Attualità
Per il porto in arrivo 250.000 euro da investire in dragaggi e manutenzioni

Via libera dalla Corte dei Conti alla convezione tra Ministero Regione e Comuni per gli interventi nei porti di Fano, Senigallia, Numana, Civitanova Marche, Porto San Giorgio e del porto turistico di San Benedetto del Tronto

Per il porto in arrivo 250.000 euro da investire in dragaggi e manutenzioni

Via libera della Corte dei Conti alla convenzione siglata tra ministero Infrastrutture, Regione e Comuni portuali per utilizzare i quattro milioni del Fondo sviluppo e coesione (ex Fas) assegnati alle Marche e destinati al miglioramento della sicurezza dei porti regionali (Asse E). Lo comunica la vicepresidente Anna Casini, assessore ai Porti, che ha ricevuto la comunicazione da Roma.

 

“I fondi sono adesso disponibili e le amministrazioni locali interessate possono utilizzarli, avviando le procedure per assegnare i lavori. La Regione ha sottoscritto l’intesa, ora bollinata, proprio per favorire il rapido utilizzo delle somme ripartite, riservandosi il ruolo di coordinatore e assegnando ai Comuni quello di attuatori. In questo modo, d’intesa con il Ministero, vogliamo evitare qualunque criticità che possa ritardare gli interventi, attesi e necessari per garantire la sicurezza degli scali portuali regionali”.

 

I dragaggi e le manutenzioni straordinarie finanziate interessano i porti di Fano (1,03 milioni disponibili), Senigallia (850 mila euro), Numana (930 mila euro), Civitanova Marche (820 mila euro), Porto San Giorgio (250 mila euro), San Benedetto del Tronto (struttura portuale nazionale, beneficiaria di 120 mila euro per la manutenzione del porto turistico di competenza regionale).

Letture:766
Data pubblicazione : 05/06/2019 13:51
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications