Economia
Gli imprenditori del Distretto della Calzatura Fermano-Maceratese pronti per affrontare la nuova sfida con i mercati mondiali. Martedì inizia theMICAM

1.443 espositori di cui 841 provenienti dall'Italia e 602 dall'estero, su una superficie di 64.175 metri quadrati. Sono questi i numeri dell'edizione di theMICAM 2015, la fiera internazionale della calzatura più importante al mondo, in scena dall'1 al 4 settembre. Conferenza stampa, questa mattina, presso la Camera di Commercio di Fermo per la presentazione delle iniziative del Distretto Calzaturiero delle Marche promosse dall'Azienda Speciale Fermo Promuove, dalla Camera di Commercio di Fermo, Regione Marche, Confindustria Fermo e Macerata, Azienda Speciale Exit di Macerata, Unioncamere, Assocalzaturifici e dalle varie associazioni di categoria.

Gli imprenditori del Distretto della Calzatura Fermano-Maceratese pronti per affrontare la nuova sfida con i mercati mondiali. Martedì inizia theMICAM

Anche quest'anno confermato lo spazio hospitality (PAD 4 N04-06) in cui i tanti visitatori potranno vivere a pieno l'esperienza 'Marche' e toccare con mano i prodotti dell'artigianato locale e dell'enogastronomia.
Saranno circa 190 le imprese provenienti dal territorio Fermano. Tra queste 60 arrivano da Montegranaro, 40 da Porto Sant'Elpidio, 20 da Sant'Elpidio a Mare, 20 da Fermo, Porto San Giorgio, Rapagnano, Monte San Pietrangeli, 17 da Torre San Patrizio e Falerone, 15 da Monte Urano e 5 da altri comuni della provincia .
A ribadire la vicinanza delle istituzioni alle aziende del Distretto che saranno impegnate in prima linea nella sfida milanese sono stati, in apertura di conferenza stampa, il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ed il Vice Prefetto aggiunto Claudio Faloci. Un saluto arrivato anche dal Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli che in un suo intervento scritto ha spiegato come: “ Nel 'saper fare' è racchiuso il segreto del successo della scarpa marchigiana, costruito con tenacia, sacrifici, passione, che hanno fatto sì che l’artigianato sia diventato arte”.
Ad illustrare le caratteristiche di questa edizione è stato il Presidente di Unioncamere Marche e della Camera di Commercio di Fermo Graziano Di Battista che ha spiegato il tema scelto per questa edizione. “Abbiamo dedicato questa edizione dell'area hospitality all'arte del 'saper fare' del nostro distretto. E' infatti nei momenti più difficili che i nostri bravi imprenditori fanno la differenza. Ci presentiamo alla fiera della calzatura più importante al mondo con collezioni costantemente rinnovate, al passo con i tempi, che fanno tendenza e che conquistano i buyers internazionali. Un periodo sicuramente non facile, viste anche le recenti evoluzioni delle borse internazionali, non per questo i nostri imprenditori si scoraggiano, anzi, si apprestano ad affrontare questa nuova sfida con ancora più slancio”. Di Battista che ha evidenziato come, anche quest'anno, si sia voluto puntare sul digitale: “Avremo ospiti alcuni dei blogger più influenti sul campo della moda in Italia e nel mondo in grado di raggiungere un bacino di oltre 90 mila followers sparsi in tutto il globo. Un numero enorme all'interno del quale sono inclusi molti addetti ai lavori che dettano le mode e le tendenze del futuro”.
Un gioco di squadra quanto mai importante, come ribadito dall'intervento del presidente dell'Azienda Speciale Fermo Promuove Nazzareno Di Chiara: “Abbiamo invitato a questa edizione anche i sindaci dei comuni del distretto calzaturiero in quanto sono protagonisti insieme a noi di quelle che sono le dinamiche economiche territoriali. E' fondamentale lavorare insieme, istituzioni, territorio e imprese per un unico obiettivo comune: il benessere socioeconomico. In tal senso molte delle nostre imprese hanno avviato un ricambio generazionale che, edizione dopo edizione, appare sempre più evidente al Micam, partendo dal design delle calzature, con collezioni dirette ai mercati emergenti e idee alla ricerca di continui nuovi paesi da conquistare. Con l'hospitality porteremo a Milano e nel mondo tutta la nostra bellezza, una finestra aperta sul Fermano-Maceratese”.
Protagonista della conferenza stampa di presentazione dell'Area Distretto Calzaturiero delle Marche anche Annarita Pilotti presidente nazionale di Assocalzaturifici. Ad introdurla, nella sua prima uscita pubblica in Camera di Commercio con questo nuovo prestigioso incarico, è stato il presidente Graziano Di Battista. Presenti che l'hanno accolta con un applauso. “Il mio insediamento è avvenuto a giugno – ha spiegato la Pilotti – quindi non c'è stato modo di apportare grandi cambiamenti per questa edizione. Le novità però arriveranno e le più importanti verranno annunciate nell'evento di apertura nella mattinata del 1 settembre. Tornando a questa edizione è stata ridotta la separazione tra Micam e Mipel, la fiera dei pellami, che quest'anno non si troverà più ai piani superiori della fiera ma al padiglione 10, in linea con il MICAM, lungo Corso Italia”. Annarita Pilotti che ha aggiunto: “Ho voluto dare un tocco glamour e femminile sin da questa edizione con nuove decorazioni studiate con gli architetti. Per il futuro è mia ferma intenzione svecchiare il Micam e rinnovarlo, da qui ad un anno. Voglio portare questa signora, chiamata Micam, a risplendere. Auguro a tutti gli imprenditori un buona fiera dicendo loro che hanno la mia più totale vicinanza con la speranza che possano prendere più ordini possibili”.
Anche il presidente della sezione calzaturieri di Confindustria Fermo Giampietro Melchiorri ha voluto portare il suo saluto lanciando un vero e proprio appello: “Ad ogni stagione i nostri calzaturifici arrivano preparati con nuove collezioni. Solo per questa edizione di theMICAM verranno presentate più di 3 mila collezioni per la primavera estate 2016. Chiedo collaborazione a tutti i livelli affinchè uno dei nostri punti fondamentali del programma che vogliamo portare avanti come Confindustria Assocalzaturifici venga recepito, ovvero la defiscalizzazione per la realizzazione delle collezioni. Infine, altra novità che ci aspettiamo, è il cambiamento delle date del MICAM, una nuova collocazione che rappresenta un'occasione per tutte le imprese”.
Per il territorio maceratese sono intervenuti il presidente dell'Azienda Speciale Exit di Macerata Luciano Ramadori ed il delegato di Confindustria Macerata Carlo Cipriani che hanno ribadito come nonostante le difficoltà per il settore calzaturiero siano aumentate, sia fondamentale essere presenti al Micam e l' importanza del lavoro di squadra che vede protagonista Regione Marche, istituzioni Fermane e Maceratesi.
Infine si è parlato anche di credito con il direttore generale della Carifermo Alessandro Cohn che ha voluto ribadire come, nonostante i numeri fino ad ora abbiano mostrato tutta la sofferenza del distretto, una slancio positivo e una nuova boccata di ossigeno può arrivare solo grazie alla grande forza di volontà dei nostri imprenditori e all'altissima qualità dei prodotti. Questo il migliore augurio per una sfida non facile ma che il Distretto Calzaturiero delle Marche può vincere grazie ad un 'saper fare' che fa la differenza.

Letture:35924
Data pubblicazione : 28/08/2015 09:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications