Attualità
Fermo. Corso Cavour, spese di Natale e appalto per la pista di ghiaccio: Zacheo a tutto campo all'attacco della maggioranza

Torna all'attacco il consigliere comunale ed ex candidato sindaco di Fermo Pasquale Zacheo. Tanti gli argomenti sotto la sua lente d'ingrandimento: dalle condizioni di Corso Cavour alle spese per le attrazioni natalizie fino alla gestione della gara d'appalto per l'allestimento della pista di ghiacco.

Fermo. Corso Cavour, spese di Natale e appalto per la pista di ghiaccio: Zacheo a tutto campo all'attacco della maggioranza

"Cogliamo l’occasione per riflettere sulle giuste lamentele dei commercianti di Corso Cavour, abbandonati, come del resto tutte le tante periferie cittadine, da questa giunta comunale - scrive Zacheo -. Appare indubbiamente paradossale la condizione di quella via, una delle principali della città, dove peraltro, al di là della presenza della Prefettura e del Palazzo di Giustizia, ancora operano un ultimo manipolo di eroici commercianti di un centro cittadino che non viene considerato tale da Calcinaro e company, nonostante i pochi metri che lo separano da Piazza del Popolo".

 

"Una Piazza allestita a parco dei divertimenti e per la quale si spendono, in barba alla sempre più difficile situazione di bilancio, centinaia di migliaia di euro, senza alcun criterio di economicità e buon governo - denuncia l'ex candidato sindaco -. Al di là dello scempio al cospetto di una delle più belle piazze marchigiane, si osserva come, a pochi metri dallo scintillio e dalle luci, c'è invece una zona lontana anni luce da quella realtà, buia, malcurata e abbandonata al degrado, con sampietrini divelti dal manto stradale e buche sempre più profonde. Se poi si percorre via Cavour e si arriva poco più in là, nei pressi della piscina comunale, ci si imbatte, ormai da anni, in una favelas, con gente accampata nelle roulotte, in assurde e pericolose condizioni igienico-sanitarie. E’ tutto sotto gli occhi di tutti".

 

Sampietrini_Corso_Cavour

 

Accuse_Zacheo_2


"E’ altrettanto sotto gli occhi di tutti ciò che da anni avviene per gli appalti connessi agli allestimenti di Piazza - continua Zacheo -. Siamo sempre convinti che, prima o poi, qualcosa dovrà accadere visto che a Fermo non è certo vigente la sospensione del diritto. Solo dopo il nostro intervento, guarda caso, sono stati resi pubblici gli atti delle folli spese natalizie e dei relativi appalti. Spendiamo oltre 100 mila euro. Visti i costi della pista di ghiaccio a Fermo, il noleggio dei pattini per i nostri ragazzi dovrebbe essere gratuito, non solo per quest’anno ma anche per le prossime festività"


"La questione dell’appalto, visti finalmente gli atti, è sempre più imbarazzante - incalza il consigliere comunale -. Anche quest’anno l’allestimento della pista è stato affidato, per la quarta edizione consecutiva, alla medesima associazione sportiva. La quinta per l’Assessore Trasatti, che l’aveva voluta anche per la sua precedente esperienza assessorile. L’anno scorso, dopo i problemi avuti nel 2016, considerando che detta associazione non aveva i requisiti previsti dal Codice degli Appalti, la stessa era stata invitata direttamente, con modalità davvero sorprendenti. Era stata infatti invitata a presentare un progetto con una raccomandata postale ricevuta il 13.11.2017, ma già nella giornata dell’08.11.2017 era stata in grado di presentare il progetto al protocollo del Comune. I potenti mezzi della comunicazione comunale sono davvero sorprendenti, riescono persino ad anticipare le inutili raccomandate postali".


"Quest’anno la stessa Associazione ha potuto partecipare alla gara grazie ad un requisito aggiunto dall’ente comunale, ma non previsto dal Codice degli appalti - si legge ancora nella nota -. Infatti, il Codice, all’art.83, peraltro espressamente citato negli atti di gara del Comune, ai fini della sussistenza dei requisiti prescrive in capo all’impresa la particolare capacità professionale e l’iscrizione nel “registro della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura o nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato, o presso i competenti ordini professionali”; invece a Fermo si scopre che se sei un’associazione sportiva puoi ugualmente partecipare alle gare di appalto, perché l’importante è avere un codice fiscale o una partita Iva. Ma non è tutto. Le hanno infatti consegnato i lavori in urgenza (08.11.2018), prima dell'aggiudicazione definitiva, avvenuta solo il 30 novembre, a distanza di circa due settimane dall’inaugurazione e prima ancora dei 35 giorni previsti dopo la stessa aggiudicazione.
Probabilmente una chiave di lettura a queste sorprendenti procedure la si rinviene nelle altrettanto sorprendenti dichiarazioni pubbliche dell’Assessore Trasatti: “Pista che vince non si cambia”. Qualcuno forse dovrà spiegare a qualcun altro che la scelta dei fornitori non dipende dagli assessori di turno, ma dalle gare pubbliche di appalto".

 

Letture:1269
Data pubblicazione : 15/12/2018 15:08
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • e visto che ci siamo....

    17-12-2018 11:48 - #2
    E non fate passare per "innovazione dei servizi al pubblico per inaugurare una nuova stagione nei rapporti tra cittadino e Pubblica Amministrazione" il mercato del pesce con biglietto numerato e tre file di sedie avanti allo sportello dei certificati! Certe boiate fatele dire al Dirigente competente nella delibera con cui si ripartisce il premio di fine anno...
  • Diabolik

    15-12-2018 20:38 - #1
    Duole ammetterlo ma Zacheo ha ragione. Quando arriva il Natale l'amministrazione Calcinaro perde tutti i freni inibitori e si imbarca in colossali corse a fare più in fretta di Bolt...toppando come è oramai consuetudine...!!! Basterebbe solo prendere le cose per tempo e non fare magre figure...!! Occorre però dire che,….. magari le brutte figure fossero tutte li....!!! Cari Amministratori, alcune vie del Centro Storico sono veri e propri percorsi di guerra, vedi zona ex Cinema Nuovo dove la/e ditta/e hanno completato i lavori di costruzione di tutto quello che era possibile costruire lasciando le strade completamente dissestate, ma non basta. Occorre però anche riflettere cari signori e guardare il vuoto che questa amministrazione sui vari argomenti cruciali ha fatto finta di nulla…!!! L’ex mercato coperto che fine farà ? Iacopini con “ In tanto” è da nove anni che va avanti, mentre la ristrutturazione dell'immobile sono nove anni che va indietro. Dai grandi proclami ai grandi silenzi …!!! Calcinaro ora siamo certi che siete bravi a fare feste, manifestazioni...propaganda live....vi perdoniamo pure il mancato rispetto della norma sui contratti ma almeno diteci due o tre cosette importanti di cui vi siete dimenticati. Casina del Rose che cosa avete deciso ? Mercato Coperto che cosa avete deciso ? Scuola Betti cosa avete deciso sulla vecchia sede ? Liceo Classico che cosa ne farete dell'attuale sede ? Fontevecchia quando finiranno i lavori ? Quando riuscirete a fare una cosa seria sul traffico cittadino che oramai è una vergogna ? Quando riqualificheremo la circonvallazione di Fermo che è pietosa ! Poche cose che non necessitano di grandi elaborazioni, ma solo di buon senso....!!! Non ci aspettiamo risposte visto che dal 2019 saremo già in campagna elettorale …. !!! PS il prossimo anno per il Natale fate un bando e una gara secondo il codice degli appalti a settembre inseriteci dentro anche Corso Cavour, Via Perpenti Viale Trento, Via Roma, Tirassegno, Santa Caterina e le periferie perché alla fine anche quelli volenti e nolenti sono cittadini di Fermo...Grazie !
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications