Cronaca
Prefettura di Fermo e Tavolo della Legalità uniti contro le bombe
Prefettura di Fermo e Tavolo della Legalità uniti contro le bombe

Due messaggi ieri provenienti dalla riunione tecnica della Prefettura di Fermo e dal Tavolo della legalità della provincia  per ribadire la solidarietà alla Curia e per richiedere impegno e attenzione unitari

Le bombe alle chiese del Fermano non fanno paura, ma richiedono un alto livello di attenzione.

Simili in sintesi le posizioni espresse ieri dalla Prefettura di Fermo e dal Tavolo della Legalità della provincia, in merito ai quattro episodi che hanno coinvolto altrettanti luoghi di culto del capoluogo, l'ultimo dei quali solo domenica scorsa.

Scrive in particolare il Tavolo della Legalità: "Gli attentati degli scorsi mesi contro diverse chiese della città di Fermo suscitano, anche per la loro sistematicità, seria preoccupazione e rendono necessaria una più decisa reazione di tutta la comunità del Fermano. Non siamo, ovviamente, in grado di conoscere l’esatta matrice di tali atti intimidatori e siamo certi che le forze dell’ordine e l’autorità giudiziaria stiano indagando con la dovuta serietà e la necessaria riservatezza. Ci sembra, tuttavia, evidente che gli “obiettivi” scelti da tali azioni criminali siano comunità e sacerdoti quotidianamente impegnati in attività di solidarietà verso le fasce più deboli della società e che vi sia la necessità di far sentire, con maggiore determinazione, a queste persone ed alle comunità che servono la vicinanza e il sostegno di tutta la società civile e delle istituzioni".

La Prefettura di Fermo, nella persona del nuovo prefetto Mara Di Lullo in particolare, risponde idealmente alla rete provinciale, che coinvolge da più di dieci anni oltre trenta soggetti differenti (scuole, istituzioni e associazioni), convocando una riunione tecnica per fare un primo punto sulla situazione della sicurezza. All'incontro, convocato al Palazzo del Governo, era presente Domenico Seccia, il Procuratore della Repubblica, il quale ha invitato tutti i rappresentanti delle forze dell'ordine "ad assicurare la massima sinergia operativa attraverso l'intensificazione dell'attività di prevenzione", anche per mezzo dell'attività congiunta di Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e Corpo Forestale. Il procuratore ha esortato questi ultimi in particolare a scambiarsi le informazioni utili "nell'azione preventiva di contrasto alla fenomenologia criminale in esame".

La riunione tecnica si è conclusa con l'annuncio di una prossima convocazione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, che verrà estesa anche "agli amministratori locali dei comuni maggiormente interessati dai fenomeni criminali insistenti sul territorio provinciale".

A sua volta, il Tavolo della legalità ha voluto esprimere la propria solidarietà alla Curia, sottolineando come "silenzio, distrazione e solitudine siano i peggiori alleati di qualunque tipo di disegno criminale si celi dietro tali atti", augurandosi alla fine che "le prossime celebrazioni per la Festa della Repubblica siano l’occasione per informare la cittadinanza e ribadire l’impegno di tutte le istituzioni al fianco di quanti, laici o religiosi, lavorano per garantire i diritti e la dignità di ogni persona".

Letture:2346
Data pubblicazione : 28/05/2016 09:40
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications