Politica
Fermo: Forza Italia insiste sulle dimissioni del Sindaco. Zechini un arrangiamento dell'ultima ora.

"Il frequente ricorso alla seconda convocazione - scrive la coordinatrice comunale Alessandra Iacopini -  il numero esiguo dei consigli comunali convocati e dei punti all’ordine del giorno, dimostrano che l’amministrazione di sinistra al governo di Fermo ha una maggioranza traballante e priva di idee".

Fermo: Forza Italia insiste sulle dimissioni del Sindaco. Zechini un arrangiamento dell'ultima ora.

Iacopini, neo coordinatrice di Forza Italia per il comune di Fermo spiega: "Pessima anche la gestione dei procedimenti, con proposte  che arrivano in discussione sempre l’ultimo giorno utile, come il punto sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune, che ha costretto il presidente ad una rocambolesca convocazione del consiglio. L’amministrazione Brambatti è ormai logora e non appare certo sufficiente l’innesto dei nuovi tre assessori e la nomina del nuovo vice-sindaco. Evento su cui nemmeno il sindaco pare credere molto, dal momento che non ha dato nessuno spazio ai nuovi amministratori, respingendo anche la legittima proposta di un dibattito politico. Un’occasione persa di dare nuovo respiro all’affannosa attività dell’esecutivo. Una novità politica è comunque emersa, seppure silenziosamente: il consigliere Zechini, cugino del Sindaco, ha abbandonato Fermo si Muove ed è passato tra le file della maggioranza, dopo la nomina di sua cugina ad assessore. Cugini d’Italia! Il coordinamento comunale di Forza Italia, visti i risultati negativi nei tre anni di giunta di sinistra, invita il Sindaco a rimettere il mandato. Comprendiamo la necessità di approvare il bilancio di previsione 2014, pertanto lo si faccia in fretta e si liberi la città ridando la parola agli elettori."

Letture:2904
Data pubblicazione : 07/05/2014 09:46
Scritto da : Alessandra Iacopini, coordinatore comunale Forza Italia Fermo
Commenti dei lettori
8 commenti presenti
  • l'urbanistica che fine ha fatto?

    12-05-2014 16:58 - #8
    come era prevedibile dopo tutto il caos e pratiche oscene che ruotano attorno all'urbanistica quali via respighi, lotti di Casabianca, serre dei funghi sulle moie, nessuno parla più di questi argomenti, questa è Fermo, purtroppo!
  • Flavia Domitilla

    12-05-2014 13:23 - #7
    Ammesso che tutto sia possibile ed anche fattibile ma Cesetti chi lo vota? Dimenticate sempre che per essere eletti ci vogliono i voti e non i vuoti...e quelli del PD e Cesetti intorno a loro di VUOTI ne hanno fatti e tanti... Ho l'impressione che qualche lista civica fatta da gente onesta, brava e preparata possa mettere all'angolo, definitivamente, questi professionisti della politica buoni per tutte le stagioni. Di questi per quello che hanno fatto e prodotto si può tranquillamente farne a meno anzi vanno proprio ALLONTANATI dalla cosa pubblica.!
  • parole ma non al vento

    12-05-2014 11:59 - #6
    Volano per la città le solite voci che dicono che la Brambatti durerà qualche altro mese affinche Cesetti presidente della provincia porti a termine il suo mandato, con le prossime votazioni nella primavera del 2015 che lo vedrebbe il candidato della sinistra come sindaco di Fermo? Dopo aver letto l'intervista a Cesetti sul giornale ed un suo ulteriore avvicinamento al PD ritengo possibile l'ipotesi, da perseguire per portare via la Brambatti dal comune il più presto possibile.
  • luigi

    08-05-2014 09:24 - #5
    Dopo la nomina ad assessore della Zechini ecco che Zechini il consigliere esce dal gruppo fermo si muove e si mette a disposizione della maggioranza .............ma si,è tutta una coincidenza,ma quale cuginopoli,tutto alla luce del sole e senza un minimo di imbarazzo,facce di bronzo e via con le poltrone. L'ulteriore vergogna è quella di aver discusso dell'ASITE a porte chiuse, dopo aver detto di tutto e di più sui precedenti amministratori, ora hanno steso un velo pietoso sui responsabili che hanno importato rifiuti da Roma e dall'Abruzzo. Le cose a Fermo non vanno ma non sono mai andate negli ultimi 3 anni,non solo che hanno saputo aumentare tutte le tasse comunali con un balzo della TARES alle stelle, ma si credono i padroni del mondo con il loro fare arrogante. La Brambatti una delusione che sfocia nell'insopportabilità, la scelta più sbagliata che si poteva fare e ora ne paghiamo tutti le conseguenze.
  • x Sonia

    07-05-2014 15:41 - #4
    sui giornali non è stato riportato quanto avvenuto nella discussione della mozione di sfiducia a Silenzi e Cippitelli perchè silenziato dal presidente del consiglio, vorrei sapere se sai chi era assente dell'opposizione, anzi mi correggo della finta opposizione. Comunque sia la politica a Fermo è un disastro completo, la maggioranza è male ma l'opposione, anzi mi correggo la finta opposizione, non è certamente meglio. Poi mi piace l'ultimo post che parla di cuginopoli, un nome azzeccatissimo per quello che è successo.
  • cuginopoli

    07-05-2014 12:28 - #3
    l'importanza di essere cugini, questo insegna il sindaco Brambatti, l'assessore Zechini e il consigliere Zechini, evviva cuginopoli. Se l'avessero fatto altri tutti sulle barricate a protestare e tirare fuori gli slogan della sinistra che è rimasta sempre la stessa, predica bene (ma ultimamente manco quello) e razzola non male ma malissimo. La chicca della censura in consiglio comunale sul dibattito sull'asite e del suo presidente Cippitelli e sull'assesore Silenzi dell'ambiente di cui l'opposizione aveva chiesto le dimissioni è la riprova di quanto detto prima, si predica ..........., ma fate una cosa onorevole, date le dimissioni e consentiteci di tornare a votare.
  • Go Home

    07-05-2014 11:53 - #2
    Deve dimettersi la Brambatti e la sua giunta raffazzonata e stravolta più volte, dove sono stati cacciati chi si era presentato alle elezioni ed era stato votato a favore dei soliti intrighi di potere. La poltrona olte ogni cosa, solo questo hanno in mente, GO HOME.
  • Sonia

    07-05-2014 10:58 - #1
    Mah... quanto accaduto nell'ultimo consiglio dimostra più che altro la pochezza (numerica e politica) delle opposizioni... ma io dico: si presentano le mozioni di sfiducia e con ben 3 assenze dai banchi della maggioranza, si perde 15 a 13... beh... ma di che parliamo...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications