello nazionale e che porta in molti territori un momento di degustazione di grande livello: le “100 Cene per Slow Wine”.

 

I piatti dello chef Roberto Fioravanti e i migliori vini di Slow Wine, appuntamento da non perdere stasera al Didacus di Lapedona

Si tratta di un'iniziativa, pensata dalla redazione della guida di Slow Wine (la Guida del Vino di Slow Food), per presentare la nuova guida 2018 e per far conoscere ai soci e ai simpatizzanti i vini che nella guida in questione hanno ottenuto un riconoscimento. Contemporaneamente in tante Condotte d’Italia, si assaggeranno ben 5 dei vini premiati nella guida Slow Wine: Vino Slow - Grandi Vini e Vini Quotidiani.

 

Tappa di questo evento nazionale la cena promossa per questa sera in collaborazione tra le Condotte Slow Food Fermano e Slow Food San Benedetto – Valdaso, presso il Ristorante Didacus di Lapedona, in via dell'Accoglienza 2.
Appuntamento alle ore 20,30 con la cena degustazione pensata dallo chef Roberto Fioravanti, con abbinati cinque vini premiati dalla nuova Guida Slow Wine 2019, che verrà distribuita in omaggio a tutti i partecipanti.

 

"Un progetto pensato con l’intento di dare l’opportunità a tutti gli appassionati di cibo e vino di qualità di poter assaggiare etichette fantastiche - afferma il fiduciario dello Slow food Fermano Paolo Concetti - l'obiettivo è quello di aumentare la conoscenza sul territorio dei tantissimi vitigni a livello nazionale, permettendo l'ssaggio di vini di ogni fascia di prezzo, e soprattutto far conoscere la Guida Slow Wine, ormai diventata un riferimento per appasionati, esperti e professionisti del settore".


Il menù della serata è stato studiato appositamente per esaltare la qualità delle etichette selezionate: si parte con un Pala ai cereali con Tartare di Marchigiana, crema d'uovo e rucola, poi a seguire Quaglia grigliata, fonduta di patate, timo e funghi porcini. Per terminare gli antipasti Carciofo alla giudia, scaglie di Baccalà e salsa di Pecorino dei Sibillini, che racconta il nostro territorio. Come primo lo chef ha pensato un Risotto orto d'inverno e salame morbido Passamonti e poi si continua con una Lombatina d'Agnello arrostita, Amarena di Cantiano e Radicchio Trevigiano alla griglia, per finire dolcemente con una Mousse di Torrone e Mandarino.
U

Letture:696
Data pubblicazione : 13/12/2018 14:31
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications