Politica
La Ciriaci scrive al Ministro e lo invita nelle Marche e nel Fermano: "Il Decreto sull'IMU penalizza soprattutto i pensionati agricoli e i piccoli proprietari"

Graziella Ciriaci, Vice Presidente della III° Commissione Attività Produttive, ha scritto una lettera al Ministro alle Politiche Agricole Maurizio Martina chiedendo di portare all'attenzione del Governo la possibilità di stabilire l'IMU sui terreni agricoli in modo da tener conto dell'età dei proprietari e dell'ampiezza dei terreni, valutando la possibilità di stabilire dei minimi entro i quali l'imposta non va applicata.

La Ciriaci scrive al Ministro e lo invita nelle Marche e nel Fermano:

"Le Marche - scrive la Vice Presidente Ciriaci - sono una regione caratterizzatata dalla presenza di proprietà agricole molto parcellizzate. Un territorio suddiviso in piccoli appezzamenti terrieri gestiti da micro imprese familiari. Realtà che oggi vedono a capo agricoltori sempre più anziani. Molti di loro vivono con una pensione agricola minima e con coraggio e grandi sacrifici hanno deciso di mantenere le loro terre continuando a viverle pur nelle difficoltà. Il tutto per non lasciarle all'abbandono e sopratutto non cedere agli speculatori che acquistano questi piccoli appezzamenti a prezzi ben al di sotto del mercato, forti delle tante difficoltà e dell'assenza di un passaggio generazionale causato da una scarsa rendita economica".

Nella lettera inviata al Ministro dal Consigliere Ciriaci si legge: "L'applicazione del Decreto Interministeriale inerente l'IMU andrebbe a colpire pesantamente proprio quei pensionati che, avendo un reddito di fatto assente e una pensione agricola minima, si verrebbero a trovare nelle considizioni di vendere le loro proprietà, rinforzando le attività di sciacallaggio da parte delle grandi realtà industriali-agricole. Un processo già in atto che, se non si interviene, rischia di far scomparire quella che è stata, fino ad oggi, la vera identità agricola della nostra Regione affidata a centinaia e centinaia di famiglie lavoratrici che hanno sacrificato una vita intera per le loro terre. La tipicità del nostro territorio è tale e sicuramente può essere ben compresa vedendola da vicino. Per questo mi permetto di invitarla a visitare le Marche, qualora non conosca questi aspetti, affinchè possa verificare da vicino la situazione che le ho esposto con questa missiva".

Letture:1985
Data pubblicazione : 09/12/2014 15:30
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications