Politica
Allarme sicurezza dopo il caso di Belmonte. La coordinatrice provinciale Forza Italia Jessica Marcozzi: “Vietato girarsi dall’altra parte. L’immigrazione ha ingigantito la piaga criminalità"

“Furti negli appartamenti e nelle attività commerciali, rapine, anche a mano armata, borseggi, scippi, aggressioni. Non possiamo più tapparci gli occhi e girarci dall’altra parte: nel Fermano esiste un problema “sicurezza”. Non passa giorno in cui sfogliando le cronache locali non veniamo a conoscenza di atti criminosi che martellano il tessuto sociale e produttivo del nostro territorio già sensibilmente bersagliato dalla crisi economica. Ultimo in ordine di tempo la rapina a mano armata messa a segno a Belmonte Piceno". Inizia così l'intervento della coordinatrice provinciale di Forza Italia Jessica Marcozzi nonchè candidata alle prossime elezioni regionali.

Allarme sicurezza dopo il caso di Belmonte. La coordinatrice provinciale Forza Italia Jessica Marcozzi: “Vietato girarsi dall’altra parte. L’immigrazione ha ingigantito la piaga criminalità

Jessica Marcozzi che spiega: "E’ sempre più imperante un sentimento di insicurezza e di preoccupazione che non può essere ignorato perché proviene dai cittadini che chiedono di essere rappresentati con trasparenza, onestà, coscienza ma anche con determinazione e tempestività. Starsene con le mani in mano senza affrontare di petto il problema è forse il peccato peggiore che si possa commettere. Ecco allora che non si può restare inermi davanti a numeri assolutamente inadeguati del personale delle Forze dell’Ordine per un fattivo controllo del nostro territorio, bisogna puntare i piedi per impedire la chiusura dei presidi locali di pubblica sicurezza e per fermare i tagli di mezzi e di risorse, come quello messo a segno con l’ultima Legge di Stabilità, che subiscono le Forze di Polizia. E’ doveroso opporsi ai blocchi delle assunzioni e degli stipendi di chi nonostante reali difficoltà logistiche e organizzative, continua con professionalità e dedizione a tutelare e vigilare sulla nostra quotidianità. Servono provvedimenti urgenti sulla sicurezza allargati all’allarme terrorismo".

Marcozzi che aggiunge: "Purtroppo aver fatto entrare nei confini italiani oltre 200 mila immigrati all’anno non ha di certo contribuito a migliorare la situazione, anzi. L’immigrazione rappresenta sicuramente una componente essenziale del problema sicurezza perché molti stranieri arrivati in Italia con chissà quali speranze, dinanzi a uno scenario lavorativo e occupazionale radicalmente diverso rispetto a quello descritto loro nei rispettivi paesi di origine, in mancanza di soluzioni lecite, sono stati assorbiti, volenti o nolenti, dal dilagante sottobosco di illegalità. E a fare da contraltare a un fenomeno migratorio fuori controllo a causa di scelte politiche sbagliate e autolesioniste del Centrosinistra, c’è la continua contrazione dei numeri e delle tutele delle nostre Forze dell’Ordine. Il ruolo della politica è quello di prendere atto coscienziosamente della problematica, di lavorare alacremente per garantire la certezza della pena e di battersi a tutti i livelli per fornire alle Forze dell’Ordine strumenti e mezzi necessario per il miglior svolgimento delle loro funzioni di prevenzione, controllo e presidio del territorio”.

Letture:2075
Data pubblicazione : 20/03/2015 16:38
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications