Politica
Utili di 100.000,00 € ? Non dovrebbero essere un obiettivo comunale!

Da ex amministratore della società, la notizia della chiusura di bilancio in attivo della municipalizzata San Giorgio Distribuzione Servizi (ben 100.000€), non può che farmi piacere. Inevitabili però degli appunti. So quanto sia difficile la gestione e quanta dedizione al lavoro ci sia da parte dei dipendenti (stamattina erano al lavoro prestissimo per ripulire le strade dal fango venuto giù a seguito del fortissimo temporale di questa notte).

Utili di 100.000,00 € ? Non dovrebbero essere un obiettivo comunale!

Mi associo al Sindaco dunque nel complimentarmi con loro ma da ex amministratore non posso restare indifferente a quanto dallo stesso dichiarato. Ho letto che "E’ stato fatto un lavoro a monte per migliorare le situazioni presenti, per risparmiare sui costi di gestione, recuperando redditività e aggiornando gli stipendi del personale ai livelli contrattuali senza però incidere nelle tasche dei cittadini con nuove tasse."
Non posso restare indifferente perché questo lavoro era stato già avviato con estremo successo dalla precedente amministrazione Luzi-Briganti-Eleuteri. Certo il nostro utile fu inferiore (appena 4.000 €) ma fu l'unico anno in cui la società non chiuse un bilancio in perdita. E comunque va sottolineato che l'obiettivo di società pubbliche non è l'utile ma il pareggio di bilancio poiché esse nascono per distribuire servizi alla cittadinanza. I miei complimenti vanno all'attuale amministratore Ceccarani e anche all'attuale giunta ma una precisazione è d'obbligo perché i cittadini non si facciano una cattiva idea di chi ha amministrato con coscienza la società in precedenza. La municipalizzata San Giorgio Distribuzione Servizi Srl (società privata ma come unico socio il comune con il 100% del capitale) ha un unico cliente: il comune stesso. La conseguenza è che la presenza di utile corrisponde ad un aumento di fatturato. E le fatture sono emesse unicamente appunto nei confronti del comune di Porto San Giorgio.
Due sono le domande che sorgono quindi spontanee al Sindaco, non me ne voglia:
1) chi paga? E perché c'è stato un aumento della Tares se ad esso non corrisponde ancora un effettivo aumento o cambiamento dei servizi e investimenti che al momento sono solo promesse?
2) è evidente che il tanto richiesto adeguamento del canone da parte della vecchia amministrazione Luzi è stato invece concesso all'amministrazione Ceccarani. Con quali motivazioni? Dunque non era una pretesa errata quella degli amministratori precedenti come invece sosteneva l'allora opposizione alla giunta Agostini...
Mi scuso se sono stata così diretta ma sono abituata a riconoscere a Cesare ciò che è di Cesare e obiettivamente credo che questi 100.000 € siano dei cittadini perché è immotivato che una società municipalizzata abbia come obiettivo la produzione di utili.
Mi auguro a questo punto che ci sia un ribasso della Tares per i cittadini sangiorgesi o comunque un passo decisamente innovativo nella raccolta dei rifiuti. Ma che sia innovativo come il Sindaco ha dichiarato: tessere, accrediti e riconoscimenti ai cittadini più virtuosi e attenti all'ambiente.
Rinnovo comunque i miei complimenti all'amministrazione Ceccarani, ai dipendenti tutti e anche al Sindaco. Tanto dovevo.

Letture:1899
Data pubblicazione : 03/05/2014 11:27
Scritto da : Nunzia Eleuteri
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Oreste

    03-05-2014 14:31 - #1
    A volte, e per alcune persone spesso, tacere parole inutili è saggezza. Quest'ex amministratore poteva risparmiare i suoi dotti appunti. La società con loro era diventata un colabrodo.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications