Politica
“Nella maggioranza volano gli stracci”. Il capogruppo di Forza Italia Di Felice bacchetta SEL, PD e sindaco Brambatti e annuncia possibili nuove nomine in arrivo

“Nella maggioranza volano gli stracci". Inizia così l'intervento del capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale Mariantonietta Di Felice. "L’occasione - prosegue -  è scaturita dall’incontro organizzato dal PD a S.Marco sulla variante urbanistica. SEL chiede il rispetto dell’accordo, che ha concluso l’ultimo rimpasto, e quindi la condivisione delle politiche di fine mandato. Il PD invece, forte della vittoria alle europee di Renzi, si sente legittimato a fare la parte del leone”.

“Nella maggioranza volano gli stracci”. Il capogruppo di Forza Italia Di Felice bacchetta SEL, PD e sindaco Brambatti e annuncia possibili nuove nomine in arrivo

"In tutto questo - prosegue la Di Felice -  corre voce che il Sindaco stia elargendo una serie di incarichi al solo scopo di tenere unita la sua traballante coalizione. Parrebbe infatti già deciso l’arrivo al vertice della Pharmacom di un uomo gradito a qualche consigliere scontento del gruppo PD e nel cda dell’Asite un membro vicino alla componente ex IDV, che ha eletto il consigliere Vagnoni. In pieno stile prima repubblica. Evviva la trasparenza!!!".

 

Forza Italia che aggiunge: "I cittadini invece di sentir parlare di nomine e di nuove progettazioni urbanistiche, peraltro difficilmente realizzabili, vorrebbero avere risposte da mesi su alcune vicende opache di primo piano per la vita cittadina. Anche noi vorremmo che il PD sollecitasse il sindaco Brambatti, ora anche assessore all’urbanistica, a chiarire le cause che hanno portato alla sospensione dei lavori in via Respighi; vorremmo sapere, per esempio, se ci sono stati abusi edilizi e di che natura. Vorremmo anche conoscere lo stato dell’arte delle concessioni sui lotti di Casabianca. Finora si sono espressi solo tecnici esterni all’amministrazione, con pareri anche competenti, ma deve essere la giunta a chiarire i contorni dell’intera vicenda, che ha portato alle dimissioni dell’assessore all’urbanistica Rossi e sta avendo eclatanti risvolti giudiziari".

Letture:1991
Data pubblicazione : 08/06/2014 14:14
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
9 commenti presenti
  • Dimettiti Antonietta

    10-06-2014 13:15 - #9
    invece di fare finta di alzare la voce fuori tempo massimo la finta opposizione ad una giunta vergognosa dovrebbe dimettersi immediatamente prima che sindaco e sodali compiano gli ennesimi scempi alla collettività. Altrimenti sono solo dei complici di tutte le brutture che la giunta tenta di realizzare.
  • pietro

    09-06-2014 20:08 - #8
    Se i consiglieri comunali di minoranza sono stufi della brambatti e desiderano evitare spiacevoli inconvenienti continuando ad assecondare i suoi ondivaghi, fumosi, incoerenti comportamenti farebbero bene a dimettersi.......
  • leonardo

    09-06-2014 13:41 - #7
    Se un consigliere di opposizione come la di felice ha bisogno di ricorrere a argomenti di rifondazione per gridare che esiste invece di chiedere trasparenza sugli atti comunali, siamo arrivati alla fine e' ora di calare il sipario, lo spettacolo e' finito, non si replica piu', tutti a casa per sempre e largo a gente con idee nuove propositive, non dettate da questioni che non appartengono all'interesse pubblico, basta con gente che siede in consiglio da 10 20 anni (di felice 14 anni).
  • Franco

    09-06-2014 09:22 - #6
    Avreste dovuto cacciarli da tempo dal comune ed evitare il casino totale che imperversa nel comune, con un sindaco che sembra in preda ad un delirio di onnipotenza che mette tutti in riga con le buone, incarichi ecc. e con le cattive, dimissionando ...... La tempesta totale si è abbatuta su Fermo, i cui principali artefici sono gli amministratori con ramificazioni e complicità alcune tirate fuori e altre da scoprire. Nota per Bagalini segretario del PD, lascia perdere perchè di politica e di altro non ci hai capito nulla ma ti ci hanno fatto mettere il .........., ti ripeto, lascia perdere.
  • Bruno Roger

    09-06-2014 04:17 - #5
    Decadenza dei Consiglieri Provinciali uscenti dai Cda delle Partecipate I Consigli Provinciali scadranno tutti a fine giugno. I Consiglieri Provinciali uscenti che hanno incarichi nei cda delle Partecipate, (Aeroporti , Aziende di Trasporto, etc) , dovranno comunque lasciare, (anche in corso di mandato), l’incarico nei cda , dal momento che tali incarichi sono strettamente connessi all’esercizio della loro funzione pubblica, istituzionale, di Consigliere Provinciale che viene a cessare. Il Presidente della Provincia che rappresenterà fino al 31/12/2014 anche l’intero Consiglio Provinciale, dovrebbe assumere, fino a nuova nomina, la carica nei Cda delle partecipate, qualora ricoperte dai Consiglieri Provinciali decaduti. Se ciò non avvenisse, si manterrebbe in piedi un poltronificio che permetterebbe ai Consiglieri Provinciali, di uscire dalla porta principale e rientrare da quella di servizio. Credo che il tutto vada comunque chiarito nelle circolari interpretative del Dl. Del Rio. Auspico che tale argomento venga approfondito dai media.
  • Giuseppe G.

    08-06-2014 18:58 - #4
    Di Felice, tranquilla la giunta non chiarirà mai nulla ha pure reso non visibile un "presunto" annullamento del Permesso di Costruire relativo a Via Respighi. Sul sito del comune riguardante la trasparenza, non risulta pubblicato alcun atto al riguardo, alla faccia, appunto della trasparenza. E' bene ricordarlo che il D.lgs 33/2013, per l'efficacia degli atti, impone la loro pubblicazione. E' stato fatto tutto questo? O è un ulteriore giochetto per prendere o perdere tempo? La Prefettura e la Procura dovrebbero verificare la correttezza degli atti e la loro validità. Sarebbe anche questo un modo per capire i personaggi che girano attorno alle problematiche di Via Respighi e capire, finalmente, quanti metricubi sono stati realizzati veramente in più rispetto a quello concedibile in base alla vigente normativa. 10,20, 300, 900, 1.000 o 20.000 come si sente dire ? E' ora di rendere pubbliche tutte le carte disponibili ed ascoltare quello che l'amministrazione ha da dire sulla questione Via Respighi. Questione dei lotti di Casabianca. Tutto regolare? Il Sindaco ed assessore all'urbanistica ritiene che tutta la procedura per il rilascio sia corretta e lineare? Bene renda edotta la cittadinanza su quale norma è stata applicata, quali verifiche sono state effettuate, quali progetti sono stati esaminati e da chi, quali e quanti oneri sono stati versati ? Poche cose ma tutte coerenti con il principio della trasparenza. I cittadini e non la Di Felice, o un Consigliere Comunale qualunque, devono sapere è questo il primo pensiero che, chi amministra, deve avere. Il Rispetto dei suoi e dei non suoi elettori. Di tutti indistintamente e non preoccuparsi di elargire poltrone, incarichi per "elemosinare" voti in consiglio comunale di formazioni che hanno 0,000001% di rappresentanza politica. Sig. Bagalini, in altro articolo qualcuno la invitava a dimettersi per incapacità gestionale del partito, insieme alla Brambatti. Personalmente la sua presenza la ritengo ininfluente per assumere o non assumere decisioni forti, definitive e necessarie per mettere fine a questa "dannosa" amministrazione ma un suggerimento mi sento di poterlo dare. Si impegni, almeno, per chiudere questa triste, unica, irripetibile, inconcludente storia amministrativa il più presto possibile. So che sarà difficilissimo, vista l'ininfluenza dei segretari locali e provinciali ma, almeno, ci provi !
  • Parlano solo i tecnici esterni?

    08-06-2014 16:38 - #3
    Forse ci sarà più di un motivo, il primo è chi è dentro ha rapporti privilegiati con l'apparato, secondo manca la trasparenza e chi frequenta da fuori lo vede e cerca di dirlo ma i nostri amministratori fanno orecchie da mercante, chissà perché?!
  • Luigi

    08-06-2014 16:21 - #2
    Da quale pulpito. Nella maggioranza ci sono discussioni perchè non tutti sono disposti a fare gli interessi della speculazione edilizia. Con la loro maggioranza questo problema non si poneva,..
  • Perchè è stata tolta la commissione edilizia?

    08-06-2014 15:11 - #1
    Non ho capito perché hanno tolto la commissione edilizia comunale che , unica, aveva votato contro sia sul progetto di Via Respighi, sia sulla trasformazione degli alberghi di Casabianca in residence! Così funziona a Fermo?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications