Cronaca
Monterubbiano. Malviventi danno fuoco ad una motolivellatrice del Comune: qualche giorno fa era stata rubata anche la batteria

Un incendio di origine quasi certamente dolosa ha coinvolto questa mattina, intorno alle 10:40, una motolivellatrice del comune di Monterubbiano.

Monterubbiano. Malviventi danno fuoco ad una motolivellatrice del Comune: qualche giorno fa era stata rubata anche la batteria
Immagine di repertorio

Il rogo si è verificato in contrada Piaggiole. A dare l'allarme è stato un contadino della zona, che ha visto le fiamme alzarsi dal mezzo: sul posto si sono subito recati i Carabinieri della locale stazione, i Vigili del Fuoco e poi anche il sindaco Maria Teresa Mircoli, che in quel momento era in centro storico a monitorare l'andamento dei lavori al Teatro Pagani.

Qualche giorno prima dell'ondata di maltempo il mezzo era stato oggetto di un furto: alcuni malviventi, infatti, ne avevano rubato la batteria, che tra l'altro era quasi scarica e avrebbe quindi avuto un'autonomia ancora piuttosto limitata. Da quel momento la motolivellatrice era ferma sotto un capannone messo a disposizione da un cittadino monterubbianese e la batteria non era ancora stata sostituita.

“Non sappiamo se i malviventi siano tornati pensando di poter rubare un'altra batteria e, non avendola trovata, abbiano deciso di appiccare le fiamme” - ipotizza la sindaca sulla base dei rilievi effettuati da Vigili del Fuoco, Carabinieri e operai cantonieri, concordi nell'escludere la natura accidentale del rogo.
“Se il vento avesse girato in maniera diversa – prosegue la Mircoli – il mezzo e il capannone avrebbero potuto andare a fuoco completamente: invece così c'è la possibilità di recuperare la motolivellatrice, anche se i danni li quantificheremo con esattezza solo domani mattina”.

La zona dove è avvenuto il rogo è generalmente poco transitata, ma è comunque una delle strade di compagna meglio tenute tra quelle dell'ampio territorio comunale: una strada transitabile in entrata e in uscita, non chiusa quindi, dove già si sono verificati atti di microcriminalità: “L'uomo che ci aveva messo a disposizione il capannone – confessa la Mircoli – mi ha raccontato che in passato dei malviventi gli avevano staccato il portone di casa e ad altri residenti i cancelli: addirittura una volta hanno rubato anche le olive. I responsabili di questi gesti sono però sicuramente degli estranei, perché il nostro è un popolo mite, docile, ci conosciamo tutti e ci aiutiamo a vicenda".

Letture:1167
Data pubblicazione : 08/03/2018 15:58
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications