Politica
Chiusura di Piazza del Popolo. Il gruppo PDL-FI: “Fermo trasformata in un museo che nessuno visiterà mai. La definitiva sentenza di morte”

“Apprendiamo che la Giunta comunale ha deciso, oltre a non concedere la proroga alla parziale riapertura di Piazza del Popolo alle auto, “di blindare” il centro cittadino dal 30 marzo”.

Chiusura di Piazza del Popolo. Il gruppo PDL-FI: “Fermo trasformata in un museo che nessuno visiterà mai.  La definitiva sentenza di morte”

E' il gruppo consiliare fermano Pdl- Forza Italia a far sentire la propria voce dopo la decisione arrivata a termine della riunione di giunta di martedì. “L’accesso ai mezzi sarà interdetto nelle 24 ore e per tutti gli eventi - scrivono i consiglieri Pdl-FI - Fermo verrà così trasformata in un museo che nessuno visiterà mai. Un centro storico già in declino subirà la definitiva sentenza di morte. Consideriamo legittima la protesta dei commercianti, che vivono una grande difficoltà economica, investono denaro e lavoro e per tutta risposta vengono oltraggiati dai soliti ambientalisti ideologici e astratti. Da parte sua l’amministrazione appare sempre più incapace di gestire uno dei principali nodi dello sviluppo della città”. Da qui l'attacco all'assessore Fortuna: “A questo proposito, dopo l’incerta esperienza dell’assessore Marchetti, assistiamo alla fallimentare gestione di Daniele Fortuna. Per amor di patria sorvoliamo sulla folle idea del mercato lungo la bretella di Santa Caterina, risoltosi nell’indignazione e nelle risate generali. Ma quello che ci preoccupa di più è il progetto di chiudere al traffico anche piazzale Azzolino. Una scelta sciagurata, ma in linea con la volontà di favorire il declino della nostra città. L’intera vicenda meriterebbe un approccio pragmatico e non ideologico. Da un lato è certamente necessario tutelare le bellezze architettoniche e artistiche del centro storico di Fermo, salvaguardare un patrimonio inestimabile. Dall’altro questo patrimonio deve essere fruibile: fermani, turisti, congressisti, appassionati di teatro e clienti, tutti debbono essere messi nelle migliori condizioni di vivere la città. In sostanza: orari flessibili a seconda delle stagioni e giorni di apertura e di interdizione al traffico debbono equilibrarsi. Una cosa temiamo più di tutte: una volta desertificato, il centro storico di Fermo non tornerà più a vivere. Per la gioia di qualche sfaccendato”.

Letture:1714
Data pubblicazione : 15/01/2014 13:31
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications