Attualità
Calcinaro a Tg2 Italia: "Pubblica amministrazione e cittadini, un rapporto virtuoso che nasce dal baratto sociale". Fermo uno dei Comuni - esempio del Bel Paese

Si è parlato anche di baratto amministrativo e dell'esempio virtuoso del Comune di Fermo nella puntata di questa mattina di Tg2 Italia, trasmissione informativa di Rai 2 condotta dalla giornalista Marzia Roncacci.

Calcinaro a Tg2 Italia:

Ospiti negli studi di Roma Luigi Gabriele, Adiconsum, e Andrea Ferri, responsabile finanza locale di Anci, mentre in collegamento video dal suo ufficio il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro. "Baratto amministrativo! Cercheremo di capire in cosa consiste", è l'avvio della Roncacci e il meccanismo è semplice da capire. Si tratta di uno strumento, introdotto dal decreto Sblocca Italia, che offre la possibilità ai cittadini in difficoltà di poter saldare i propri debiti con il fisco, mettendosi a disposizione del Comune per eseguire lavori socialmente utili. Dunque, in soldoni, un contratto per la compensazione dei debiti con l'amministrazione, disciplinato da un regolamento comunale.

Molti sono i Comuni italiani che stanno valutando la possibilità, ma tra questi il primo è stato il Comune di Invorio, provincia di Novara, che con il sindaco Roberto Del Conte lo ha introdotto già nel 2015. Attualmente 12 sono le persone coinvolte per un totale di 21 progetti. Su questo esempio si sono mossi tanti comuni medio-piccoli, ad eccezione di Milano, Fermo compreso. Ed è proprio il successo dell'iniziativa  amministrativa fermana che ha condotto in città le telecamere del Tg2.
Nel servizio realizzato da Carlo Angeletti è stato raccontato quello che a Fermo è già realtà. Due bandi per gli anni 2017 e 2018 con, rispettivamente, quattro e cinque progetti realizzati, più un terzo bando in arrivo. Questa è la situazione a Fermo, ed è così che per esempio Ionela Aleonte ha realizzato un dipinto per il centro Montessori e Paolo Bazzani ha riqualificato con la sua arte di strada i sottopassi della città.
"Un'idea del consigliere Stefano Paci ci ha spinti in questa direzione", racconta Calcinaro. E allora se "ti devo qualcosa che non ti posso pagare", il Comune mette in piedi quella che è in realtà una "misura di equità sociale", come ribadito da Gabriele dell'Adiconsum.
"Continuerete su questa strada?", chiede la Roncacci a Calcinaro. "Si, - risponde il Sindaco - perché crea un rapporto virtuoso tra la pubblica amministrazione e i cittadini, magari cittadini in difficoltà. A volte il rischio di intraprendere la scorciatoia della morosità è alto. Noi affriamo un'alternativa eticamente molto valida e ben recepita dalla cittadinanza".

Letture:2989
Data pubblicazione : 19/02/2019 11:25
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Pontenziale contribuente artistico volenteroso

    21-02-2019 09:46 - #1
    Non mi è del tutto chiaro il meccanismo:... dunque, invece di pagare le varie IMU TASI, magari pure contravvenzioni della Municipale (Pardon! Della "Polizia Locale" altrimenti Torresi e qualcun altro si sentono sminuiti...) o di acchiapacani- vigilanti-volontari perchè un mio parente ha buttato nella "campana" della plastica la cartolina di saluti che gli ho mandato da San Marino.... io me la cavo facendo un bell' affresco sul muraglione cittadino? Va bene anche un disegno su foglio di carta normale? O qualche altra prestazione artistica di vario tipo? Non so: costruzione di modellini, esibizione canora, ripulitura con detersivo e/o ridipintura delle sedie poste davanti al bancone del mercato del pesce... Ancora pardon! Davanti allo sportello dei certificati in Anagrafe.... Fateci sapere, siamo pronti ad esprimere la nostra creatività! Ah! La cosa vale anche per la tassa sulla bonifica? E se la contravvenzione me la fa la Polizia Provinciale sulla "Mezzina" ? Oppure la Municipale di Ancona per divieto di sosta? Nel caso la esibizione artistica andrebbe fatta a Fermo o al Passetto?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications