Cronaca
I furti al centro del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in prefettura. Attenzione alta. Via libera al progetto di videosorveglianza a Sant'Elpidio a Mare

Nuova riunione, ieri pomeriggio, del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Vice Prefetto Vicario, Dottor Sebastiano Cento. Al centro dell'attenzione l'ondata di furti che sta interessando il territorio fermano. Dati alla mano è ancora presto per avere una stima dei reati predatori commessi nei primi mesi del 2016 ma l'attenzione resta altissima.

I furti al centro del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in prefettura. Attenzione alta. Via libera al progetto di videosorveglianza a Sant'Elpidio a Mare

Erano presenti i Vertici provinciali delle Forze dell’Ordine: il Questore Della Cioppa, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Col. La Volla e Col. Paoluzzi, il Vice Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato. Al Comitato hanno partecipato il Sindaco di Porto Sant’Elpidio Franchellucci e il Sindaco di Sant’Elpidio a Mare Terrenzi, gli Assessori Torresi e Vesprini per i Comuni di Fermo e Porto San Giorgio con i rappresentanti delle rispettive Polizie Municipali e il Cons. Ambrogi in rappresentanza della Provincia.
“L’attenzione – spiega la Prefettura - è stata posta sull’analisi dell’andamento dei fenomeni criminali, con specifico riferimento ai reati di natura predatoria nella macro-area costiera che interessa i Comuni rappresentati: andamento che ha registrato a conclusione dell’anno 2015 un decremento degli stessi rispetto all’anno precedente. Per il 2016 non è stato possibile effettuare ancora un’analisi oggettiva di un trend per via di un periodo temporale di riferimento ancora troppo breve da poter prendere in considerazione”.
Proprio sulla base di questo presupposto, il Comitato ha rimarcato il sensibile scarto tra la situazione reale basata sui dati a disposizione delle Forze dell’Ordine e la percezione della sicurezza. Sul punto, il Comitato ha disposto che sia mantenuta alta la soglia di attenzione in funzione preventiva, attraverso l’intensificazione dell’attività di controllo del territorio posta in essere dalle Forze di Polizia, anche attraverso la programmazione di mirati servizi straordinari con l’utilizzo del Nucleo Prevenzione Crimine della Polizia di Stato.
“In esito all’analisi – aggiunge la prefettura - si sono altresì riscontrati già i primi segnali positivi in merito all’operatività del Piano territoriale coordinato del territorio, approvato in sede di Comitato ed operativo tra le Forze dell’Ordine e le Amministrazioni comunali di Fermo, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio, che sta permettendo un’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse umane tra le Forze dell’Ordine e le Polizie locali. Sul punto, il Comitato ha auspicato nel tempo una sinergia ancora più forte che porti a politiche condivise tra le Amministrazioni locali sul tema della sicurezza, affinché si possano omogeneizzare modalità operative e consorziare risorse umane e strumentali delle Polizie locali sempre più chiamate a fare fronte comune sulle medesime criticità che investono il territorio di riferimento”.
Il Comitato ha poi segnalato e confermato l’importanza dello strumento della videosorveglianza, sensibilizzando sul punto le Amministrazioni comunali ad implementare per quanto possibile anche questa modalità di controllo in funzione deterrente sulle zone a maggior rischio di incidenza criminale, attraverso progettualità che dovranno passare per il vaglio del Comitato stesso e, a tal proposito, è stato approvato il progetto di installazione di telecamere avanzato dal Comune di Sant’Elpidio a Mare.

Letture:2789
Data pubblicazione : 12/02/2016 11:20
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications