Politica
Comitato aziende alluvionate del Fermano. L'intervento del Consigliere Regionale Letizia Bellabarba: "Non accetto che si dica che nessuno si occupa della loro vicenda perché non è così"

Sono assolutamente vicina alle aziende alluvionate, ma proprio per questo stavolta non ci sto a farmi mettere nel generico e generale calderone dove tutti se ne fregano, tutti promettono e nessuno mantiene. Da quando, dopo l’egregio lavoro fatto dal Senatore Verducci, sono stati stanziati i fondi per l’alluvione del 2011 e di questi, è stato stabilito che il 25% dovesse andare ai privati, seguire la questione a livello regionale è stata la mia priorità e il Comitato 2 marzo lo sa bene.

Comitato aziende alluvionate del Fermano. L'intervento del Consigliere Regionale Letizia Bellabarba:

Li ho incontrati io diverse volte, ho promosso un incontro in Regione dei loro rappresentanti con il Presidente Spacca e l’Assessore Giorgi, li ho costantemente aggiornati sull’evoluzione della situazione e su ogni mio incontro o colloquio con i dirigenti che in Regione si occupano della questione. Avevo dichiarato sulla stampa, molto tempo fa, che i fondi statali sarebbero dovuti andare prima di tutti ai privati che ancora non avevano ricevuto nulla e infatti,  i 4 milioni di euro destinati a loro, a differenza dei fondi per gli enti pubblici che verranno erogati in 3 tranches, sono stati messi tutti subito a disposizione. Ora si sta procedendo all’individuazione dei criteri per fare il bando attraverso il quale si procederà al risarcimento dei danni e la mia attuale battaglia sta nel far mettere tra i criteri anche il risarcimento dei macchinari da lavoro che, secondo quanto contenuto nel decreto ministeriale con il quale sono arrivati i fondi, non sarebbe invece contemplato. Per questo stiamo aspettando che il Ministero dell’Economia risponda ad una nostra richiesta ufficiale di parere sulla possibilità di poter inserire questi macchinari nel bando. Ma se questa attenzione da parte mia e, voglio dirlo, da parte del Senatore Verducci che ha fatto approvare, qualche mese fa, un altro stanziamento di 1,5 milioni di euro per risarcire le aziende delle merci perse,  non è sufficiente o ritengono non serva a nulla, lo dicano con molta chiarezza e noi cercheremo di fare di più o di fare altro. Non accetto invece, che si dica che nessuno si occupa della loro vicenda perché non è così. I tempi sono lunghi e purtroppo non è una novità per il nostro Paese; le lungaggini burocratiche non tengono conto della drammaticità di quanto accaduto e dell’urgenza di questi imprenditori di vedersi risarciti dei danni subìti, ma questo non dipende da me che invece rimango totalmente disponibile per qualsiasi ulteriore confronto. Compreso l’11 marzo, se riterranno utile venire a protestare in Regione.

Letture:1873
Data pubblicazione : 04/03/2014 10:09
Scritto da : Letizia Bellabarba, Consigliere Regionale PD
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • mendicante

    05-03-2014 14:44 - #4
    Ma questa è consigliere regionale!? ma è uno scherzo?
  • palmense

    05-03-2014 09:15 - #3
    Sono trascorsi giusto 3 anni dall'alluvione del 2011 (quasi 5 da quella del giugno 2009 che tutti dimenticano ma che aveva già colpito le stesse aziende) e il consigliere non si sente un pò responsabile nemmeno oggettivamente?Sono 3 anni che le aziende sono lasciate sole a dover affrontare la crisi con l'handicap dei gravi danni subiti dalle loro aziende.Tre anni sono un'eternità per un'azienda.Si sta ancora discutendo sul bando da fare per poi stilare una graduatoria ecc ecc.La politica ha fallito perchè non è stata in grado di dar risposte concrete a chi ha subito concreti danni.
  • elettore PD

    04-03-2014 17:44 - #2
    Alle prossime regionali la vedo dura per lei, consigliera Bellabarba. Si prepari, che probabilmente le toccherà cercarsi un lavoro,(...)
  • BUFFONI !!! Aspettatevi di tutto anche sotto casa vostra!

    04-03-2014 10:30 - #1
    Troppe parole...la mia ditta come le altre non hanno preso neanche un centesimo. (...) (Mario)
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications