Politica
Fermo. Consiglio comunale. La minoranza:“Non parteciperemo più a votazioni che riguardano l’urbanistica, i cui risvolti gettano un’ombra inquietante sulla vita cittadina"

“Il sindaco Brambatti si ostina a ignorare la grave crisi in cui versa la sua amministrazione e, ancor di più, il forte disagio che vive la cittadinanza”. La minoranza tutta interviene duramente sulla situazione politica cittadina, il giorno dopo il consiglio comunale che ha visto l'assenza di tutta la minoranza e che molto sta già facendo discutere dopo il rinvio dell'approvazione del piano antenne dovuto alla mancanza della maggioranza per la sua approvazione.

Fermo. Consiglio comunale.  La minoranza:“Non parteciperemo più a votazioni che riguardano l’urbanistica, i cui risvolti gettano un’ombra inquietante sulla vita cittadina

Minoranza in consiglio comunale che spiega: "Il consiglio comunale, massima espressione democratica, viene continuamente ignorato e tenuto all’oscuro: non si è discusso del rimpasto di giunta, dalle dimissioni dei due vice sindaci a quelle dell’assessore all’urbanistica; dei gravi problemi di via Respighi e dei lotti di Casabianca; non si è parlato finora di bilancio, né di quello consuntivo 2013, né di quello preventivo 2014. Di fronte a questo atteggiamento arrogante l’opposizione ha deciso, dopo aver contribuito a far ritirare il reticente piano delle antenne, di abbandonare i lavori del consiglio comunale e di non partecipare alla seduta prevista in seconda convocazione".

Opposizione che prosegue: "Annunciamo fin d’ora che non parteciperemo più a votazioni che riguardano l’urbanistica, i cui risvolti gettano un’ombra inquietante sulla vita cittadina. Il Sindaco, assessore all’urbanistica, ha il dovere di venire in Consiglio a riferire i fatti e chiarire come si è giunti all’ intervento della magistratura. Perché si è sollevato il problema di via Respighi, perché si è concessa la variante al permesso a costruire sui lotti alberghieri di Casabianca che hanno portato alle dimissioni dell’assessore Rossi, raggiunto poi da un avviso di garanzia? Cosa ha determinato la difformità della tavola contestata che ha portato alla sospensione dei lavori? E’ paradossale che il consigliere Cardinali definisca l’opposizione una 'banda di persone irresponsabil'. Stiamo facendo il nostro dovere, come l’abbiamo fatto quando abbiamo reso noto per primi quello che stava avvenendo in merito ai lotti di Casabianca, mentre i consiglieri del PD e di SEL lo ignoravano. Sarebbe il caso che la maggioranza si attrezzasse a garantire in consiglio il numero legale, invece di criticare scioccamente l’opposizione. Se non ce la fa, commissario e voto. In pochi la rimpiangeranno".

Letture:2000
Data pubblicazione : 12/06/2014 09:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
5 commenti presenti
  • Mattia

    12-06-2014 19:31 - #5
    Con l'assenza in consiglio la minoranza ha dimostrato tutto il suo valore (zero) e di quanto sia ricca di irresponsabilità e cattiveria, disposta anche a danneggiare i cittadini pur di far credere che questa amministrazione non va bene, peccato per loro, perché le cose pian piano l'amministrazione le sta facendo, nonostante la crisi, i debiti, i casini e le macerie che hanno lasciato.
  • luigi

    12-06-2014 15:47 - #4
    L'opposizione fa bene a non prestare il fianco alla brambatti e ai suoi cugini.
  • dario

    12-06-2014 13:50 - #3
    Fa davvero piacere vedere una seria opposizione che vuole far capire ai cittadini cosa sta succedendo in comune.
  • Claudio

    12-06-2014 11:08 - #2
    Se fossi in voi non mi presenterei più neanche in consiglio comunale, vi tengono all'oscuro di tutto e fanno come gli pare. Che trovassero i numeri nella loro variopinta e sconclusionata pseudo maggioranza, tempo un mese e li vedrete schizzare tutti a casa, cugini compresi, non prima però di aver fatto fallire il comune.
  • BRAVI

    12-06-2014 10:07 - #1
    Il sindaco Brambatti, la sua giunta disgiunta e i quattro consiglieri che gli sono rimasti in consiglio si devono assumere in toto le disavventure comunali con risvolti giudiziari. Le rogne e le beghe se le dovono vedere tra di loro, senza contare, come è successo nel passato, nell'aiutino avuto di volta in volta da alcuni consiglieri dell'opposizione, pronti a togliere le castagne dal fuoco. Fermo si deve liberare di un'amministrazione che ha fatto dell'incapacità la sua bandiera e forse non solo.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications