Istruzione
Una notte da trascorrere al Liceo Classico Annibal Caro: l'istituto fermano aderisce alla quarta edizione della "Notte nazionale del Liceo Classico"

Come ormai da tradizione, anche quest’anno il  Liceo Classico “Annibal Caro” di Fermo aderirà all’evento “Notte Nazionale del Liceo Classico”, che si svolgerà in tutta Italia venerdì 12 gennaio.

Una notte da trascorrere al Liceo Classico Annibal Caro: l'istituto fermano aderisce alla quarta edizione della

La manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, coinvolge 400 licei classici nazionali, accomunati dall’esigenza di rendere visibile lo spessore di vita connesso alla formazione umanistica.
Protagonisti dell’evento saranno gli studenti che, dalle 18.00 alle 24.00, accoglieranno la cittadinanza nella sede centrale del Liceo “Annibal Caro” in Via Leopardi, presentando performances e laboratori in cui il patrimonio classico da loro acquisito sarà declinato in forme creative originali, corrispondenti alle domande di senso e bellezza di cui sono portatrici le nuove generazioni.


Nell’ambito dell’iniziativa, con inizio alle ore 18.30, si terrà la conferenza del Prof.Enrico Peroli dal titolo “Cose mai udite. Il nuovo inizio dell’Umanesimo”, che prevede anche la partecipazione del Prof. Ireneo Natali.
Alle ore 21 verranno presentate la figura e l’opera di Benedetto Ricci, musicista ed ex allievo del Liceo Fermano dal 1886 al 1891, a cura della prof.ssa Stefania Pompeo, con l’esecuzione di una sua opera da parte del Maestro Fausto Leli.
Oltre alle performances degli studenti, sarà poi possibile visitare la mostra libraria “Ad altezza d’uomo”, nella quale sono esposte opere di pregio dal 1500 in poi, patrimonio della storica biblioteca dell’Istituto fermano, che comprende circa 15.000 volumi.


A sottolineare la grande tradizione dell’ “Annibal Caro”, uno dei primi licei classici dell’Italia Unita, nonché erede del precedente liceo napoleonico del 1802, è stata allestita una mostra documentaria sui primi e più significativi documenti dell’archivio storico dell’ Istituto, compresa una sezione dedicata a Temistocle Calzecchi Onesti che, oltre ai documenti, esibisce anche lo storico Coherer, ideato e realizzato dallo scienziato marchigiano che fu alunno e poi docente all’ “Annibal Caro”.


Ma non è tutto: grazie alla gentile concessione del Comune di Ortezzano verrà esposta la copia manoscritta autografa del vocabolario redatto da Giuseppe Carboni, docente all’”Annibal Caro “ dal 1892 al 1903, quando fu trasferito a Roma e iniziò la collaborazione con Giuseppe Campanini per la realizzazione di un dizionario di latino che verrà pubblicato da Paravia nel 1911, ancora pubblicato e conosciuto come Campanini Carboni.
Insomma, per tutta la cittadinanza un‘occasione da non perdere non solo per comprendere il valore degli studi classici, ma anche per riscoprire il prestigio e la tradizione di uno degli Istituti Superiori più antichi della nazione.

Letture:684
Data pubblicazione : 08/01/2018 15:23
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications