Politica
Il Fermano verso il voto per le regionali. Dopo il circolo PD Fermo Est, Fabrizio Cesetti incassa l'appoggio anche del comitato CITASFE

I primi a dargli l'appoggio, con un post ufficioso su Facebook, sono stati i rappresentanti del circolo Fermo Est del PD. Oggi, a 24 ore dall'annuncia, anche il Comitato CITASFE, da sempre attivo contro la centrale a biomasse di Campiglione di Fermo, esce allo scoperto sostenendo la candidatura di Cesetti a consigliere regionale. “Rimangono pochi mesi dalle elezioni regionali – scrive il comitato CITASFE - visti i recenti sviluppi forse anche da quelle comunali di Fermo. Come tutti i cittadini stiamo vivendo questo periodo con la speranza che ogni schieramento politico presenti i suoi candidati, perché dalle scelte che verranno fatte dipenderà il futuro del nostro territorio. La nostra è una Provincia che necessita di una maggiore considerazione nelle politiche regionali in tutti i settori, non da ultimo quello che spesso ci ha visto in prima linea, che è quello legato all'ambiente”.

Il Fermano verso il voto per le regionali. Dopo il circolo PD Fermo Est, Fabrizio Cesetti incassa l'appoggio anche del comitato CITASFE

“Non nascondiamo – prosegue il comitato - il nostro desiderio di veder candidati nei vari schieramenti, politici che abbiano una spiccata sensibilità verso l'ambiente, ed è per questo che accogliamo favorevolmente la proposta del circolo PD di Fermo est, riguardante una possibile candidatura dell'attuale Presidente della Provincia Fabrizio Cesetti. Siamo sicuri che la sua figura spesso vicina in molte nostre battaglie, possa creare un maggiore collegamento tra noi cittadini e le istituzioni regionali, geograficamente, ma a volte anche politicamente, distanti dalla nostra città. Vista la spiccata sensibilità che i cittadini di tutto il territorio hanno dimostrato nei confronti dell'ambiente (non solo per la centrale di Campiglione ma anche per altre problematiche come lo stoccaggio del gas, la centrale a biogas di Montegiorgio,il dissesto idrogeologico ed altre realtà spesso oggetto di contestazione) speriamo che anche gli altri schieramenti sappiano individuare persone che abbiano la capacità di cogliere questo malessere diffuso, condividendo con i cittadini una preoccupazione che non ha colore politico, in quanto riguarda l'ambiente e la salute di tutti, il turismo e lo sviluppo della nostra agricoltura che deve riappropriarsi della sua ricchezza fatta di bellezze paesaggistiche, qualità e tipicità, caratteristiche queste che oggi possono ancora creare veri posti di lavoro”.

Letture:3642
Data pubblicazione : 31/01/2015 13:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
26 commenti presenti
  • Pagnocchella

    04-02-2015 17:57 - #26
    Daniele. Voto: 10+
  • Daniele

    04-02-2015 16:19 - #25
    Alessandro F. non posso dire nulla sulla sua proposta perché per quanto ne so io Maccaferri non è mai stato aperto al dialogo per altre soluzioni, ma questo è quello che conosco io. La sua proposta se accettata da tutte le parti poteva anche essere una soluzione, ma non possiamo certo essere noi a gestire gli accordi. Per quanto riguarda i fatti credo che alla Provincia possiamo dire poco visto che ha rilasciato due determine negative oggetto di ricorso della stessa ditta. Dire che queste sono poca cosa mi sembra una cosa ingiusta, e siccome la correttezza e l'imparzialità del comitato c'è sempre stata ( nonostante le varie critiche di chi sta comodamente seduto senza partecipare attivamente alle decisioni che lo stesso comitato prende) non vedo il motivo di attaccare così duramente questo comunicato, se non quello di evitare che il PD proponga Cesetti, o che il comitato venga sminuito, due cose che sicuramente giocano a favore di chi vuole la centrale.
  • Alessandro F.

    03-02-2015 19:37 - #24
    Credo, Daiele che sia inutile questa "sterile" polemica. Mi dispiace solo che non abbia risposto nel merito della mia proposta, quella del post 12. Per dirla tutta, tutti nel PD sono, a parole, contrari alla Centrale a Biomassa di Campiglione ma poi nei fatti concreti tutti e, dico tutti non fanno nulla per evitarlo, tranne che spendere soldi pubblici per ricorsi e contro ricorsi. Personalmente sono dell'avviso che sarebbe meglio proporre alternative, piuttosto che spendere soldi pubblici. Lunedì, le truppe cammellate del PD, hanno portato gli iscritti alla Sala dei Ritratti per sentirsi un partito ed ascoltare Marcolini che, ancora una volta e per l'ennesima volta ha rassicurato che l'ospedale si farà.!!!?????? Al Tafazzismo non c'è misura o limite. Credo, invece, che sia giunta l'ora per tutti i Fermani, anche quelli dei comitati, di prendere coscienza che non è più consentito a nessuno usare questo territorio come merce di scambio e come terra di conquista ne al Pd e ne a nessun altro partito. Abbiamo bisogno solo di gente onesta capace e che guardi agli interessi dei cittadini e non alle proprie ambizioni.
  • Walter

    03-02-2015 18:56 - #23
    Sig. Giovani Troli, mi trovo doppiamente concorde son il Sig. Alessandro F. semplicemente perchè nei suoi due post ha fatto un'analisi lucida ed informata sulla vicenda della centrale, poi delle sue convinzioni politiche e/o ideologiche personalmente non sono interessasto. Mi si spieghi cosa ha mai fatto Cesetti contro il progetto della centrale se non quello di fare delle comparsate pubbliche dove a parole si è sempre detto detto contrario ma poi nei fatti non ha fatto nulla? Poi dovrebbe spiegare come mai la sua provincia ha tenuto un comportamento come dire "bizzarro" su altre questioni quali il mega impianto fotolvoltaico di Montegiorgio (..), allevamento suinicolo con annessa centrale a biogas di Torre San Patrizio, discarica adiacente al citato allevamento, il progetto per la realizzazione della centrale a biogas presso la discarica dell'ASITE, attualmente in itinere ppresso la provincia la VIA/VAS, ecc. ecc.
  • alberto

    03-02-2015 11:35 - #22
    Ma che ha fatto Cesetti ??????????????????????????? Ma è possibile che non ci sia mai ricambio in politica, sempre i soliti noti che si riciclano in continuazione. Ma che hanno fatto in questi anni per il paese ??????? Fermo è all'abbandono, crisi economica e delinquenza alle stelle, non si è tranquilli neanche in casa propria. Una sisnistra da rottamare veramente e non come ha fatto Renzi,(..)
  • Valerio F

    03-02-2015 09:55 - #21
    Alessandro F. Voto: 10+
  • Giovanni Troli

    02-02-2015 22:11 - #20
    Walter e non Valter, che poi sarebbe una contraddizione in termini di pensiero, sei troppe volte concorde con quanto scritto da Alessandro F. o Alessandro dice cose reali o sei ideologicamente vicino ad Alessandro che, credo, non abbia il problema di "morire democristiano" come per altro sta avvenendo per molti del PD. Poveri ex o post PCI che oggi ubbidiscono silenti a Renzi e Mattarella e perché no anche alla Brambatti e alla sua combriccola di politici. Spiace per Santarelli e Cisbani ma vedere un ex PCI, in mano a questi apprendisti stregoni e ridotto in questi termini è come veder crollare il Colosseo. Personalmente, vista la situazione vorrei fare una proposta sensata che provocazione non è, perché il PD non sta fermo un giro, riordina le idee e alla prossima tornata elettorale, tra cinque anni, si ripresenta con idee e uomini nuovi, in fondo, visto come è andata, esserci o non esserci, quando mancano gli uomini e le idee, è la stessa identica cosa.
  • Daniele

    02-02-2015 21:56 - #19
    Alessandro F. la ringrazio della sua analisi politica che posso anche in parte condividere, ma qui forse si sta andando oltre alle intenzioni che c'erano nel comunicato, che sono semplicemente quelle di fare in modo che il PD scegliesse la persona più vicina alle nostre battaglie come candidato alle regionali, se qualcuno ne conosce all'interno del PD una più adatta che lo dica perché sinceramente a me sfugge. Per quanto riguarda il comunicato, il comitato ne ha discusso nel direttivo, che ci tengo a sottolineare è composto da varie appartenenze politiche, e tutti sono stati d'accordo sul fatto che se il PD deve candidare qualcuno, è meglio che questo qualcuno sia Cesetti, ma ripeto saremmo ben lieti di ricevere consigli su un nome diverso. Quello che leggo nei vari post, credo sia come ha detto Luigi, un tentativo di sminuire l'operato del comitato al fine di renderlo politicizzato, pertanto innocuo ed evitare che Cesetti non vada in Regione lasciando il posto ad altri. Sinceramente non mi sto a strappare i pochi capelli che mi sono rimasti se ciò non accade, ma mi dispiacerebbe che un partito che comunque sia ha un grande peso in Regione, non venga rappresentato da chi è sempre stato contrario ad un progetto non condiviso da molti cittadini. Poi potremmo aprire un capitolo intero sulla questione dell'attuale amministrazione e di come essa ha trattato Tappatà, ma quello è un altro discorso, e credo che per come sono andate le cose sia difficile considerare ancora il comitato stampella del PD. Concludo sempre riferendomi a quanto scritto da lei Sig. Alessandro F. che se la lingua italiana ha un senso, quanto scritto nel "virgolettato" e cioè il testo inviato, è abbastanza chiaro e difficilmente interpretabile diversamente da come ho detto ormai anche troppe volte. Con questo concludo questa sterile discussione su una posizione che liberamente si è deciso di assumere senza pressioni alcune o condizionamenti di sorta, sarebbe comunque bello vedere tutta questa partecipazione "virtulamente epistolare" che si avvia ogni qualvolta c'è un comunicato stampa del comitato, nelle riunioni dove poi vengono decise certe iniziative, in modo che certe osservazioni vengano poste in essere mentre si decide il da farsi. Saluti.
  • marc

    02-02-2015 18:20 - #18
    Pare proprio che sia arrivato il diktat da chi "comanda" a Porto Sant'Elpidio: Cesetti deve essere candidato come Sindaco a Fermo, altrimenti ci scombina i nostri piani se si candida in Regione. Ma veramente il PD di Fermo, con tutto il rispetto per l'autorevolezza di Cesetti, deve essere sceltto e imposto da Porto Sant'Elpidio? Mi rivolgo a Bagalini in particolare. Il tuo quartiere, Campiglione, non ha molte simpatie per Petrini. Sa che la tua mossa di dimissionare la Brambatti ha favorito proprio Petrini?
  • Walter

    02-02-2015 17:52 - #17
    Non posso far altro che trovarmi nuovamente concorde con quanto scritto dal Sig. Alessandro F.
  • Salvatore L.

    02-02-2015 16:39 - #16
    Gigi ha perfettamente ragione. Il comitato sembra essere strategicamente nato in funzione degli interessi del PD e non negli interessi della salute, quella viene alla fine di tutte le logiche partitiche. Con questa uscita è certificata la matrice politica del comitato e quello che ne consegue, fare da specchietto per le allodole del PD. Ma questa volta vi siete giocati la faccia e la reputazione di associazione apartitica. Spiace vedere persone che si reputavano stimabili giocare a favore di questo o quel candidato. Non ti sembra strano, Daniele che uno che, come dici tu, ha fatto battaglie contro la centrale e contro il PD oggi si candida con il PD? Perché non lo fa con i Verdi o con il PDCI? Non le suona male tali evetnuali doppigiochismi politici che tutto sembrano tranne che guardare agli interessi della collettività? La guerra intestina interna al PD, dopo aver distrutto Fermo non può vedere coinvolto il comitato che è fatto di gente che ha creduto solo alla tutela della salute, anche di quella delle generazioni future. Se tu, Daniele tieni tanto a Cesetti e alla sua politica, libero di farlo ma, esci dal Comitato e non parlare a nome del Comitato nato per altri e ben più nobili scopi, piuttosto che sponsorizzare Cesetti.
  • Luigi

    02-02-2015 15:47 - #15
    Sono sempre più convinto che i commenti contro questo comunicato siano scritti da chi nel PD non vuole fare spazio a Cesetti in Regione. I soliti giochetti politici all'interno del partito, Cesetti deve andare in Regione in quota PD senno chi vi vota a Fermo?
  • Freccia Nera

    02-02-2015 15:46 - #14
    Un comunicato proprio ben confezionato! L'invito alle altre forze politiche non è stato pienamente in grado di farne uscirne pulito il Citasfe, ma è geniale il fatto di citare in maniera decontestualizzata altre lotte che si sono svolte nel territorio: non si dice esplicitamente che altri appoggiano il candidato, ma il subconscio lo recepisce comunque! Si fanno così passare realtà che hanno poco a che fare col Citasfe e col PD come parte integrante di questo sostegno. Complimenti agli esperti di comunicazione (del PD, c'è da supporre...).
  • Walter

    02-02-2015 14:42 - #13
    Mi trovo pienamente concorde con il commento fatto dal Sig. Alessandro F.
  • Alessandro F.

    02-02-2015 13:55 - #12
    Sig. Daniele se la lingua italiana ha un senso quanto scritto nel comunicato è l'opposto di quanto da Lei affermato. Capisco, siamo oramai abituati a non rileggere più i nostri pensieri e mandarli in stampa comunque o, ancora paggio dire una cosa e poi il giorno dopo smentire tutto e dire che il pensiero è stato frainteso. Atteggiamento tipico della politica Italiota i cui maggiori protagonisti Berlusconi e Renzi sono ottimi interpreti. Daniele non ci prenda per i fondelli sa perfettamente anche lei che Cesetti politicamente gioca su due tavoli quello del paladino delle cause e quello più accomodante delle poltrone politiche in entrambi è ottimo interprete più che da politico da ottimo attore. Se come dice lei si fosse opposto realmente alla Centrale di Campiglione e avesse fortemente voluto il nuovo ospedale, sicuramente non avrebbe preso quella direzione, ma avrebbe scelto la strada più semplice, quella di concordare il nuovo Ospedale attraverso un accordo di programma tra Regione, Comune, Provincia e Maccaferri. Così facendo avrebbe garantito la salute dei cittadini per ben due volte, con una struttura adeguata al territorio e la mancata realizzazione della Centrale. Ecco solo in quel caso sarebbe stato un vero difensore del territorio. La partita che sta giocando Cesetti è solo un vuoto a perdere che lui sa benissimo come andrà a finire ma che,(..) fa finta di contrastare. Sig. Daniele se è questo che vuole può continuare a farlo ma senza far credere che il PD abbia salvatori della patria o uomini capaci di fare politica per gli interessi dei cittadini. Se lo scordi. Se mi è permesso un consiglio, lavori per far ritornare il comitato, di cui lei fa parte, una cosa realmente fuori dalla politica e da questi politici e non uno strumento che serve solo a mistificare la realtà. Cordialmente Alessandro F.
  • gigi

    02-02-2015 11:22 - #11
    Daniele tenta di giustificare l'ingiustificabile. Ancora siete lì a promuovere questo o quel candidato, facendo finta di non sapere che sono i partiti alla fine che decidono le politiche generali. Il Citasfe è diventato una succursale del PD, e di questo ce ne eravamo accorti da tempo, ma ora è arrivata l'ufficialità. Piddini e grillini utilizzano i comitati come serbatoio di voti, altro che apolitici e apartitici. E' ora di farla finita con questo velo di ipocrisia, soprattutto è ora di farla finita con questi comitati interessati solo alla tutela del proprio orticello e poi però, quando si va ad elezioni, tutti si allineano al vincitore di turno.
  • Daniele

    02-02-2015 11:07 - #10
    Affermare che il comitato non ha difeso Tappatà significa non conoscere la realtà dei fatti e non leggere le notizie ed i comunicati. Il fatto che sia stato fatto fuori è segno che il comitato non è una "stampella del PD".
  • siete una stampella del PD

    02-02-2015 09:56 - #9
    Avete fatto eleggere nel PD Elmo Tappatà paladino della contrarietà alla centrale a biomasse a Campiglione di cui uno dei promotori sembra essere Petrini sempre del PD; hanno cacciato Tappatà anche in malo modo, non l'avete difeso e oggi ci venite a promuovere Cesetti sempre del PD ???????? Cesetti parte integrante del sistema PD fermano e più precisamente elpidiense? Saremo stati anche in buonafede, ci avete fatto votare la Brambatti, ma fessi due volte è pretendere troppo. Siete più che comitato una parte del PD, questo è chiaro.
  • Filippo

    01-02-2015 20:18 - #8
    Ma il CITASFE chi? Quello che al momento della nascita si proclamava a-politico e a-partitico? Quello che ha "immolato" il suo paladino a servizio del PD brambattiano per essere candidato "usa e getta" nel senso che servivano solo i suoi voti e non lui. Che tristezza !
  • Daniele

    01-02-2015 19:07 - #7
    Probabilmente qualcuno ha difficoltà a leggere e comprendere ciò che è stato scritto nel comunicato, che cercherò di riassumere in maniera sintetica. Il comitato non può non far esprimere un candidato al PD al PDL o a nessuno degli schieramenti politici, può solo chiedere ai vari partiti di schierare persone che abbiano a cuore la tutela della salute e dell'ambiente. Cesetti ha mostrato nei fatti il suo impegno per il nuovo ospedale provinciale, e contro la centrale a biomasse, e per questo credo sia doveroso ed intelligente preferire lui al posto di altri che magari la pensano in maniera diversa. Nel comunicato c'è anche chiaramente scritto che tale richiesta è trasversale a tutti i partiti che dovranno proporre dei candidati, a cui si chiede semplicemente di inserire persone che abbiano certe sensibilità. Probabilmente fa comodo attaccare il comitato per motivi che ignoro, ma ricordo che il comitato ha dialogato e collaborato con politici di ogni appartenenza politica, ma probabilmente chi non è informato su ciò che è stato fatto e su ciò che si fa, preferisce lanciare accuse vane e prive di logica, ma pazienza, l'operato del comitato lo si vede dai fatti e non dalle sterili polemiche, e dopo 7 anni mi sembra che questo abbia evitato legalmente e civilmente, portando le amministrazioni a ragionare e a condividere la contrarietà su un progetto assurdo come la costruzione di una grande centrale a biomasse.
  • Valter

    01-02-2015 18:21 - #6
    Credo che Cesetti sia una delle poche figure credibili candidabili,non bisogna dimenticare che si è sempre espresso contrario alla realizzazione sia delle centrali a biomasse che dei impianti fotovoltaici a terra mettendosi contro sia verso le decisioni regionali e del PD, poi quest'ultimo viste le posizioni di pensiero dei cittadini,ma solo per calcolo politico,ha cambiato idea.Cesetti è sempre stato di parere contrario alla realizzazione di certi scempi,non dimentichiamo che la Provincia di Fermo per esempio fece una legge per limitare la realizzazione di impianti fotovoltaici a terra e che il Comune di Fermo fece ricorso al Tar
  • Giorgio S.

    01-02-2015 15:00 - #5
    Siamo stufi. Siamo stufi di questi giochetti politici, di riposizionamenti, di candidature per sempre, di falsi profeti, dei comitati ipocriti che non tutelano nulla e di tutti quelli che si stanno approfittando di questa città. Domando e dico come è possibile che il maggior partito, il PD abbia un suolo uomo a cui affidarsi, Cesetti, senza provare vergogna.. rispetto alla pochezza e all'alternativa politica che offre. Un politico unico, già ampiamente conosciuto e sperimentato, uomo dei compromessi e dei soliti giochi trasversali, un vecchio mestierante politico, buono per la Provincia la Regione e Comune, e condomini vari è questo quello che offre il partito del rinnovamento? Cesetti lo conosciamo tutti è quello che si candidò alle comunali del 2001 per far perdere Alati candidato del PD e oggi, lo stesso PD lo ritiene l'onnipotente, l'unico e indispensabile uomo della provvidenza capace di garantire ai soliti amministratori del cerchio magico poltrone, incarichi e seppellire di nuovo Fermo in una coltre di "immorale immobilismo". Come cittadino di Fermo dico a tutti i Fermani che è ora di alzare la voce e di dire basta a questo scempio. Basta a questi giochini sulla nostra testa e basta a questa inutile politica fatta dai soliti mestieranti, con il PD in testa. Che si torni a votare e ridare voce alla città al più presto. E non pensiate, tutti, che quella che verrà sarà una campagna elettorale all'acqua di rose. Statene certi che ci sarà da divertirsi per tutti.
  • E chi altro?

    01-02-2015 09:57 - #4
    Il pd di fermo non può non candidare una figura come cesetti alla regione, se non lo farà vuol dire che se ne frega della città. E forse è proprio così, gli interessi in gioco sono altri e se vogliono dimostrare che invece pensano a noi cittadini, devono trovare un sindaco in gamba e mandare cesetti in regione.
  • Ale

    01-02-2015 08:09 - #3
    Il comitato Citasfe appoggia la candidatura di Cesetti? Ma bravi, complimenti. Lo sapete a quale partito appartiene Cesetti? Al Pd, ossia al partito che ha sulla coscienza lo scandalo del biogas. E poco conta che abbiate cercato di mitigare il tutto allargando il pensiero ai candidati di tutti gli schieramenti. È una vergogna che un comitato di tale portata sia finito anch'esso in mano al pd.
  • Alessandro F.

    31-01-2015 17:01 - #2
    E chi sarebbe questo paladino dell'Ambiente, interessato ai problemi del territorio ?.... Cesetti ? Ancora una volta il CITASFE dimostra tutta la sua valenza di organismo politico di appoggio al PD, facendo credere di essere autonomo e libero dagli schemi della prima e seconda Repubblica. Tappatà defenestrato dalla Brambatti insegna. Cesetti vi utilizza come arma di pressione nella guerra interna al PD di cui siete parte integrante, altro che comitati o comitato per la tutela della salute, solo delle poltrone. Oggi funzionali a Cesetti ieri a Buondonno e Brambatti. La Centrale non sarà certo Cesetti e ne il PD a bloccarla ma solo l'intelligenza politica di gestire certe fasi che non sono riconoscibili in questa classe politica di cui Cesetti è funzionale e parte integrante. Che l'appello lo faccia la Marozzini ci può stare, anche se risulta difficile comprendere come una Civatiana della prima ora possa appoggiare, nella speranza di un rinnovamento, un politico per tutte le stagioni come Cesetti ha dimostrato di essere. Fermo non può pemettersi di essere terra di conquista e crocevia di giochetti di potere tutti interni al PD e di cui le altre forze politiche, anche quelle di opposizione, sono, nella maggior parte, conniventi e integranti a certe logiche. Fermo è stufa(..) ha bisogno e vuole altro, rispetto alla solita minestra riscaldata.
  • marc

    31-01-2015 16:54 - #1
    Con Cesetti in Regione per una Fermo più baricentrica! Sindaco Brambatti, ritiri le dimissioni e prenderemo 2 piccioni con una fava.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications