Economia
Il Gal Fermano è pronto a ripartire con fondi Ue
Il Gal Fermano è pronto a ripartire con fondi Ue

Il nuovo piano di sviluppo locale per il Gruppo di azione locale (Gal) sarà presentato il 16 luglio a Montegiorgio durante l'assemblea aperta a Palazzo Passari

Il Gruppo di azione locale (Gal) del Fermano è al centro della nuova programmazione europea per il territorio: è questo il principale risultato del percorso di ascolto e condivisione programmatica che negli scorsi mesi ha raccolto i fabbisogni di pubbliche amministrazioni, soggetti gestori di pubblici servizi, associazioni di categoria, associazioni no-profit, operatori economici locali.

Il percorso complesso che ha portato all'importante finanziamento sarà presentato durante l’assemblea aperta prevista per il prossimo 16 luglio a Montegiorgio alle 10 a Palazzo Passari.

Durante l'incontro i soci approveranno il nuovo Piano di Sviluppo Locale 2014/2020.

In totale, sono oltre sei i milioni di euro di contributi a favore del territorio fermano, per un investimento complessivo vicino ai nove milioni, in tre ambiti tematici di azione.

Il primo è lo “sviluppo dell’occupazione tramite il sostegno alle imprese ed ai sistemi produttivi locali”. Il secondo va sotto il capitolo “valorizzazione del territorio e dei suoi tematismi, con finalità legate alla preservazione ed all’accoglienza”. Il terzo è chiamato “miglioramento della qualità della vita delle comunità locali e dei relativi servizi”.

Attraverso le tre linee di azione finanziate, il Gal si prefigge di contribuire al percorso di riposizionamento competitivo del Fermano, favorendo l’integrazione del patrimonio culturale locale con il sistema economico e sociale. In particolare, si intende attuare un programma integrato di valorizzazione del notevole patrimonio di risorse storico-culturali, ambientali e paesaggistiche presenti sul territorio, in chiave turistica. Poi si vuole promuovere il valore e la riconoscibilità sui mercati nazionali e internazionali delle produzioni locali. Infine, si cercherà di innalzare i livelli di qualità della vita delle popolazioni rurali.

L’obiettivo di fondo dell'ente è dunque di sviluppare un turismo “culturally centered” nel Fermano, muovendo dall’ipotesi che la valorizzazione strategica del patrimonio culturale sia in grado di massimizzarne la capacità di generare, oltre a valore sociale, anche valore economico, a partire in particolare dal turismo rurale.

Dopo l’approvazione da parte dell'assemblea, il piano di sviluppo locale sarà trasmesso alla Regione Marche che ne decreterà l’operatività definitiva.

Letture:2199
Data pubblicazione : 14/07/2016 11:29
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications