Politica
Futuro dell’amministrazione Brambatti. Il circolo PD Fermo-est: “In nessuna occasione, si è discusso in segreteria di ultimatum da porre al Sindaco e alla Giunta”. LEGGI LA NOTA INTEGRALE

“Dopo gli ultimi articoli comparsi sulla stampa in merito a quanto si sarebbe deciso all'Assemblea dell'Unione Comunale del PD di giovedì 3 luglio – esordisce Sonia Marrozzini segretaria del circolo PD Fermo-est credo sia utile un intervento che riporti un minimo di verità rispetto a quanto si legge sui giornali”. Pd che ristabilisce la verità sull’esito della riunione nella quale, secondo le prime indiscrezioni, si parlava di una rottura con il sindaco Brambatti.

Futuro dell’amministrazione Brambatti. Il circolo PD Fermo-est: “In nessuna occasione, si è discusso in segreteria di ultimatum da porre al Sindaco e alla Giunta”. LEGGI LA NOTA INTEGRALE

“Durante la segreteria cittadina che ha preceduto l’Assemblea dell’Unione – spiega Sonia Marrozzini - si è discusso e si è raggiunta una sintesi sulla linea politica da proporre al voto nella successiva Assemblea, sintesi poi condivisa da tutti i Segretari di circolo presenti e che hanno contribuito al dibattito. Va dato atto al Segretario Manolo Bagalini di aver ben operato agevolando proprio tale sintesi che si è concretizzata nella individuazione di alcuni obiettivi prioritari da cogliere per il bene della città. Mai, in nessuna occasione, si è discusso in segreteria di termini ovvero di ultimatum da porre al Sindaco e alla Giunta, come potranno confermare, i partecipanti alla riunione e lo stesso Segretario cittadino, con il quale chi scrive ha più volte interloquito sia prima, che durante, che successivamente la predetta Assemblea”.

Circolo Pd Fermo est che aggiunge: “Vero è che durante l’Assemblea dell’Unione comunale vi sono stati degli interventi da parte di alcuni delegati che hanno manifestato perplessità rispetto alla linea proposta dalla Segreteria, come naturale nell’ambito di un Partito grande e plurale come quello Democratico, nel quale tutti possono liberamente esprimere le proprie opinioni contribuendo alla crescita del partito e alla elaborazione di un indirizzo politico utile al bene della collettività. È altrettanto vero, però, che il Segretario ha riportato il dibattito dell’Assemblea alla proposta decisa e condivisa in segreteria, ribadendola nelle conclusioni e sottoponendola, con esito positivo, al voto dei delegati. Ciò detto, è chiaro che quella apparsa sulla stampa è una ricostruzione non veritiera sia della linea politica proposta dalla Segreteria, sia di quanto votato dall’Assemblea”.

Marrozzini che prosegue: “Volendo ragionare per ipotesi, non si pensa di sbagliare se si afferma che le intenzioni di chi ha fornito una tale ricostruzione, peraltro specchio di un vecchio e orami superato modo, più che di fare, direi, di imporre, in nome di meri personalismi, la politica dall’esterno, siano quelle di rappresentare contrasti nella segreteria cittadina che invece si è presentata compatta all’assise, ovvero ancora di ammantare di significati diversi il senso di una linea politica legittimamente decisa dagli organismi di partito a ciò deputati. Il tutto col fine evidente di turbare la serenità sia del rapporto tra il PD e l’Amministrazione, sia della dialettica espressa dai rinnovati organismi dirigenti del partito, che stanno dimostrando di saper ben operare sotto la guida del nuovo Segretario cittadino”.

                                            LEGGI LA NOTA INTEGRALE

Letture:2413
Data pubblicazione : 06/07/2014 18:27
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
28 commenti presenti
  • te ne devi annà Brambatti

    15-07-2014 11:41 - #28
    solo una cosa, te ne devi annà Brambatti, non sei adatta a fare il sindaco, non ti rapporti con nessuno, capisci tutto tu. Bastaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!
  • tutti gli scolaretti della Brambatti

    15-07-2014 08:52 - #27
    Li sbacchetta, mortifica, deride, e i suoi scolaretti del PD e dei cespuglietti vari sempre a testa china a rispondere signorsì sindaco, come vuole lei, ai suoi ordini. Dopo cuginopoli dell'ultimo rimpasto della sua giunta, la Brambatti continua imperterrita a dettare legge, contro il buonsenso, la buona amministrazione, un corpo estraneo alla città che ne determina molti dei suoi guai. Chi ha tra gli scolaretti che siedono in consiglio comunale un'impennata d'orgoglio, un rimasuglio di lucidità e onestà per giudicare l'operato della professoressa Brambatti e delle sue giunte senza faziosità, interesse, tornaconto, ordini di scuderia ? Voglio proprio vedere i vari Bagalini, Nicolai, Malvatani, l'ex PD Torresi, i soloni di SEL, il cugino Zechini, Vagnoni, Diomedi, e ...... cosa faranno nel momento topico di decidere le sorti della città di Fermo. E' una scelta tra la vita e la morte, la speranza e la rassegnazione, l'aria stantia e l'aria respirabile, il giorno e la notte, un voto che non permetterà a nessuno di giustificarsi in seguito perchè si decidono le sorti di Fermo e dei fermani.
  • IN CONSIGLIO LA SFIDUCIA ALLA BRAMBATTI

    14-07-2014 17:04 - #26
    Arriverà a breve in consiglio comunale la sfiducia al sindaco Brambatti firmata dai 15 consiglieri di minoranza, quindi finalmente si scoprirà tra la maggioranza chi è a favore del sindaco nel continuare la distruzione della città ed è disposto ancora una volta ad abbassare il capo davanti alla professoressa o chi, colto da improvvisa onestà intelletuale, la vorrà mandare a casa e seguirà l'invocazione che proviene dalla totalità dei cittadini fermani che non ce la fanno più a sopportarla. Se fosse per i fermani era da un pezzo fuori dal comune, ma chi dei consiglieri voterà per la fiducia alla Brambatti se ne dovrà assumere la responsabilità davanti alla città, i tempi dei vari giochetti è finito, sarà il momento della verità e mi auguro che la signora Nella Brambatti non sia più il sindaco di Fermo.
  • Bagalini=Brambatti=Montani L.=Vallasciani=Buondonno

    10-07-2014 09:52 - #25
    Sono uguali, e insieme si sono messi d'impegno per far affogare Fermo con chi ci abita. E' impossibile far sloggiare l'uno senza far sloggiare l'altro. Di nuovo ci sono soltanto le salatissime tasse e la città sporca e maleodorante. Dimettetevi.
  • la domanda sorge spontanea !

    10-07-2014 08:50 - #24
    Ma il neo segretario democratico Bagalini non sarà come i suoi compagnucci di merende ?????????? Non è necessario essere un fine politologo per intendere le traversie della città in mano ad un sindaco che peggiore non ci poteva capitare, quindi, se accetti l'andazzo sei politicamente simile a loro, stop. Se il 100% degli attuali politicanti che hanno monopolizzato Fermo negli ultimi 15, 20 anni non torna chez la maison (A CASA) che vuoi pretendere incavolato cittadino fermano, fregato e mazzolato !!!!!!!!!!!!!!
  • joe

    09-07-2014 18:37 - #23
    bagalini di fatto non è un renziano: di fatto è un "giovane-vecchio" cresciuto nel partito "ditta" con la forma mentis dei vari bersani, veltroni, d'alema. Renzi è un outsider del partito democratico, non dimentichiamolo....il PD non ha prodotto nulla di "nuovo", se non imboscati poi saliti sul suo carro del vincitore, vedi ex bersaniani come moretti, serracchiani, orfini su tutti!
  • attenti ai compagni

    09-07-2014 17:40 - #22
    Visto che Manolo Bagalini, arrivato alla ribalta politca fermana sulla scia di Renzi e dei rottamatori, poteva essere un intralcio,con un colpo da maestri gli hanno dato la medaglietta di segretario politico facendolo diventare uno di loro. Prima poteva strepitare e battere i pugni sul tavolo,ci si poteva divertire,ora assapora (..) una situazione al tracollo e fallimentare del comune,dove ricordiamoci bene la sindaca è una pd; più che deteriminare le scelte le subisce e zitto,accerchiato dai tanti corvi malevoli che ci sono. Se hai un nemico forte non combatterlo ma fattelo amico e fregalo,rendilo complice. Caro Manolo Bagalini,come riportato in molti post uscirne bene è difficile,ma se sei quella persona perbene che molti dicono è ora di tirare fuori gli attributi e di mandare a casa molti dei tuoi compagni di partito,il primo la sindaca Brambatti,che rimane ancora sulla poltrona di sindaco sia per incapacità manifesta dell'opposizione (altro scandalo) e sia per te,segretario poltico del pd. I compagni te li devi scegliere e non farteli imporre.
  • se l'è cercato Bagalini

    09-07-2014 15:47 - #21
    Bagalini si è fatto fuori da solo, accettare in un momento nero per il suo partito la segretaria e avere un sindaco come la Brambatti sempre pronta a creare sfracelli in comune equivale a silurarsi da solo. Inesperienza,voglia di protagonismo,presunzione, mettiamoci dentro di tutto, ma la sostanza non cambia, è stato uno specchietto per le allodole ma oltre allo specchietto c'è molto di più, i soliti intrighi di chi è una vita che frequenta le stanze del comune e del consiglio comunale. Non si è mai avuta la sensazione di un rinnovamento ma di un tirare a campare sempre più pesante e complicato. Se avesse atteso l'esplosione del pd ad opera dei suoi compagni di lungo corso sarebbe stato meglio, ora è anche lui nelle sabbie mobili e uscirne lo vedo molto difficile.
  • Pablo

    08-07-2014 18:41 - #20
    Chi invoca Bacalini come salvatore dell''ex partito comunista ci capisce poco di politica, perchè non ha la forza ne la volonta di fare una vera rivoluzione in un partito che deve essere rifondato dal nulla, perchè attualmente rappresentano il nulla.A Fermo l'ex partito comunista tira avanti per la sua strada,che non è quella di risolvere i tanti problemi della nostra città,ma bensì soddisfare gli appetiti di taluni che hanno voluto e orchestrato questo sistema. Sanno solo inviare comunicati stampa,il confronto aperto e leale con la gente è acqua passata ma forse non c'è mai stato.
  • Bagalini devi scegliere

    08-07-2014 17:46 - #19
    I vari Bagalini, Brambatti,Vallasciani,Montanini, si solo illusi che il voto alle europee per il PD era per loro invece erano per gli 80 euro di RENZI. La Brambatti non è stata sfiduciata solo per il risultato elettorale, che comunque a Fermo per astensione e percentuali è stao inferiore ai comuni limitrofi. Ma il clima a Fermo con la Brambatti è al limite della sopportazione,proteste ogni giorno, tra stadio, palio,viabilità, antenne, turismo,asite,cassonetti,tariffe, bilancio, è una rivolta globale. Se non sei un fazioso o non hai motivo di far restare la Brambatti sulla poltrona per propri interessi, come puoi essere cieco e sordo davanti a tutto questo malcontento, bagalini ce le devi spiegare. Allora è semplice, devi essere tu segretario PD a sfiduciare al Brambatti, perchè comunque è agli sgoccioli, ma se torna a casa per altre situazioni sei tu e il partito che pagherete un prezzo salatissimo ai tre anni orribilis in città, ma che in larga parte vi rimarranno comunque sul groppone. O sei nuovo o sei un servitore della vecchia politica, non si scappa da questo, devi scegliere Bagalini finchè sei ancora in tempo, perchè ne è rimasto veramente poco.
  • Brambatti vergognati! (Manuela - Fermo)

    08-07-2014 12:00 - #18
    DIFENDERE LA BRAMBATTI E' ORAMAI PLEONASTICO! CHI SI ACCODA A LEI, AMMESSO CHE VE NE SIANO, FA UNA FIGURA DI .....! mi pento amaramente di aver votato la Brambatti, mi ha delusa, è stata l'artefice del fallimento dell'amministrazione di questa città. fermo merita un sindaco non una professorona (..) "piazzata" sulla poltrona dallo staliniano Buondonno. Che vergogna questa amministrazione, al cospetto di una città splendida come Fermo! (Manuela)
  • giuseppe

    08-07-2014 09:00 - #17
    Se vai insieme allo zoppo cominci a zoppicare, questo è avvenuto nel PD, dove chi poteva e doveva portare una ventata di rinnovamento è stato a sua volta cambiato, trasformato in un ometto di partito che persegue finalità a lui forse nascoste ma di grande interesse per i marpioni della politica del suo partito. Sono arrivati con grandi proclami per il rinnovamento ma non c'è stato nulla, calma piatta e testa china di fronte alla Brambatti,che spadroneggia insieme ai suoi fedelissimi e affonda giorno dopo giorno la città. Se non si trovano le risorse morali e l'orgoglio per spezzare la catena si deve mollare, perchè di altri burattini Fermo non ne ha bisogno, ve ne sono anche troppi. Comunque, non voterò mai più PD, questo è certo.
  • Toni

    07-07-2014 17:34 - #16
    Se i giornali, come afferma la signora Sonia Marrozzini, non hanno riportato correttamente quanto avvenuto nel PD in un confronto che si è protratto sino a tarda notte, non sarebbe stato dovere del segretario comunale Manolo Bagalini farlo presente ? Perchè non ha detto niente? Ma non sarà che i giornali abbiano riportato, a modo loro, quanto è successo veramente ? Quello che mi sgomenta è come si possa ancora difendere l'operato della Brambatti e della sua giunta, senza avere la sensazione di prendere in giro i cittadini fermani, che sono arcistufi di vivere quotidianamente un casino generalizzato. Solo voi ci credete ancora nel sindaco, ma lo fate solo per nascondere le sue tante colpe ma anche le vostre, che le avete consentito di creare una situazione insopportabile. Ma veramente voi del partito democratico pensate che Nella Brambatti possa rimanere sindaco sino al 2016 ? Se lo pensate davvero vi consiglio una bella vacanza in montagna, luogo di riflessione e di penitenza, vi farebbe solo del bene.
  • joseph

    07-07-2014 17:08 - #15
    Il comunicato della segretaria del circolo PD -FermoEst,contorto e poco comprensibile ( alla politichese),dice che la sintesi politica del segretario cittadino del PD si e' " concretizzata nella individuazione di alcuni obiettivi prioritari da cogliere per il bene della città'".Ma non ci dice quali sono: sono segreti? O non sono degni di essere resi noti perche' i cittadini possano giudicare? Che l'amministrazione comunale faccia acqua da tutte le parti,non e' un mistero.Il cambio ripetuto di assessori non ha risolto la questione di fondo: non si sa quale città' di Fermo si voglia,il suo ruolo,il suo sviluppo....Fermo e' una città' "vecchia" ( senza energie,senza progetti,senza prospettive...), non " antica": non sa valovalorizzare la sua storia, le sue bellezze...
  • ex PD

    07-07-2014 16:43 - #14
    L'avevo detto in tempi non sospetti,il partito democratico non esiste a Fermo, è un'accozzaglia di gente che si è trovata insieme per fare i singoli interessi.Senza guida,idee,persone con la esse maiuscola stanno offrendo il peggio,cominciato con la candidatura imposta di Nella Brambatti che presagiva quello che puntualmente sta avvenendo. Forse era meglio dimettersi in silenzio che offrire questo indegno spettacolo.
  • Franco

    07-07-2014 13:58 - #13
    ma quale confusione, i compagnucci doc sanno quello che c'e' da fare e lo stanno facendo in maniera sfacciata. tutti sono responsabili della morte di una citta' mai in basso come ora. se non ve ne andate vi cacceremo dal comune.
  • Renato

    07-07-2014 12:14 - #12
    I resti di un partito che si è disgregato sulla spinta degli interessi personali e dell'incapacità di un progetto politico per Fermo, come dimostrato negli ultimi tre anni.I giovani,non giovani,sono tutti della stessa pasta, e ora non sanno che altro raccontare perchè di fuffa ne hanno sparsa in quantità industriale. Le critiche al segretario pd Manolo Bagalini ci stanno,se non chiarisci in prima persona quello che vuoi fare dell'amministrazione (forse perchè non lo sai ?),rimani in equilibrio precario e cadrai insieme ai tuoi compagni,questa sarà la conclusione. Il primo responsabile è comunque Buondonno,il cui allontamnamento dal pd è stata la sola cosa positiva.
  • paolo

    07-07-2014 11:36 - #11
    In questo PD le stranezze sono innumerevoli, che i pseudo giovani (anagraficamente parlando) facciano da stampelle ai vecchioni del PD,da sempre innamorati del potere e della loro gestione, sembra un grande paradosso, un atto di autolesionismo da parte dei primi. E' naturale che chi oggi sta esalando gli utlimi respiri di una carriera politica di basso profilo, sia per mantenere la Brambatti, se esce da via Mazzini non vi entrerà più, logico; ma i vari Bagalini & co, abitano in altro paese, non percepiscono il malcontento generalizzato contro il sindaco e la maggioranza, non si sono convinti che eleggere sindaco la professoressa sia stato un errore madornale, da chiudere il prima possibile, perchè ancora cercano di mettere pezze ad una situazione piena di buchi ???????? Chi è che a Fermo vuole ancora sindaco la Brambatti?Risposta, NESSUNO E' COSI' PAZZO e allora è meglio finire qui senza rinviare ancora,perchè non avrebbe senso.
  • fatela finita

    07-07-2014 10:52 - #10
    si azzuffano come galletti per tenere i piedi in due scarpe, l'una rimanendo incollati alle poltre, l'altra che critica e sostiene di volerla far finire questa amministrazione ridicola. Ma fare una cosa esclude l'altra, quindi una decisione il PD,quello non incatenato per interesse alle sorti della Brambatti, lo deve prendere, fare piazza pulita o essere ancora complice di una disfatta. Vedremo, anche perchè in unico giorno si sono già sconfessati, sintomo del caos che regna nel partito ridotto a zero e senza credibilità. Per me dovrebbero essere già fuori dal comune, senza se e senza ma, solo fuori.
  • Quello che vi meritate:d'ora in avanti a Fermo voterò a destra! (democratico)

    07-07-2014 10:05 - #9
    Sono un iscritto al PD di Fermo, ho sempre sostenuto la politica del partito che, a livello nazionale e regionale, si rispecchia nella mia ideologia, purtroppo a Fermo ciò non avviene, non solo, MI VERGOGNO DI ESSERE CITTADINO DI FERMO considerato il SINDACO INCAPACE (..) dal quale sarei rappresentato. Manolo e gli altri non hanno fatto un tubo per mandare a casa quella presuntuosa di una sindachessa, solo chiacchere, hanno approvato il bilancio del consuntivo e così faranno evidentemente perche la poltrona è più comoda dello spettacolo.....non preoccupatevi il tempo passa e con esso la data del voto.....non dite che nessuno ve l'aveva detto..... (Mario - Fermo)
  • daniele

    07-07-2014 09:59 - #8
    non avete neanche l'onesta'politica e morale di dimettervi.....siete peggio della vecchia dc.....bravi!!! avanti cosi.....
  • Marrozzini chi?

    07-07-2014 09:40 - #7
    Una certa Marrozzini continua a difendere l'indifendibile, un Sindaco e una giunta allo sbando. Segretario Bagalini mandali tutti a casa altrimenti ti scaveranno una fossa ed è questo quello che vogliono. Fuori, molta gente ti stima e sanno che persona onesta e leale sei non mollare.
  • Bagalini altra delusione

    07-07-2014 09:12 - #6
    Bagalini altra grande delusione, si è allaeato con i poltronisti del PD e tiene in vita un'amministrazione guidata dal sindaco PD Brambatti che in 3 anni ha collezzionato solo sconfitte. Un Renziano che voleva rottamare ora in lista per essere rottamato, il paradosso di chi è partito bene ma per inesperienza e ambizione si è fatto solo del male. DIMISSIONI.
  • x Sonia

    07-07-2014 09:08 - #5
    Sonia, Colò e gli altri bravi ragazzi del PD: il tempo stringe. Dovete smascherare l'intento dei due finti giovani segretari. Cioè quello di far fuori la Brambatti appena passato il Bilancio e sostituirla col più "accondiscendente" Cesetti. Quei due (..) vogliono far fuori la classe politica che era vicina a Buondonno. L'uno per ragioni campanilistiche, l'altro per ben più serie e pericolose ragioni. Sbrigatevi a smascherarli...
  • un PD senza vergogna

    07-07-2014 09:03 - #4
    siete la causa del disastro della Brambatti e vi titillate ancora se staccare la spina o meno, allora siete senza vergogna, volete che Fermo sia rasa al suolo, che non rimanga niente. La Brambatti è riuscita nell'intento di fare andare fuori di testa la totalità dei fermani, che si ritrovano a pagare sempre più tasse e non avere nulla in cambio ma solo propaganda e false promesse. Adesso è il momento di dire basta, di ridare fiato a una città in balia di personaggi fuori dal mondo, dovete sfiduciarla PD ma è anche troppo tardi per i danni causati.
  • eusebio cantalaquaglia

    07-07-2014 00:16 - #3
    mmmmm ......a guardà la foto e sentì tutti li strusciamenti a Manolittu non è che ce l'ha co quillatri due quillu che guarda sotto lu tavulu, manco ce fosse lu suggeritore pe dì checcosa de sensato, e quillu cho la sciarbetta e le spalle rrengrucciate ........
  • sara

    06-07-2014 22:17 - #2
    Brava e chiara come sempre Sonia. Voglio solo aggiungere che ritengo Bagalini una marionetta manovrata dal segretario di federazione e da chi lo circonda. La tua ricostruzione dei fatti non fa una piega, ma oramai tutti sanno che dietro a tale altalena dello stacco o non stacco la spina alla Brambatti non c'è alcun ragionamento politico ma bensì un disegno personalistico legato alla ripartizione delle prossime poltrone da dividere. Noi cittadini leggiamo oltre ciò che vogliono farci leggere e bere. Lei Sonia deve spiegare come mai il suo segretario di federazione ha deciso ed acconsentito a dare la tessera del PD all uscente presidente Cesetti. Ma lei vuole spiegare cosa ci legge dietro tale scelta e in questo preciso momento? Io non credo che le pressioni politiche alla amministrazione Brambatti non siano slegate da certi strani ingressi in casa PD.
  • a casa subito

    06-07-2014 21:13 - #1
    se il pd ha ancora un minimo di rispetto per la citta' e i fermani la Brambatti deve essere rispedita da dove l'avete trovata A CASA. Bagalini segretario sei tu che ne risponderai.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications