Cronaca
Restiamo vigili e investiamo sulla sicurezza. L'invito di Calcinaro dopo i fatti di San Marco

Il primo cittadino, che si è confrontato telefonicamente con Don Vinicio Albanesi, a Roma ha informato dell'esplosione il Sottosegretario all'Interno Gianpiero Bocci

Restiamo vigili e investiamo sulla sicurezza. L'invito di Calcinaro dopo i fatti di San Marco

A fine febbraio la casa parrocchiale sul retro della cattedrale del Duomo. L'8 marzo la Chiesa di San Tommaso. E la scorsa notte la Chiesa di San Marco. Nella mattinata il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ha sentito Don Vinicio Albanesi, analizzando con lui una situazione che inizia a destare preoccupazione.

 

Cosa vi siete detti con Don Vinicio?

“Devo sottolineare lo spirito della persona, propositivo, battagliero e come al solito con una vena d'ironia. Certo, ci siamo fatti a vicenda delle ipotesi, che facciamo rimanere tra noi. Comunque un allarme c'è e credo che la riconducibilità ad una mano e ad un'idea scellerata appaia con tutta la sua preoccupante forza.”

 

A questi recenti fenomeni si aggiunge un diffuso senso di insicurezza da parte dei cittadini, che si percepiva questa notte in strada pochi minuti dopo l'esplosione.

“Diciamo che sono due fenomeni diversi. Da un lato l'insicurezza diffusa a fronte del fenomeno dei furti, quello più percepito, rispetto a chi vigliaccamente compie gesti come questi, spinti da un'ideologia diversa. Sicuramente con il bilancio che andremo ad approvare a maggio una somma discreta per i sistemi di controllo la metteremo. Abbiamo già installato una prima telecamera ad infrarossi a Marina Palmense che possa leggere le targhe anche in orari notturni. Mi chiedo anche questo, da avvocato che ha visto svolgere diverse indagini: la cosa migliore sarebbe quella di trovare un sistema che riesca ad allarmare in tempo reale le Forze dell'Ordine che, comunque, sul territorio ci sono ma che possiamo aiutare nell'essere ancora più tempestive. Certo, le risorse non sono illimitate e purtroppo il territorio di Fermo ed i suoi quartieri sono molto vasti. Ci sono fenomeni predatori che vanno dall'ultima casa a San Girolamo alla costa. A volte si può cercare di prevenire, cercando l'effetto dissuasore di telecamere che verranno posizionate in numero maggiore, anche se sappiamo che spesso questo non basta. E' un po' come provare con un secchiello a svuotare l'oceano.”

 

La dinamica di questa notte, con movimenti sospetti di almeno 2 auto, fa riflettere sulla necessità di un maggiore controllo in aree sensibili.

“Pensiamo anche alle bande che si muovono per compiere furti in serie, sono specializzate e riescono a neutralizzare a distanza antifurti di fabbriche o abitazioni, come è successo di recente ad un calzaturificio a Campiglione dove le tecnologie più avanzate sono state bloccate con un controllo remoto. Aggiungo, infine, che per questa mattina avevo già organizzato un viaggio a Roma al Ministero dell'Interno insieme all'On. Paolo Petrini, durante il quale abbiamo avvertito di quanto accaduto il Sottosegretario Bocci per dare un quadro di quella che può essere l'emergenzialità nel nostro territorio che non è da allarme sproposito ma che però necessita di un occhio vigile da parte delle Istituzioni e, quindi, anche dello Stato.”

Letture:4953
Data pubblicazione : 13/04/2016 11:34
Scritto da : Andrea Braconi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications