Politica
Botta risposta al vetriolo tra Cesetti e Di Ruscio. Il Presidente della Provincia all'ex sindaco: "Approfitta delle calamità naturali per uscire dall’oblio politico nel quale è precipitato"

Il Signor Di Ruscio, per uscire dall’oblio politico nel quale da tempo è precipitato, approfitta delle calamità naturali che hanno colpito questo ed altri territori per screditare l’operato delle donne e degli uomini che quotidianamente lavorano nella Provincia di Fermo, anziché esprimere solidarietà. Infatti in occasione di ogni emergenza, come una litania, ripete le medesime cose dimenticando che i lavori disposti dagli Uffici della Provincia dopo la tragica alluvione del 2011 sono stati approvati dal Commissario di Governo - Presidente della Regione Gian Mario Spacca - che ne ha attestato la necessità e il nesso di causalità riconoscendone più volte pubblicamente, anche di recente, l’efficacia ed anzi indicando la Provincia di Fermo quale modello da seguire.

Botta risposta al vetriolo tra Cesetti e Di Ruscio. Il Presidente della Provincia all'ex sindaco:

Ed il Commissario Spacca avrà sicuramente verificato su come sono stati spesi, da parte della Provincia di Fermo, i soldi pubblici perché è evidente che altrimenti non li avrebbe concessi visto che i fondi sono stati erogati successivamente alla esecuzione dei lavori.

Il Presidente della Provincia non ha mai scaricato sulla Regione le responsabilità della situazione, ma la mancanza delle risorse economiche è un dato di fatto perché ha impedito la effettuazione di ulteriori lavori di messa in sicurezza la cui necessità, nei punti in cui si è verificata l’erosione, era stata segnalata a tutte le Autorità competenti che devono mettere a disposizione le risorse stesse.

Né la Provincia di Fermo intende prendere consigli da colui che (come Sindaco di Fermo) ha realizzato ed inaugurato in fretta e furia - per meri scopi elettorali, tra l’altro naufragati - la variante del Ferro che ad ogni minima pioggia si erge, purtroppo, a testimone inflessibile ed incontestabile della incapacità amministrativa.

Può stare tranquillo il Signor Di Ruscio che la Provincia di Fermo anche questa volta, nonostante la mancanza delle risorse a causa dei prelievi forzosi alle Province disposti con la Legge di stabilità, sarà in grado di intervenire tempestivamente per risolvere i danni causati dal maltempo e che il suo Presidente è impegnato, come sempre, in prima persona per questo obiettivo.

Dovrebbe preoccuparsi, invece, il Signor Di Ruscio di se stesso e del perché risultino vani i suoi evidenti e disperati tentativi di collocarsi da qualche parte. Ma la spiegazione è semplice: i Fermani da tempo hanno aperto gli occhi sull’operato del Signor Di Ruscio e già nelle elezioni del 2009 eressero solidi argini per evitare che il fango della variante del Ferro di Di Ruscio travolgesse le Istituzioni pubbliche.

Ed il tempo ha dimostrato che sono solidi argini.

Letture:2348
Data pubblicazione : 07/03/2015 14:54
Scritto da : Fabrizio Cesetti, Presidente Provincia di Fermo
Commenti dei lettori
7 commenti presenti
  • La vera calamità naturale e' proprio Cesetti e la sua Amministrazione

    09-03-2015 10:36 - #7
    Facile scaricare la colpa sul maltempo invece dì prendersi le proprie responsabilità . Solo due giorni di pioggia e più di 25 tratti di strade provinciali chiuse per frane e smottamenti, lungo l' Ete non c'è più la strada,senza dimenticarsi che sono stati già spesi ben 13 milioni di euro per sistemare fiumi e ponti risultato 11 ponti crollati o gravemente lesionati,forse la colpa è di chi ha il dovere di effettuare diligentemente la gestione e la manutenzione delle strade? . Poi riguardo il "collocarsi da qualche parte" invece Cesetti di poltrone ne ha anche troppe da scegliere ,cosa ha deciso di andare in comune a Fermo o in Regione? La politica si fa' per servire e non per carriera personale. Di Ruscio l' unico che fa' opposizione a questa mala gestio del territorio provinciale.
  • Americo

    09-03-2015 09:46 - #6
    Bravissimo Cesetti, non meriterebbero neanche risposte queste nefandonie tirate fuori dal quel signore che adesso fa tanto il gradasso quando prima non ha fatto fare neanche la terza corsia dell'autostrada nel territorio di Fermo !!! vergognati Di Ruscio e rimani nell'oblio per sempre !!!
  • Per difendersi attacca

    09-03-2015 09:17 - #5
    Invece di spiegare bene come mai gli argini dei fiumi dopo tanti soldi spesi continuano a dare problemi attacca Di Ruscio che ha avuto il merito di parlarne. Cesetti è un grande parolaio ma le chiacchiere non fanno un buon amministratore. Personalmente mi auguro che Cesetti non sia il candidato sindaco del PD a Fermo perchè altrimenti non lo voto perchè ci troveremo di fronte una Brambatti bis.
  • bozena

    08-03-2015 15:27 - #4
    cesetti stai sereno
  • Cesetti calma!!!!

    07-03-2015 16:58 - #3
    Cesetti hai vinto per demerito altrui e non per merito tuo, non dimenticarlo.
  • simone

    07-03-2015 16:22 - #2
    Ah ah ah come al solito quando è scarso di argomentazioni e succede sempre butta fango su chi racconta il vero! (..)
  • CESETTI FACILE PARLARE COI VOTI DI PARTITO ... MA QUANDO PORTERAI DEI FATTI CONCRETI?

    07-03-2015 15:11 - #1
    Il signor Cesetti fa politica da anni. Ha voti fissi di partiti. E di partiti ne ha cambiati più delle camicie. In compenso non ha mai portato un'idea buona per il territorio. Sono 6 anni che la Provincia di Fermo sotto la sua guida non ha fatto un'emirito nulla. L'unica cosa sono i lavori urgenti x i fiumi, fatti in maniera penosa ...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications