Economia
Tricolore ammainato per chi produce olio con olive straniere

L'entrata in vigore del decreto del Ministero delle Politiche agricole impedisce l'utilizzo di segni, figure o illustrazioni italiane sulle bottiglie

Tricolore ammainato per chi produce olio con olive straniere

C'è chi il tricolore lo tira fuori soltanto per Europei o Mondiali di calcio. E c'è chi lo piazza su bottiglie di olio fatto con olive di provenienza straniera.

 

Ma per entrambi è tempo di ammainarla, la bandiera.

 

Nel primo caso per la sconfitta di ieri degli Azzurri contro gli eterni rivali teutonici. Nel secondo per l'entrata in vigore di un decreto emanato dal Ministero delle Politiche agricole che prevede sanzioni per quei produttori che, testualmente, vanno a riportare sulle bottiglie “segni, figure o illustrazioni che possono evocare un'origine geografica diversa da quella indicata in etichetta, anche se veritieri”.

 

Soddisfazione è stata espressa dalla Coldiretti Marche, che parla di misure importanti per difendere un settore cruciale per la nostra economia, nel quale brillano l'Olio di Cartoceto Dop e l'Oliva Ascolana del Piceno Dop.

 

Sono 22.000, infatti, le aziende marchigiane del comparto (di cui 1.000 impegnate nel biologico), con 80 frantoi attivi, per una produzione nel 2015 di 25 milioni di euro ed un valore dell'export pari a 2,3 milioni.

Letture:4132
Data pubblicazione : 03/07/2016 11:54
Scritto da : Andrea Braconi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Fabio Petrini

    03-07-2016 16:58 - #1
    E' un provvedimento importante ma non basta, perché la tutela va estesa a tutti gli altri prodotti alimentari italiani minacciati da imitazioni di altri Paesi. Poi è il cittadino che deve fare attenzione quando fa acquisti e per questo è importante leggere le etichette.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications