Politica
Partito Comunista d'Italia: “Solidarietà ai lavoratori dipendenti della Provincia di Fermo”

Sono Renzo Interlenghi e Giorgio Raccichini ad esprimere la solidarietà ai dipendenti della provincia di Fermo per la lotta che stanno portando avanti. “Il Partito Comunista d'Italia – si legge nella nota - esprime la più profonda solidarietà a tutti i lavoratori dipendenti della Provincia di Fermo, e di tutte le Province d'Italia, che stanno portando avanti una lotta per la difesa del diritto al lavoro e per la tutela della loro dignità”.

Partito Comunista d'Italia: “Solidarietà ai lavoratori dipendenti della Provincia di Fermo”

Renzo Interlenghi e Giorgio Raccichini che scrivono: “Il Governo Renzi sta realizzando quello che il Centro Destra non è mai riuscito a concretizzare, e non può definirsi progressista un Governo che, per risanare il bilancio dello Stato, uccide i diritti. L'Italia non può essere schiava dell'Europa dei banchieri tedeschi e deve trovare un sussulto d'orgoglio per praticare nuove strade verso un reale risanamento. Il taglio indiscriminato del 50% dei lavoratori delle province non è ammissibile! Venerdì 19 dicembre una delegazione del PcdI si è recata presso la sede occupata dai lavoratori della Provincia di Fermo per far presente come, in un momento di crisi, l'attacco ai diritti fondamentali delle donne e degli uomini che prestano la loro opera per migliorare le condizioni di vita dei cittadini tutti, si tramuteranno inevitabilmente in disservizi e perdita di garanzie per tutti. Non è giusto sacrificare una parte così consistente dei lavoratori pubblici per abbellire la facciata di un bilancio nazionale che ha ben altre falle”.
Rappresentanti del Partito Comunista che aggiungono: “ Questa situazione è figlia di un sistema che si è retto su uno sviluppo capitalista che, in Italia, è oramai superato; un capitalismo che, prima, ha portato alla fame milioni di persone nel terzo mondo e che, oggi, grazie alla globalizzazione, riduce in miseria gli Stati del sud europeo e del mediterraneo. Noi comunisti siamo sempre stati vicini alle lotte dei lavoratori, siano essi dipendenti di aziende private, che di enti pubblici e continueremo a combattere al loro fianco perché siamo convinti che la liberazione delle donne e degli uomini passi, innanzitutto, attraverso il riconoscimento del diritto a condurre una vita dignitosa, perché come recita la nostra Costituzione L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro!”

Letture:2185
Data pubblicazione : 22/12/2014 09:03
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • mendicante

    22-12-2014 18:27 - #4
    Ma il Partito Comunista d'Italia fondato nel 1921 da Bordiga che prevedeva l'espulsione di tutti i riformisti e la via rivoluzionaria? Fico! ma poi rimangono nel centro-sinistra con Loira a Porto San Giorgio?
  • paolo

    22-12-2014 18:24 - #3
    forse non avete capito....hanno gia'il c(..)su un altra poltronaaaaa.....vanno in altri enti....svejaaaaa....quissi casca sempre in piedi...basta proteggere questi magnapane a tradimento......in redazione non fate i complici e pubblicate tutto....
  • hanno cambiato ancora nome i comunisti di governo?

    22-12-2014 17:40 - #2
    interessante la tattica di mimetismo adottata da partitini che il comunismo manco se lo ricordano più come era fatto. ma perchè ancora queste piccole filiali del pd renziano: ma non era un rottamatore renzi? mha!
  • matteo

    22-12-2014 09:54 - #1
    Ma quali lotte !!!! quando ci stava da mangiare...tutti buoni..ora.... a lavorare !!!!! come i cinesi oramai..grazie a voi !!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications