Politica
Bagalini tira dritto: “Quello della Marozzini è un clamoroso abbaglio. Avanti nella verifica per la stabilità della città. Se pensa che qualcuno si dimetta non sarà certo il segretario del PD"

Il segretario cittadino del Partito Democratico di Fermo scende in campo per difendere la propria posizione e quella del partito fermano. Manolo Bagalini è quanto mai determinato a fare chiarezza, e non ci sta a ricevere accuse che lui stesso definisce: “Prive di fondamento e basate su informazioni non ufficiali e non corrette”. Il riferimento è al comunicato stampa inviato nel tardo pomeriggio di oggi dalla segretaria di circolo Fermo-Est Sonia Marrozzini. Una dura nota che fa riferimento a fatti e notizie che, come spiegato da Bagalini, non hanno alcun tipo di conferma.

Bagalini tira dritto: “Quello della Marozzini è un clamoroso abbaglio. Avanti nella verifica per la stabilità della città.  Se pensa che qualcuno si dimetta non sarà certo il segretario del PD

“E’ con grande sconcerto e stupore – spiega Bagalini alla nostra redazione -  che apprendo che una segretaria di un circolo ha mandato un comunicato stampa criticando il lavoro che sto svolgendo da segretario cittadino in questa crisi. Non ho fatto nessuna dichiarazione ufficiale e non capisco nemmeno l’accusa, da parte della Marozzini, di non aver rispettato il mandato che mi ha dato l’unione comunale”.

Bagalini che ribadisce come nulla di ufficiale sia emerso e che si chiede come sia possibile uscire con un comunicato stampa e con attacchi ben precisi basandosi solo su voci di corridoio, tra l’altro mai confermate dai diretti interessati. “Chi è che si è preso il tempo per decidere cosa fare – spiega Bagalini -  è stato il sindaco che ha chiesto 24 ore per valutare il da farsi e per capire se era possibile arrivare alla discussione dei punti del documento programmatico che ancora nessuno conosce. Di fronte a questa situazione, oggettiva, voglio capire qual sarebbe stato il percorso che non ho rispettato? Quando dice che non ho mai convocato gli organismi del partito a cosa fa riferimento la Marrozzini? Se aveva qualche dubbio o qualcosa da ridire poteva chiamarmi per sapere e capire se quello che era apparso sulla stampa corrispondeva al vero o meno. Stiamo tutti aspettando la chiamata del sindaco”.

Bagalini che manda un messaggio chiaro ad eventuali ‘strateghi politici’: “Se qualcuno del PD pensa che il segretario cittadino faccia un passo indietro e dia le dimissioni si sbaglia di grosso. Mi batterò fino alla fine per difendere quello in cui crediamo e per dare a Fermo la stabilità politica che merita.   Non so se il Sindaco deciderà di andare avanti e se  ci farà discutere il documento che da tempo ci deve sottoporre. C’è un mandato ben preciso dal partito e che accumuna tutta la maggioranza: vedere se le condizioni politiche per andare avanti ci sono. Per questo sto lavorando e continuerò a farlo”.

In merito alle dimissioni lampo dell’assessore Fortuna Bagalini è chiaro: “In un momento di verifica in cui si sta cercando di capire se ci sono le condizioni politiche per andare avanti, potevo far finta di niente di fronte a quanto avvenuto? Quando c’è un dibattito nella maggioranza  si parla di condizioni politiche per il futuro della città. Se ne bel mezzo di questo confronto succede qualcosa di così grave,  può passare inosservato?”

Il segretario cittadino conclude: “Continuerò ad operare con le indicazioni che il Partito Democratico mi ha dato e come ho fatto fino adesso. La Marrozzini ha avuto delle notizie non corrette ed ha preso un abbaglio. Se ha qualcosa contro l’incarico che ricopro lo dica apertamente”.

Bagalini che conclude con un messaggio: “Se pensa che qualcuno si dimetta, non sarà certo il segretario cittadino del PD”.

Letture:5102
Data pubblicazione : 15/01/2015 19:32
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
28 commenti presenti
  • mendicante

    16-01-2015 13:11 - #28
    Chi diavolo è mendicante? sì, è lui, e lo sanno tutti, ci seguono anche dalle Americhe (plurale maiestatis, ça va sans dire). Posso tranquillizzare il maiuscolo troll che nella lista dei nomi data alla Brambatti non c'era quello del sottoscritto. C'era quello di Benni, ma l'avevo inserito perché la stessa Nella ci aveva chiesto dei nomi che rispettassero le condizioni di competenze e/o preferenze, cosa che oramai sanno pure i sassi. Vero invece che quando fu fatto il nome della Brambatti mise d'accordo tutti, per evitare le Primarie e le lungaggini che avrebbero portato la destra a ricompattarsi, cosa poi dimostratasi vincente al primo turno. Non conoscevo la Brambatti, e ritengo che i politici si debbano giudicare sul campo, non aprioristicamente per sentito dire. Una volta verificata la non libertà nelle scelte della sora Nella, abbiamo da subito sfiduciato l'assessore Rossi, nominato senza rispettare le condizioni suddette, e poi abbiamo allontanato il consigliere eletto Morroni perché non si rapportava con il circolo del partito e accettava incarichi in controtendenza con le decisioni prese collegialmente dallo stesso circolo. Ed infine ne siamo usciti, perché questa amministrazione ha calpestato il programma, ha lottizzato le partecipate, non è stata discontinua con la vecchia amministrazione e, dulcis in fundo, ha beccato decine di avvisi di garanzia, In tutto questo Manolo Bagalini non pervenuto. Sic et simpliciter. (siete stancanti e petulanti, oltre che strumentali, ma io sono capace di ribattere ogni volta punto su punto fino alla fine dei miei giorni come sono avvenuti i fatti). Mi sa che ancora non avete capito con chi avete a che fare...
  • dite a mendicante che la politica non è scrivere sui siti internet dalla poltrona

    16-01-2015 12:44 - #27
    a leggere i commenti di ggente fermana si capisce come possano essere governati da tale amministrazione. sono ugueli a chi li governa. sono come quelli che hanno votato!
  • mendicante

    16-01-2015 11:21 - #26
    Mo' non è per dire ma basta vedere gli articoli più letti, e mendicante è mendicante - questo scrivendo di PRC, non di PD. Troppo facile farlo con un partito che fa prendere voti a chiunque, basta che respiri. Carina la giustificazione dell'errore, come venissimo dalla montagna del sapone. La realtà è che nel PD, come nei partiti-carrozzone di maggioranza, qualcuno indica il candidato e il popolino vota, senza manco sapere come si chiama o come si scrive...
  • Pinetta de Montò

    16-01-2015 10:53 - #25
    @Montone sta con te....ma Montone chi???La limana????Io de certo nn staco co quissu (..) Senti PInittu de Rapagnà...fa poco lu spiritusu eh...io nn me so fidanzata co nisciuna e tu lo sai mutu vè. Eppò qua, chi cià na certa età non so de certo io, anche se zappo a vigna so na bella giovincella. Oh pò so saputo che addè te piace la divisa, voli fa lu poliziottu, lu carabiniere, lu vigile del fuoco,vero? Ma perchè nn te coltivi si du campi che ciai e fai meno lu gallettu ingniro. te spetto pè lo solito caffè basta che me dici a che ora su lu varre a Rapagnà!!!!
  • Franz

    16-01-2015 10:30 - #24
    Al contrario di quello che avviene in mare (Schettino a parte) in politica, quando una barca affonda i comandanti sono i primi a scendere calpestando tutti quelli che sono vicini, cercando di mettersi in salvo con la speranza,magari, di risalire dopo pochi mesi su una nuova nave, puliti e smacchiati e ripresentarsi agli occhi degli elettori come quelli che possiedono "la verità". La mia speranza da EX elettore di sinistra (il mio cavallo è stato squalificato da tempo dalla padrona del vapore) è che i cittadini Fermani abbiano bene impresse le facce di questi "politicanti" per escluderli definitivamente dalla storia politica della nostra città. I burattinai che da decenni reggono i fili e i burattini che ciclicamente ci mettono la faccia meritano l'oblio, niente riciclaggi sotto altri simboli, niente lifting politici per i soliti ondivaghi personaggi sempre sotto i riflettori, niente liste minestrone fatte per riempirsi di voti ma incapaci poi di governare e BASTA, BASTA coi soliti politici di professione. Aggiungerei che una città con la storia e la cultura come Fermo non puo' importare un sindaco dai paesi limitrofi, credo che ci siano tanti concittadini capaci di mettere l'interesse della città davanti a quelli propri e di partito. In bocca al lupo ai fermani che dopo 5 anni di Di RUSCIO (i primi 5 sono stati buoni) e 4 anni di VECCHIO PD meritano davvero di andare in paradiso!
  • CHI DIAVOLO E' MENDICANTE?

    16-01-2015 09:52 - #23
    Alias Simone Tizi, rifondarolo ed aspirante assessore all'urbanistica, accanto a Benni altro che insieme a Buondonno tra i primi a proporre la Brambatti come sindaco.Escono subito perche' viene nominato assessore Rossi, quindi il livore del mendicante ha solo un unica motivazione:non essere entrato in giunta
  • PAOLO

    16-01-2015 09:43 - #22
    oh bagalini....ma ke te voi batte'.....ora e'tardi!!! a fermo vi siete bruciati tutti.....e poi siete di una pokezza politica imbarazzante...io i consigli comunali li ascolto da 20 anni....quando parla'colo'rimpiango dionea...non sapete neanke coniugare i verbi...fate rimpiangere anke emiliani.....la sola cosa da fare e'dimissioni in massa e cambiate cittadinanza...avete perso anke la dignita'....come il pd...
  • mendicante

    16-01-2015 08:57 - #21
    E pensare che all'inizio noi di Rifondazione fummo criticati perché additavamo la Brambatti e questa amministrazione a guida PD di esser scorretta, poco chiara, inadeguata e non libera. Oggi invece criticano che l'abbiamo fatta eleggere. Domani chissà. Certo che li fermà non è proprio aquile, per usare una litote. Ovvio, parliamo di piddini, pidiellini e sellini, e qualche troll dedito all'onanismo sull'etere. Di poca cosa, insomma...
  • RIDICOLI E MISTIFICATORI

    16-01-2015 08:55 - #20
    La Brambatti è del PD, l'avete candidata voi del PD a sindaco e non pinco pallino, è 4 anni che coprite le magagne della giunta e scelte scellerate, siete colpevoli del disastro anche voi con il segretario Bagalini in testa, quindi poca enfasi, poche storie, la Brambatti sindaco è una vostra creatura e nessuno oggi se ne tirerà fuori da l casino che ha fatto. Tutti colpevoli siete cari sinistri di sinistra, la città è in rivolta per colpa vostra, CHIARO. Vergognatevi e chiedete scusa a i cittadini.
  • Giuseppe

    15-01-2015 23:31 - #19
    la politica fermana sta raschiando il fondo del barile e sta facendo affondare una città ormai in crisi!si perde tempo a ricucire i pezzi di una maggioranza che non c'è più e non si risolvono i problemi seri e reali. Caro Bagalini, se vuoi fare qualcosa di utile per la città,è ora che ti armi di coraggio (ma dubito che ne hai) e stacchi la spina alla tua tanto cara Nella e poi andatevene a casa tutti quanti che di politicanti come voi non ne possiamo più!!!
  • Pinittù de Rapagnà

    15-01-2015 23:08 - #18
    Pinè dimme che non è vero? Dimme che me so sbajatu.....!!! A so letto che unu che non saccio chi adè ha scritto…… Montò sta co Te. Pinetta de Montò, dimme che non sci tu. A non ce pozzo crede che te sci mista co su fricu che sta vicino a casa to, chi lu putia crede che javi a finì cusci. Certo quanno eri vardascia co su culittu drittu faci jira mocco de persò ma a mo chi ciaj na certa età chi te se rghira. Ho Pinè, piace a te piace a tutti, certo è che te sci mpelagata per bè co su Vacalì....quissu fa l’avvocatu, fa lu puliticu e proa a fa la politica, fa l’amicu de Renzi quanno je fa commodo, scommetto che cià pure mocco de campagna da faticà…. !!!! Speremo ve per te, perché a vedellu non me pare tutto so virbo. Certo Pinè mo a ji pija lo caffè co te, ji cellacchienne de qua e de là, non se pole più, sperimo solo che quissu fricu non è pure gilusu....sennò senti che ruttura de p…..e !!! Hooo, speremo solo che quanno te sposi me lo fai sapè cuscì te organizzo na bella festa co tanti fiuri de lu campu mia che fa le rose velle mutuvè. Pinè non te scoraggià che tanto rvè pure le quaje…..!!!!
  • Ad onor del vero...

    15-01-2015 23:00 - #17
    Caro Mendicante, ho scritto volutamente Bagalini con la c certo che un occasione del genere non te la saresti lasciata sfuggire per mettere ancora una volta in moto la tua innata vocazione a voler apparire il primo della classe. Peccato per te, che i tuoi commenti non raccolgano alcun consenso tra quanti ti leggono. Della serie: te la canti e te la suoni da solo, per cui solito trend, solito finale. Non pervenuto!!!
  • EPICURIO

    15-01-2015 22:29 - #16
    Condivido l'analisi di Massimiliano che rispecchia perfettamente la situazione Fermana, ma a questa vorrei aggiungere un'altra considerazione. Rifondazione in questi giorni ha raccolto firme per chiedere le dimissioni della Brambatti. Lecito e opportuno che un partito politico, abbia spronato la città a dare un segnale forte e dirompente ad un immobilismo imperante. Alcuni commenti forse, fatti dalle stesse persone con diversi pseudonimi, contestavano a Rifonda di essere stati loro a volere la Brambatti. Ora l'assurdo è che il segretario del PD, che ha voluto e fatto campagna elettorale per la Brambatti ed è parte integrante del sistema della maggioranza chiede le dimissioni della Brambatti e tutti quelli del suo partito o anche di altri partiti lo incitano ad andare avanti su questa strada. Certo a volte la vergogna non ha limiti. Spiegate una ragione plausibile di tale comportamento illogico e contraddittorio. Questa è una città più da psicanalisi che di analisi. Non vi rendete conto di quanto sia deleterio, fazioso e socialmente ridicolo un attegiamento di questo tipo. Ma fino ad ora dove è stato Bagalini? Non si è reso conto di dove la Brambatti stava portando questa città? Quale strategia, illogica, vi porta a condannare Rifondazione, che almeno ha avuto il buongusto di uscire subito da questa inetta amministrazione, e osannare Bagalini che solo dopo quattro anni si è accorto dei danni della Brambatti ? Ma che società è questa che ragiona in questo modo? Ma che uomini/donne siete che date giudizi senza conoscere la storia, ma che politica è che non sa distinguere l'illogico dal logico, la scorrettezza alla correttezza, la moralità dall'immoralità. Questa è una società finita dove la Brambatti, pur con tutti i suoi limiti, sembra un gigante in mezzo a tanti topolini.
  • mendicante

    15-01-2015 22:19 - #15
    Ad onor del vero si scrive con la G. I voti al PD li prendono al cimitero. Chi sarebbe Manolo BaGalini, quindi?
  • Per la precisione

    15-01-2015 22:09 - #14
    Scusa Palmense hai sbagliato 12 commmenti, o tu sei fuori dal commento?
  • Max fm

    15-01-2015 22:08 - #13
    Siamo di fronte alla prova del fuoco, da una parte il sindaco ultimo baluardo del vecchio partito democratico dall'altro un giovane segretario che, non senza qualche passo falso dovuto all'inesperienza, e forse con troppi tentenamenti, ha finalmente trovato la forza per far rispettare la voce dei cittadini fino a ora che nessuno ha sentito. Questo io lo apprezzo. Resta il rammarico che ad uscire ferita è tutta la città di Fermo
  • palmense

    15-01-2015 21:59 - #12
    Ciò che mi deprime di più è vedere una notizia del genere commentata da 11 persone in meno di 3 ore....
  • Massimiliano C.

    15-01-2015 21:42 - #11
    Mi sa che dell’intervento di Bagalini, non avete capito, molto. Bagalini ha tratto le stesse conclusioni della Marozzini, entrambi non voglio mandare a casa la Brambatti. Semplice, non hanno con chi sostituirla. E' solo, una misera ed infantile guerra di potere interna al PD tra la costa, Lido-Porto Sant’Elpidio, e l’entroterra Montegiorgio-Servigliano e dove Fermo conta come la Brambatti…Nulla.!!! Una supremazia tra poveri dove chi godono sono solo gli Ascolani, Pesaresi, Anconetani e Maceratesi. Un avviso ai cari commentatori, che spesso si riciclano con altri pseudonimi, alla Marozzini, a Bagalini, a Nicolai e a tutti gli altri “maneggioni” politici, non frega assolutamente nulla della città, dei cittadini. Come dice Razzi è tutta una "malvivenza" politica. Se ne fottono di tutti e tutto. Se avessero avuto solo in millesimo di buon senso e di amor proprio secondo voi sarebbero riusciti a ridurre Fermo in una città “desertificata”? Nemmeno dieci anni di Di Ruscio è riuscito a tanto. Occhio quindi, commentatori. Quando la Marozzini vi dice che la giunta Bramabatti deve continuare in questa “grande” opera di riqualificazione di Fermo, diffidate è solo un modo per dirvi vi stiamo prendendo in giro ed abbiamo bisogno di tempo, in attesa che l’uomo del miracolo Cesetti, decida cosa farà da grande. Come dicono a Napoli, statevene accorti amici che quessi “piagnono e fottono”.
  • Ad onor del vero...

    15-01-2015 21:22 - #10
    A giudicare dalle tante preferenze accordategli in campagna elettorale e dai tanti plausi incassati dal comunicato in questione i cittadini Fermani sembrerebbero conoscere molto bene chi sia Manolo Bacalini. Mendicante? Non pervenuto!!!
  • mendicante

    15-01-2015 20:59 - #9
    Beghe interne e partito allo sbando. Ma soprattutto, chi diavolo è Manolo Bagalini?
  • Montone sta con te!!!

    15-01-2015 20:24 - #8
    Segretario tutta la frazione di Montone sta con te!!! Forzaaaaaa noi ti sosteniamo sempre sei uno di noi, sei il nostro punto di riferimento. Non ce la faranno a fermarti. Sappiamo di che pasta sei fatto e per quello che ti conosciamo hai sopportato fin troppo. Manda a casa la Sindaca non la sopportiamo più!!!! Portaci fuori da questo teatrino e imponeti nel Partito la Marrozzini chi è? che conta? Forza Manolo Montone tifa per te!!!
  • Fermano

    15-01-2015 20:15 - #7
    era oraaaaaaaa...bentornato tra noi Fermani Bagalini!
  • Manolo Sindaco!!!!

    15-01-2015 20:10 - #6
    Manolo hai la mia solidarietà vogliono farti fuori ma non ci riusciranno!!! Piuttosto noi ti abbiamo votato come cittadini a consigleire comunale e non ci pentiamo ma il Sindaco proprio non lo sopportiamo più!!! Mandala a casa ti supplichiamo, tu sei una persona stupenda saresti davvero dopo 4 anni di buio un Sindaco perfetto!!! Forza Manolo i cittadini sono dalla tua parte sappiamo quanto vali e cosa stai sopportando all'interno del tuo partito. Non ti arrendereeeeee!!!! sei un grande!
  • Marcello

    15-01-2015 19:57 - #5
    Segretario asfaltali non li sopportiamo più. Ma poi chi sarebbe la Marrozzini? Non permettere al Sindaco agli assessori e al capogruppo di schiacciarti se ne devono andare non ci rappresentano piu. Tu sei il futuro forza Manolo non mollare adesso ci serve lucidità e facci un grosdo regalo. Manda a casa la professoressa!!!
  • VAI MANOLO!

    15-01-2015 19:56 - #4
    Più chiaru de cuscì?!Ce senti cerqua?
  • Marta

    15-01-2015 19:50 - #3
    Segretario, forza noi siamo con te mandali a casa non si soppoertano più. La marrozzini pessima non ti curar di lei vuole soltanto tenere ben attaccata alla sedia la sindaca i suoi assessori montanini e menicali e il capogruppo colò. Manolo hai il plebiscito dei fermani non ti arrendere.
  • cepostafermo@hotmail.it

    15-01-2015 19:46 - #2
    Caro Bagalini se vuoi bene a te stesso è alla citta" di Fermo per una volta tanta prendi atto che questa giunta è un vero disastro e con questi continui giochetti politici avete sprofondato Fermo nel baratro quindi alza la voce se sei capace e stacca la spina alla professoressa è ora di dire Basta i cittadini sono esausti di voi!
  • Anna T.

    15-01-2015 19:46 - #1
    Finalmente!!Questo è il segretario del PD che vogliamo! Meglio tardi che mai.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications