Economia
Assedio Coldiretti in Regione per dire stop agli animali selvatici
Assedio Coldiretti in Regione per dire stop agli animali selvatici

Coldiretti, milioni di euro di danni causati dagli animali selvatici a colture e cittadini e strage di pecore e mucche ma l’ente non paga

Circa duemila agricoltori e allevatori della Coldiretti con i trattori, provenienti da tutte le Marche, cingeranno d’assedio la sede della Regione lunedì 18 luglio, ad Ancona, per protestare contro i mancati pagamenti dei danni causati dagli animali selvatici e i tentativi dell’ente di rendere sempre più difficile ottenere i dovuti e sacrosanti indennizzi per coltivatori e semplici cittadini. Un problema che sta letteralmente incendiando le campagne, dove le coltivazioni di grano, girasole e mais vengono quotidianamente distrutte, mentre non si ferma la strage di pecore, vitelli e cavalli a causa di lupi e cani inselvatichiti.

Gli imprenditori agricoli della Coldiretti giungeranno nel capoluogo in pullman e in auto per riunirsi in via Michelangelo Buonarroti, da dove muoveranno con trattori, cartelli e striscioni verso Palazzo Raffaello, in via Gentile da Fabriano, dove è in programma la riunione della Giunta regionale.

Assieme agli agricoltori ci saranno ambientalisti e consumatori, a testimoniare che la proliferazione fuori controllo degli animali selvatici non causa solo danni alle colture e alle stalle, ma mette a rischio la tenuta dell’ecosistema e la sicurezza dei cittadini, considerati gli incidenti stradali che sempre più spesso sono causati dai cinghiali, ormai giunti fino alle cittadine costiere. Incidenti per i quali la Regione ha cancellato i risarcimenti, con gli automobilisti ormai obbligati a ricorrere alle vie legali se vogliono far valere i propri diritti. Il tutto per un bilancio dei danni che, tra colture, animali e sinistri, ha complessivamente raggiunto i 6 milioni di euro, secondo stime di Coldiretti, mentre i pagamenti agli agricoltori sono fermi al 2012.

Letture:1959
Data pubblicazione : 15/07/2016 10:21
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications