Economia
La Solgas alla riminese Sgr. Che fa il bis dopo Porto San Giorgio
La Solgas alla riminese Sgr. Che fa il bis dopo Porto San Giorgio

Vinta la gara d'appalto per la vendita del 49% della società erogatrice del gas di Fermo dalla stessa società che aveva già acquisito le quote della Sangiorgio Energie a Porto San Giorgio

Con cinque milioni e rotti di euro, la Sgr di Rimini si aggiudica la gara per l'acquisto del 49 per cento della Solgas. L'altro contendente, la Estraenergie di Siena, torna a casa a bocca asciutta, avendo presentato un'offerta minore, pari a poco più di quattro milioni, tutte e due, comunque, superiori alla base d'asta fissata a poco più di tre milioni. Prima dell'apertura delle buste A e B, poco dopo le undici in Comune, il sindaco Paolo Calcinaro aveva ringraziato i due contendenti. Dopo l'aggiudicazione "provvisoria", come si dice in gergo tecnico, alla società riminese, il primo cittadino ha ribadito di nuovo i suoi ringraziamenti e ha invitato tutti a "lavorare".

Il futuro della società fermana di erogazione del gas è quindi adesso nelle mani della stessa società che si è accaparrata le quote della Sangiorgio energie, un'operazione che all'epoca permise al comune rivierasco di incassare quasi il doppio della base d'asta, ossia 2,7 milione di euro.

A Fermo, invece, si spera di rimpolpare le casse comunali con ancora più denari.

Tutto dipenderà adesso da come si muoverà la società riminese, intervenuta alla gara fermana con il suo legale rappresentante, Federico Riccardi. "Il lungo periodo non ci spaventa", ha detto il manager, "questo ci permetterà di spendere qualcosa di più nel breve periodo".

Di sicuro non si tratterà solo di vendere gas: "Il futuro sarà più complicato per il mercato", ha concluso Riccardi, dando il suo arrivederci a presto alla città di Fermo.

Letture:3152
Data pubblicazione : 28/04/2016 12:40
Scritto da : Alessandra Cicalini
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • Max

    30-04-2016 10:05 - #6
    L'operazione è stata ben fatta,si doveva fare prima ma Di Ruscio ha sempre pensato a fare altro e la seconda non ne ha avuto nemmeno il coraggio di pensarla!!! Sono arrivati per primi,perchè un altra cittadina marchigiana era interessata a vendere la propria società ai riminesi,ma Fermo è errivata prima. Soldi, tanti soldi che serviranno al sociale e alla città tutta. Considerando che la maggioranza rimarrà al comune di fermo. Ritengo sia stata fatta una bella operazione.
  • Calcinaro vice della Brambatti

    29-04-2016 18:27 - #5
    Ancora non capisco come il vice della Brambatti sia diventato sindaco. Per la Solgas vorrei sapere la fine dei sui immobili, di cui quello di Piazza Dante, tra poco si venderanno pure quello? Per i soldi incassati no problem, feste e musica a palla dal lunedì al lunedì.
  • ANNA RITA

    29-04-2016 14:30 - #4
    siamo sicuri che questi soldi vadano per le opere che si sono prefissati per il bene di Fermo? Ho molti dubbi!!!! e la Solgas non andava venduta , perché abbiamo tolto alla gente un punto di riferimento importante.
    Risposta
    La maggioranza delle quote resterà nelle mani del Comune: il sindaco ha dato ampie rassicurazioni alla cittadinanza fermana, stando ai quotidiani oggi in edicola. Come si dice: chi vivrà vedrà
  • joe

    29-04-2016 13:17 - #3
    no aspettate....Nella non si "abbassava" certo a rilasciare dichiarazioni in prima persona o interviste.....ricordate che rifilava ai giornali quei pipponi di comunicati by "Gabinetto del Sindaco" ? dei pistolotti illeggibili senza alcun contenuto..-
  • INVECE PRIMA, QUANDO C' ERA NELLA,

    29-04-2016 08:21 - #2
    Invece prima, quando c' era Nella, non si parlava mai del Sindaco sui giornali e il Sindaco non si faceva mai fotografare sul giornale e non compariva mai e non parlava mai delle iniziative che il Comune stava per prendere, era sul punto di prendere, non avrebbe mai preso, e nessuno ha mai sentito parlare in nessuna sede di donne piangenti che fanno revocare all' ultimo secondo le dimissioni del Sindaco ... vuoi mettere la classe?
  • paolo

    28-04-2016 17:20 - #1
    vedo paolo e mi sembra di assistere all cinegiornale ai tempi del duce...duce de qua'...duce de la'....paolo de qua'...paolo de la'....ahahaha
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications