Politica
Fermo. Faccia a faccia tra Forza Italia e PD sul bilancio Asite. L'opposizione 'accende' la questione biogas

“Il risultato dell’esercizio 2013 dell’Asite, come dice Colò, è effettivamente straordinario, nel senso che ha carattere temporaneo e discende da particolari circostanze non ripetibili”. Inizia così la risposta del gruppo consiliare di Forza Italia al capogruppo del Partito Democratico Daniele Colò.

Fermo. Faccia a faccia tra Forza Italia e PD sul bilancio Asite. L'opposizione 'accende' la questione biogas

Forza Italia che spiega: "L’utile di bilancio deriva infatti in parte dal conferimento dei rifiuti di Macerata e di altre zone, in parte dal forte aumento della Tares applicato dal Comune di Fermo ai suoi cittadini e rigirato all’Asite. Non è il risultato di un piano industriale e di un cambio strutturale della gestione. Tanto che Asite ha cercato di procurarsi ulteriori rifiuti da fuori Fermo (Roma e Avezzano) per sostenere il bilancio 2014 in vista dello stop del rapporto con Macerata".

 

Gruppo consigliere di Forza Italia che aggiunge: "Dal settore biogas, e questo è il vero nodo, è derivato molto poco. Brevemente: il cda della passata gestione Asite aveva lavorato per rientrare in possesso dell’impianto a biogas e gestirlo direttamente, stimando tra 1,5 e 2,0 milioni di euro il margine per la società. Entrate stabili, che avrebbero influito positivamente sull’equilibrio di bilancio. Da questa operazione è nato un contenzioso importante e complesso con Asja Ambiente. L’attuale CDA ha scelto di rinunciare a tutti i giudizi pendenti e sottoscrivere la transazione del luglio 2012, che non condividiamo. Questo atto ha portato, oltre alla rinuncia di un risarcimento danni (circa 12 milioni di euro), al trasferimento dell’impianto a biogas (proprietà attribuita all’Asite) all’ Asja ambiente a cui è stata affidata la gestione e la manutenzione dello stesso, senza gara di appalto. Tale accordo non ha portato nessun beneficio all’ Asite. Riteniamo sia stato un errore rinunciare al contenzioso in presenza di sentenze definitive, come riteniamo un errore madornale non fare ricorso al verbale della guardia di finanza e scegliere la strada di pagare sanzioni per circa 1,3 milioni di euro in presenza di motivazioni valide per potersi difendere".

Letture:1922
Data pubblicazione : 19/07/2014 10:00
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • daniele

    21-07-2014 11:08 - #3
    Da tanto tempo per Fermo si parla di questo accordo Asite e Asja Ambiente di Torino come a svantaggio dell'Asite, è stato segretato dal comune, chi lo ha letto SEMBRA non possa rivelarne i contenuti e vi pare solo questo una cosa normale ? Perchè la gente non può essere messa al corrente del contenuto ? Già puzza tanto questo, ma che l'Asite goda di buona salute lo capisco pure io che è una balla, si tiene a galla a stento grazie alla raccolta dei rifiuti fatta in giro per l'Italia e grazie al contributo offerto dal comune di Fermo di 5 milioni di euro con l'aumento della Tares pagato dai fermani. Poi non capisco il comportamento di Forza Italia, daccordo con il primo commento, se parli a mezze frasi è perchè sai quello che hanno fatto e allora tiralo fuori, non giocare a nasconderti, rendilo pubblico. Altra cosa poi per l'appalto del biogas senza gara d'appalto, ma è legale ?
  • Piero

    21-07-2014 07:49 - #2
    Sicuramente, questo accordo, fatto frettolosamente, contestualmente al cambio della governance dell'Asite, deve essere discusso pubblicamente, poi il vero problema, a mio avviso, e' il seguente: perché la vecchia governance, non aveva fatto l'accordo? Sul punto forse vi era una scelta diversa, come quella di riscuotere coattivamente i 10 milioni? Certo che se la seconda strada era percorribile i cittadini di Fermo si sarebbero risparmiati i 5 milioni di aumenti tariffari necessari per pareggiare il bilancio dell'Asite. Poi alla vecchia governance e' stato inviata l'azione di responsabilità per danni, in questo modo e' stata fatta tacere oppure sarà ancora più incentivata a fare venire fuori la verità,? I cittadini aspettano di sapere cosa e' successo o cosa sta succedendo, si parla di dismissioni di partecipate di vendita del pacchetto utenti della soalgas, cosa sta succedendo? Forse questo era il vero programma di questa amministrazione?
  • opposizione alla camomilla

    20-07-2014 09:18 - #1
    Sul segreto contratto Asite e Asia Ambiente, per chi lo conosce un contratto capestro per l'Asite e di conseguenza i cittadini fermani, oggi Forza Italia sussura sull'impianto biogas, di sentenze del passato, MA VOLETRE DIRCI IN MANIERA CHIARA COSA HANNO COMBINATO LA BRAMBATTI E IL PRESIDENTE ASITE CIPPITELLI ? Non è possibile, come spesso fate, tirare il sasso e nascondere la mano, altrimenti andate al mare che è meglio. Comunque l'Asite si regge sui rifiuti importati da ogni parte e dell'aumento stratosferico della TARES imposto dal comune di Fermo, questa è una certezza.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications