Attualità
Ceriscioli a Pretare per l'incontro con i sindaci dell'area del cratere Piceno e Fermano

"È stato un incontro positivo con i sindaci del cratere del Piceno e del Fermano. Tante le richieste concrete simili a quelle già inoltrate al Governo in questi mesi in termini di semplificazione e accelerazione. Queste ultime sono infatti gli obiettivi condivisi da tutti. È emersa una novità importante in termini di disponibilità a mettere mano agli strumenti del terremoto. Si riparte quindi dalla volontà di andare a costruire quegli strumenti per dare tempi più stretti ai cittadini: è questo quello che ci chiedono. Tutto ciò nella massima partecipazione e collaborazione di tutti i livelli istituzionali perché per misure efficaci tutti devono portare il loro contributo".

Ceriscioli a Pretare per l'incontro con i sindaci dell'area del cratere Piceno e Fermano

Queste le parole del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ieri mattina a Pretare di Arquata del Tronto all'incontro dei sindaci delle aree del Piceno e del Fermano colpite dal sisma con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Ricostruzione Vito Crimi.

Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli in Prefettura ad Ascoli, ieri pomeriggio invece, in occasione della visita del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Ricostruzione Vito Crimi, ha preso parte a un tavolo istituzionale con il prefetto Rita Stentella, i vertici delle forze dell'ordine e il presidente della Provincia di Ascoli Sergio Fabiani per approfondire le problematiche relative alla ricostruzione e al ripristino della  viabilità e fare una ricognizione delle forza attualmente in campo.

"Un lavoro, quello con la Prefettura di Ascoli e le forze dell'ordine improntato alla massima collaborazione e al grande impegno sin dalla prima scossa del sisma" ha commentato Ceriscioli.

"Si è riaperto un percorso di dialogo con il Governo - ha proseguito Ceriscioli - L'auspicio è quello di mettere in moto attraverso la necessaria semplificazione normativa i  900 milioni di euro disponibili per la ricostruzione degli edifici pubblici. Risorse in grado di favorire un effetto moltiplicatore. L'obiettivo è aprire i cantieri, impiegare nuova forza lavoro e premiare chi decide di restare lanciando un messaggio di rinascita. E poi perimetrazioni e partenza dei progetti, aree per il turismo di ritorno e il secondo piano per i beni ecclesiastici: sono queste le cose cui abbiamo maggiormente bisogno per permettere al territorio di guardare al futuro con fiducia".

Letture:562
Data pubblicazione : 22/01/2019 09:13
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications