Cronaca
Crollo Montani. Bonanni: "Con lo spostamento riempiti biennio e convitto". Arriva il sequestro delle aule e si fa largo l'ipotesi lezioni pomeridiane

A poco più di 24 ore dal crollo di un parte del tetto presso la sede del triennio dell'Iti Montani, la nostra redazione ha raggiunto telefonicamente Margherita Bonanni, la Dirigente scolastica dell'istituto, che, dopo essere stata intervistata questa mattina anche da una troup del celebre programma Mediaset “Le Iene”, si è soffermata nuovamente su quanto avvenuto ieri.

Crollo Montani. Bonanni:

“Si è trattato di un evento imponderabile e senza avvisaglie – commenta la Dirigente – visto e considerato anche che per quell'aula non si erano resi necessari interventi in seguito al sisma. E' possibile che l'accaduto vada attribuito al fatto che l'edificio in questione ha circa 500 anni”.

 

Ieri sera presso la Provincia di Fermo, dopo la riunione svoltasi in Prefettura per fare il punto della situazione sui rilievi emersi nella lunga giornata di sopralluoghi, è stata ufficializzata la chiusura a tempo indeterminato della sede del triennio fino a quando si “rientrerà in una situazione di normalità e verranno ritenute agibili tutte le strutture”, secondo quanto dichiarato dalla Presidente Canigola.

Naturalmente questa chiusura sta già determinando dei problemi in merito agli spazi nelle altre sedi del Montani. Sono infatti circa 400, per un totale di 22 classi, i ragazzi che da ieri non hanno più a disposizione le loro aule abituali: “Forse si potrebbero fare dei doppi turni – ipotizza la Bonanni – perché abbiamo già riempito sia il biennio che il convitto e potrebbero quindi rendersi necessarie delle lezioni pomeridiane”. La questione diventerà di ancora maggiore attualità nel momento in cui le classi attualmente impegnate nei progetti di alternanza scuola-lavoro torneranno a pieno regime in aula.

Non sarebbe la prima volta di un simile scenario per una scuola di Fermo: dopo il sisma di ottobre 2016, infatti, la turnazione pomeridiana interessò anche gli studenti del Liceo Classico Annibal Caro durante i lavori di messa in sicurezza dell'edificio storico di Via Leopardi.

 

La stessa Bonanni ha poi confermato che ieri sera intorno alle ore 21 sono state ufficialmente messe sotto sequestro le due aule del secondo piano della sede (quella dove è crollato il pezzo di tetto e quella ad essa adiacente) e il corridoio che le collega al resto della scuola. Un atto, quest'ultimo, che evidenzia la volontà della Procura di Fermo di vederci chiaro ed accertare eventuali responsabilità dell'accaduto.

 

 

Letture:2403
Data pubblicazione : 15/05/2018 11:17
Scritto da : Alessandra Bastarè, Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications