Istruzione
IC Da Vinci Ungaretti di Fermo. Dalla confidenza alla consapevolezza: dialogo su scuola, famiglia e nuove tecnologie

Nei giorni scorsi i docenti, gli alunni e le famiglie dell’IC Da Vinci Ungaretti di Fermo si sono confrontati sul tema delle nuove tecnologie in un incontro presso l’aula magna dell’ITIS.

IC Da Vinci Ungaretti di Fermo. Dalla confidenza alla consapevolezza: dialogo su scuola, famiglia e nuove tecnologie

Riflessioni e considerazioni interessanti sono emerse a partire dagli interventi dei due relatori, il prof. Emanuele Frontoni, dell’Università Politecnica delle Marche, e il prof. Massimiliano Colombi, sociologo dell’Università Cattolica di Milano.

Il primo ha messo in luce il differente uso delle nuove tecnologie dei nativi digitali, della cosiddetta generazione zeta, rispetto alle generazioni precedenti, non solo in termini di confidenza tecnologica, ma anche come modo di osservare la realtà e di pensare soluzioni innovative. Questi aspetti non possono non essere tenuti in considerazione dagli insegnanti quando progettano la loro attività didattica.

È stata inoltre sottolineata la necessità di trasformare la confidenza dei ragazzi in consapevolezza tecnologica, e in questo, un ruolo fondamentale spetta ai docenti e ai genitori, che devono accompagnarli verso una conoscenza degli strumenti e a loro un uso corretto ed educato, che non alimenti la cultura dell’odio, ma sviluppi creatività e competenze.

Alla scuola in particolare il compito di stimolare la creatività dei ragazzi, promuovendo esperienze significative che utilizzino anche le nuove tecnologie in maniera efficace e fruttuosa. Il secondo intervento, di natura più sociologica, ha sollevato questioni interessanti sulle quali tutti, soprattutto gli adulti, dovrebbero interrogarsi.

È un dato di fatto che non riusciamo più a fare a meno della tecnologia, quindi inutile schierarsi tra le posizioni estreme della “setta 4.0” o dei “luddisti”: le tecnologie hanno pervaso la nostra quotidianità, quindi tra l’esaltazione sfrenata e la negazione è più utile chiedersi come utilizzarle e quali siano le responsabilità che dobbiamo assumerci, anche nei confronti di coloro che ancora sono lontani da un accesso alle tecnologie. La questione infatti non è solamente di responsabilità individuale, ma anche collettiva e tocca aspetti universali come la disuguaglianza sociale. Nella seconda parte del convegno è stato lasciato spazio alle domande e alle curiosità degli studenti e dei genitori intervenuti. Ora tocca a tutta la comunità scolastica raccogliere gli stimoli emersi, nella vita quotidiana, a scuola come casa.

Letture:231
Data pubblicazione : 11/05/2018 15:08
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications