Politica
Ceroni:“Ricostruire una coalizione ampia con un programma realizzabile e una figura capace di portarlo avanti”. Forza Italia si prepara alla sfida elettorale delle comunali

“L’amministrazione Brambatti ha fallito il suo obiettivo, certificato dal fatto che il referente provinciale e quello comunale del Partito Democratico hanno firmato le dimissioni dal notaio”. Inizia così l'intervento di Remigio Ceroni, coordinatore regionale di Forza Italia, questa mattina in conferenza stampa. “Il sindaco – ha aggiunto Ceroni - ha fatto il possibile per tenere in piedi la baracca, ma se il partito di maggioranza relativa mette in difficoltà il primo cittadino non poteva che andare diversamente”.

Ceroni:“Ricostruire una coalizione ampia con un programma realizzabile e una figura capace di portarlo avanti”. Forza Italia si prepara alla sfida elettorale delle comunali

Coordinatore Regionale che alla presenza di tutti i rappresentanti territoriali ha dato le prime coordinate in vista delle prossime elezioni: “Bisogna recuperare lo spirito del passato che ha portato alla nascita della Provincia di Fermo. La città capoluogo deve essere il faro e la guida di questo territorio. In brevissimo tempo bisogna ricostruire una coalizione ampia ed alternativa, con un programma realizzabile e la scelta di una figura capace di portarlo avanti. I fermani debbono fare uno sforzo per individuare persone animate da passione politica, preparazione e pazienza. Questa città non ha bisogno di strateghi, sbruffoni e sabotatori di qualunque provenienza. Il nostro partito farà la sua parte e darà un contributo alla campagna di Fermo che intendiamo costruire”.
E' stata poi la volta di Jessica Marcozzi, candidata consigliere regionale: “Credo che sia imbarazzante la situazione che si è venuta a creare a Fermo. L’amministrazione di sinistra, litigiosa e frammentata, invece di guardare agli interessi della città, guarda solo alle poltrone. La decisione di andare dal Notaio da parte del PD certifica un fallimento totale. Rivotare PD significa ritrovare al governo della città le stesse persone che ci hanno governato in questi tre anni e mezzo”.
La coordinatrice comunale di Fermo Alessandra Iacopini è entrata nel merito del voto: “Il tema di questa conferenza stampa è 'Facciamo ripartire Fermo', chi scende in campo per queste nuove elezioni deve avere senso di responsabilità, le parole chiave sono unità e coesione. Serve un candidato condiviso da tutti, Forza Italia deve avere ad avrà un ruolo fondamentale in questo cambiamento”. Sulla stessa linea Mariantonietta Di Felice, capogruppo di Forza Italia: “Alla vigilia delle elezioni regionali, per far quadrare i tasselli, si il PD ha deciso di far cadere l’amministrazione comunale. Non finisce qui. Per paura di confrontarsi in Consiglio ha deciso di far cadere l’amministrazione dal notaio. La palla è al centro destra che in questi anni ha fatto un’opposizione forte e coesa. Il centro destra deve riprendere le chiavi della città con un programma realizzabile forte e chiaro per i cittadini”. Pienamente d'accordo anche il consigliere comunale dimissionario Simone Capriotti: “Ci siamo recati dal Notaio quando si sono create le condizioni e cioè quando eravamo sicuri di avere i numeri per far cadere l’amministrazione. Bisogna ripartire creando di aggregare tutti gli scontenti di questa amministrazione”.

Letture:3623
Data pubblicazione : 21/02/2015 13:52
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
10 commenti presenti
  • Stavolta niente cazzate

    23-02-2015 11:54 - #10
    Con un candidato credibile e pultito le elezioni a Fermo si possono vincere, se prevarrà di nuovo l'interesse singolo si consegnerà di nuovo la città alla sinistra. Troppe antipatie, dispute, invidie, interessi nel centrodestra dove Forza Italia da decenni ripropone il solito Ceroni, ma stavolta la misura è colma, niente accordi sottobanco e inciuci vari, le elezioni a Fermo i moderati del centrodestra le vogliono vincere, chiaro il messaggio ?
  • l'importante è partecipare e ...... perdere, ahahahahahahaha

    23-02-2015 11:38 - #9
    Grande Ceroni dichiara "Bisogna recuperare lo spirito del passato che ha portato alla nascita della Provincia di Fermo" e continuo io con la vittoria di Cesetti su Di Ruscio, un capolavoro. C'è gente che gode nel perdere, nel trovare soluzioni incredibili e cercare di tenerle in piedi con le baggianate, ahahahahahaha, meglio di attori comici di cassetta. Che cosa creerà questa volta, ci presenterà come candidato sindaco la Brambatti, ahahahahahahaha, per me sarebbe pure capace.
  • Fermano doc

    23-02-2015 10:53 - #8
    FINA A QUANDO CI SARANNO CERONI E D RUSCIO A FARSI LA GUERRA PERSONALE A FERMO E NEL FERMANO VINCERA' SEMPRE LA SINISTRA. VADANO IN PENSIONE ENTRAMBI !!!!
  • Massimo

    23-02-2015 10:14 - #7
    conosco Alessandra Iacopini ragazza giovane e capace, ma haimè con il coordinatore che si ritrova Ceroni, cavallo perdente a prescindere, la vita sarà dura. Aspettiamoci qualche ceronata e intanto il PD ringrazia sentitamente con Cesetti.
  • Un fermano doc

    23-02-2015 08:36 - #6
    Ceroni non deve difendere la Brambatti, il Pd gli ha messo sul piatto il commissariamento, bene ha fatto ad approfittarsene, quindi non deve difendere la Brambatti, anzi deve attaccarla, non è stata capace di guidare la città, ha condannato Fermo all'immobilismo, Ceroni e le forze politiche di centro destra trovino subito un candidato credibile e non immischiato con gli affari passati e si riuscirà finalmente a vincere. Se il centrodestra va unito vince.
  • piazzarolo doc

    22-02-2015 12:57 - #5
    Ma che dice il rapagnanese, ancora s' impiccia a Fermo, vuole candidate Cesetti sindaco come voleva fare alle provinciali?????? Ma perche' non si ritira in pensione nella sua Rapagnano, ha dato sin troppo alle cause della sinistra, e' ora di finirla o passi al PD dove lo accoglierebbero a braccia aperte. Fermo ai ferma'.
  • giorgio

    22-02-2015 10:25 - #4
    Grande il senatore Ceroni che parla di riocostruire quando ha saputo solo distruggere Forza Italia e il centrodestra perseguendo fini personali, alla faccia dei tanti che gli avevano creduto. Ora l'ultima mossa comporta perdere le elezioni comunali di fermo con un partito democratico allo sbando per ottenere risultati alle regionali con la sua pupilla Gessica Marcozzi, presentata come candidata alle regionali già da diversi mesi, senza neanche avere un programma, un candidato a presidente e un'alleanza, ma che volete è tutto normale per lui. A Fermo cerca alleanze e un candidato sindaco, pare certo l'ex consigliere Lanciotti, prima a destra con Di Ruscio, ora a sinistra con la Brambatti, sempre alla ricerca di che ????????? tanto per perdere le comunali e garantirsi voti alle regionali, anche se penso che Forza Italia non riuscirà ad eleggerne nemmeno uno a Fermo di consigliere. Il risultato del lavoro di Ceroni, pompare il centro con Di Ruscio, altro senza pace, che approfittando del macello sia a sinistra che a destra, potrebbe fare il colpaccio di eleggere lui il sindaco, alla faccia dei giocolieri.
  • joe

    21-02-2015 22:58 - #3
    e daje remì, che sia davvero la volta buona che vuoi giocare per vincere le elezioni? perché ci ricordiamo tutti che nelle ultime 3 tornate, 2001-2006 e 2011 gareggiavi per farle perdere al centrodestra.
  • ZANNA BIANCA

    21-02-2015 20:00 - #2
    Nella foto si vedono le facce di sempre; quelle stesse che hanno regalato la Provincia a Cesetti e il Comune alla Brambatti, tradendo la fiducia non solo dei propri elettori, ma di molti Fermani che si sono "nascosti" in varie civiche. Non prevedo nulla di buono. Se veramente si vuole ricoagulare il centro destra.... tutti a casa poi si ricomincia con gente credibile, a partire dei vari coordinatori, fino all'ultimo dei consiglieri. Buona fortuna, ma la vedo dura dura dura
  • marco

    21-02-2015 17:56 - #1
    Se parla Ceroni e' garantita la sconfitta elettorale, non basta tocca ferro o altro talismano. Adesso la sinistra inconincia a ridere, dopo aver pianto e averci fatto piangere con la Brambatti. Occhio Ceroni niente trucchetti per le comunali a Fermo, non ce prova'.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications