Istruzione
La lettera di una mamma e l'odissea di 12 studenti iscritti ad Agraria. Ragazzi impossibilitati a raggiungere la sede di Montegiorgio:“Non sanno ancora che scuola frequenteranno”

“Sono la mamma di un ragazzo iscritto al primo anno dell’anno scolastico 2013/2014 dell’Istituto tecnico Industriale Montani di Fermo, spec. Agraria presso la sede di Fermo. Volevo portare alla conoscenza della opinione pubblica i fatti relativi a 12 studenti iscritti al primo anno dell’I.T.I. “G. M. MONTANI” di Fermo corso di Agraria. Già in precedenza questa redazione si è occupata della nota problematica e della insensibilità politica verso i tanti giovani aspiranti alunni ma di fatto impossibilitati a raggiungere la sede di Montegiorgio”.

La lettera di una mamma e l'odissea di 12 studenti iscritti ad Agraria. Ragazzi impossibilitati a raggiungere la sede di Montegiorgio:“Non sanno ancora che scuola frequenteranno”

Inizia così la lettera di una mamma, inviata alle istituzioni locali e a 20 sindaci della provincia di Fermo, preoccupata per quella che sarà l'istruzione futura di suo figlio. Come lei, altre 11 famiglie attendono risposte. " Questa situazione oltre ad interessare gli iscritti e le loro famiglie che, a circa due mesi dall’inizio del nuovo anno scolastico, non sanno ancora che scuola frequenteranno, interessa buona parte dei futuri alunni della provincia di Fermo interessati ad iscriversi a questa specializzazione, ma di fatto impossibilitati ad accedere alla pubblica scuola ITI Montani sede di Montegiorgio, per mancanza di trasporti scolastici e di recettività per carenze di aule della struttura stessa".

Lettera che prosegue: "Mentre la formazione di una prima classe nella sede di Fermo non comporta alcun onere né di per il trasporto scolastico regionale, né per l’aumento di organico e di numero di classi, da articolare con altre specializzazioni, l’attivazione del corso dà l’opportunità a tutti i residenti la Provincia di Fermo, soprattutto la zona costiera e la vallata dell’Aso, di frequentare detto corso. La sede di Fermo risulta dotata di laboratori di chimica e assai vicina ad aziende agrarie e vigneti di proprietà della stessa fondazioni “G.M. Montani”, risulta altresì ben servita dai collegamenti e trasporti pubblici regionali".

Mamma che aggiunge: "Costituisce un un obbligo delle Autorità assicurare e garantire il diritto all’istruzione ed alla formazione professionale, nonché assicurare a tutti con maggior tutela per l’integrazione dei portatori di handicap, che risulterebbero essere presenti tra i nuovi richiedenti l’iscrizione, la pari opportunità di raggiungere elevati livelli di culturali e di sviluppare le capacità e le competenze coerenti con le attitudini e le scelte personali, costituisce un dovere rispondere a giovani ed alle famiglie circa la conferma della definitività della iscrizione scolastica, a poco più di due mesi dall’inizio delle lezioni. Nonostante le numerose richieste in merito inoltrate dalle famiglie e dalla scuola alle Istituzioni competenti, le stesse pur dichiarando di fatto di sostenere la richiesta degli alunni, a tutt’oggi non si sono espresse, lasciando i ragazzi nell’assoluta incertezza circa la scuola da intraprendere. Non si riesce a comprendere le ragioni del silenzio e della mancata conferma dell’iscrizione da parte delle Istituzioni competenti, iscrizione accettata dal MIUR come provvisoria, quando non vi sono oneri e spese. Ciò costituisce per una buona parte dei giovani residenti nella provincia di Fermo, una violazione del diritto all’istruzione, diritto Costituzionalmente garantito, inoltre costituisce una mortificazione alle scelte personali e alle attitudini di giovani che intendono inserirsi nella vita sociale e nel mondo del lavoro. Va ricordato che il settore dell’Agroindustria e Agroalimentare rappresenta, un importante settore per la valorizzazione del nostro territorio ed un opportunità di ripresa dell’occupazione giovanile".

Letture:3703
Data pubblicazione : 20/06/2014 09:55
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
7 commenti presenti
  • Matteo

    23-06-2014 23:55 - #7
    Molto difficile risolvere i problemi lamentati, quando i politici li ignorano pensando esclusivamente al loro tornaconto, a chi importa se i giovani non hanno sbocco, nessun politico è intervenuto per arginare la burocrazia inerte e miope, l'importante sono le poltrone!!! Del resto se oltre questa classe politica abbiamo delle persone che anzichè condividere i problemi ribadiscono solo il bla bla bla...
  • mamma

    23-06-2014 11:03 - #6
    ribadisco il bla bla bla,sono stata in compagnia di amici scozzesi i quali pensano che i nostri figli stanno diventando degli analfabeti,non riferisco poi i vari commenti in materia di politica e tasse.
  • mario

    22-06-2014 20:58 - #5
    Il problema che la mamma pone, dovrebbe essere rivolto al presidente della provincia Cesetti, il quale si ostina a non far aprire sezioni di agraria nella sede del Montani di Fermo, in questo modo di fatto si ha una riduzione di iscritti, per le ragioni che espongono i genitori.
  • Un cittadino

    22-06-2014 08:08 - #4
    Perchè i politici non intervengono, gravissimo negare l'istruzione alla popolazione, non ci sono i trasporti ma neppure le aule!!! Chi ha deciso di aprire quella scuola priva di servizi e di struttura? I politici pensano ai loro tornaconto o ai cittadini?
  • Maria Rita Felici

    21-06-2014 17:44 - #3
    Premesso che ogni ragazzo/a ha il diritto di seguire le proprie inclinazioni scegliendo il percorso di studi che più lo soddisfa, ci sono degli aspetti di questa vicenda che non capisco. I genitori di questi ragazzi hanno presentato una domanda di iscrizione all'Istituto Tecnico Spec. Agraria di Fermo e nella domanda si poteva scegliere tra la sede di Montegiorgio o la sede di Fermo? In altre parole sapevate che l'apertura a Fermo era una possibilità o un fatto acquisito? Io ritengo giustissime tutte le motivazioni addotte dai genitori, ma in uno stato di diritto prima si ottiene un corso scolastico e dopo si accettano le iscrizioni. Occupandomi di orientamento ricordo gli articoli, anche su questo sito, in cui si parlava dell'apertura della sede di Fermo del corso di Agraria; se ne parlava,appunto, con gli atti formali nel cassetto o come promozione pubblicitaria?
  • Lucilla Antinori

    20-06-2014 20:10 - #2
    Essendo appartenente al mondo della scuola, direi al signore o signora che ha commentato l'articolo che il marcio non sta nella scuola ma nella politica! Le scuole che vantano gli iscritti, le offerte di lavoro, la grande scelta di indirizzi non si limitano al blablabla, preparano giovani che purtroppo sono spesso costretti ad andare all'estero proprio per vedere valorizzate le competenze che i docenti preparati, stimolanti e carismatici della scuola italiana( ma poco apprezzati dalle tante persone come lei!!!) sanno dare. I nostri giovani all'estero non fanno "figure"...i politici, sì!!!
  • mamma

    20-06-2014 11:53 - #1
    cara mamma come la capisco,nelle scuole è tutto un bla bla bla,vantano gli iscritti,la grande scelta di indirizzi,le offerte straripanti di lavoro,ma se stringiamo .......cosa troviamo,questi risultati, tanti docenti che non hanno ne preparazione ne carisma ne stimoli ad insegnare.la scuola in italia fa pena o ci tappiamo le orecchie quando ste figure le fanno andando a presentare curriculum nei paesi esteriiiiiiiiii ,si deve togliere tanto marcio.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications