Economia
Per la San Giorgio Distribuzione Servizi bilancio positivo e nuove ipotesi di sviluppo

Registrato un utile di 15.169, una riduzione dell'indebitamento di oltre 1 milione di euro e un margine operativo di 334.618 euro

Per la San Giorgio Distribuzione Servizi bilancio positivo e nuove ipotesi di sviluppo

Per la San Giorgio Distribuzione Servizi il Bilancio 2015 si chiude con un risultato positivo di 15.169 euro e con una forte riduzione dell’indebitamento aziendale per oltre un milione di euro, che rappresenta il 33 % dei debiti totali, grazie al miglioramento della gestione del capitale circolante.

 

Il margine operativo lordo aziendale aumenta del 21% passando da 274.324 euro del 2014 ad 334.618 euro.

 

Il risultato è ampiamente positivo se si considera che la società da oltre due anni non aumenta il canone del servizio di igiene urbana al Comune, pur in presenza di un considerevole incremento dei costi per la rimozione del materiale spiaggiato e ha addirittura ridotto del 5% le tariffe al Comune per i servizi strumentali, assicurando sempre all’ente proprietario un canone per la gestione della rete gas di oltre 300.000 euro.

 

Stabile la raccolta differenziata intorno al 66,5 % nonostante l’incremento dei rifiuti per il numeroso afflusso di presenze dell’estate 2015 (rifiuti solidi urbani +36 tonnellate, organico +34 tonnellate).

 

Gli investimenti effettuati nel corso 2015 sono stati complessivamente 240.145 euro, destinati alla sicurezza ed ammodernamento della rete gas cittadina, automezzi, impianti, nuove tecnologie di raccolta e servizio igiene urbana.

 

Nel corso del 2015 si sono ottenuti anche notevoli miglioramenti organizzativi che hanno portato l’azienda ad ottenere la certificazione Iso9001 ed è in fase di avvio la certificazione ambientale Iso14000.

 

“Sono risultati molto importanti - commenta l’amministratore unico Marco Ceccarani - che giungono dalla soluzione di diverse problematiche finanziarie ed organizzative che l'azienda si trascinava da anni, ottenuti grazie anche all'impegno e la disponibilità del personale e sue rappresentanze nell'applicazione di nuove formule organizzative. L' azienda può affrontare il futuro con maggiore sicurezza ma, data l'evoluzione normativa dei servizi pubblici, è necessario pensare a nuove ipotesi di sviluppi dimensionali e patrimoniali, anche attraverso aggregazioni con altre realtà del settore, per continuare nel contenimento dei costi e il miglioramento dei servizi all'utenza”.

Letture:2061
Data pubblicazione : 30/04/2016 13:41
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications