Cronaca
Santa Petronilla. Grave incidente. Giovane bagnino 22enne a bordo del suo scooter non riesce a frenare per evitare un'auto e finisce contro un camion Asite

Grave incidente questa mattina, attorno alle 8.15, nei pressi della rotatoria di Santa Petronilla. Coinvolti un'auto, un camion ed un giovane ragazzo, M.P. le sue iniziali, 22 anni di Fermo. Il giovane, che lavora da anni come bagnino per la cooperativa Marina Service, come ogni mattina si stava recando in spiaggia a Porto San Giorgio a bordo del suo scooter, indossando la tipica maglietta rossa con la scritta 'salvataggio' .

Santa Petronilla. Grave incidente. Giovane bagnino 22enne a bordo del suo scooter non riesce a frenare per evitare un'auto e finisce contro un camion Asite

Secondo una prima ricostruzione  tutto è  avvenuto poco prima della rotatoria di Santa Petronilla in direzione mare, prima del tratto coperto dal tutor. L'auto stava uscendo da una strada secondaria immettendosi sulla provinciale Fermo-Porto San Giorgio. Da qui la decisione del camion Asite di rallentare per farla passare. 

Dietro al camion si trovava però il giovane con lo scooter che, nel tentativo di sorpasso del mezzo pesante, non si è reso conto della presenza dell'auto proveniente dalla strada secondaria. Una volta di fronte ad essa, per evitare l'impatto, il bagnino si è buttato sulla destra senza riuscire a frenare in tempo e scontrandosi così contro la parte posteriore del mezzo pesante per poi andare a finire sotto di esso. Uno scontro violento e poi la caduta a terra.

Chi ha assistito alla scena ha visto il giovane bagnino riverso a terra. Ragazzo che avrebbe perso molto sangue. Sul posto i sanitari del 118 e i volontari della Croce Azzurra di Porto San Giorgio. Nel frattempo altri due bagnini, che sopraggiungevano in auto, resisi conto dell'incidente che aveva visto coinvolto un loro collega, si sono subito fermati a prestare soccorso. 

Il giovane è stato trasportato in codice rosso al Pronto Soccorso del Murri di Fermo ma non sarebbe in pericolo di vita. Per lui un trauma cranico e fratture. Probabile il trasferimento all'ospedale regionale Torrette di Ancona.

Letture:13083
Data pubblicazione : 26/08/2015 10:09
Scritto da : Tiziano Vesprini, Paolo Paoletti, Iacopo Luzi
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Roberto Montenovo

    26-08-2015 15:10 - #2
    Ciao Stefano, anche io abito in una zona con lo stesso tipo di problema (c.da Salette): per entrare nel passo di casa mia lo devo fare ad una velocità molto limitata. Ogni qual volta ho qualcuno dietro, prego affinchè io non venga travolto dall'auto dietro di me: questo perchè l'altro guidatore spesso è un incosciente, che corre a velocità folle noncurante dei limiti di velocità (50km/h) e noncurante delle mie segnalazioni (per prima cosa indicatore di direzione e poi inizio frenata dolce qualche decina di metri prima). La colpa è per gran parte della velocità, della distrazione con cui si guida (tutti al cellulare manco fossero capi di stato) e della maleducazione. Detto questo, concordo con te che in alcuni punti potrebbero essere presi degli accorgimenti per ridurre il rischio (es: un paio di bei dossi in suddetta c.da ci starebbero proprio bene). A prescindere dalle responsabilità spero comunque che il ragazzo si riprenda al meglio.
  • Stefano

    26-08-2015 10:43 - #1
    sono passato pochi minuti dopo l'incidente e sono sconvolto dalla scena. faccio spesso quella strada e ho assistito più volte a frenate violente causate dalle auto che svoltano per entrare nelle abitazioni a destra che hanno l'ingresso di strada opposto al senso di marcia. è assolutamente necessario valutare il problema e modificare l'ingresso dei privati in maniera consona alla pericolosità della strada. è vero che certamente la colpa è di chi tampona, ma il rischio può e deve essere ridotto.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications