Politica
Fermo al voto. Sms di minaccia al candidato Zacheo per la vicenda dei lotti di Casabianca:“Non mi lascio certo condizionare”. Affondo contro Rossi

“Una vile vicenda che ha riguardato il candidato Zacheo” così viene definito dalle liste che lo appoggiano, l’sms di minaccia inviato al candidato sindaco. “Lo stesso candidato – si comunica nella nota - ha dovuto segnalare alle Autorità una minaccia ricevuta con messaggio telefonico da personaggio coinvolto nella nota vicenda giudiziaria dei c.d. quattro lotti di Casabianca, in relazione alla quale Zacheo, all’epoca Comandante dei Carabinieri di Fermo, aveva guidato il gruppo di investigazione”.

Fermo al voto. Sms di minaccia al candidato Zacheo per la vicenda dei lotti di Casabianca:“Non mi lascio certo condizionare”. Affondo contro Rossi

 

"Un episodio - scrivono i componenti della lista civica Pro Zacheo Io Scelgo Fermo -  che ha scosso gli animi dei candidati presenti alla riunione di coalizione, evidentemente turbati da comportamenti che sembravano non appartenere alla nostra comunità.

Solidarietà e vicinanza espresse da tutti nei confronti di Pasquale Zacheo, che li ha comunque rassicurati: “Non mi lascio certo condizionare da maldestri tentativi di intimidazione. Da uomo delle Istituzioni, sono rasserenato dalla capacità delle Istituzioni a porre il dovuto rimedio. Non mi inquieta certo la minaccia di un singolo soggetto, per il quale potrei anche avvertire sentimenti di umana comprensione, ma osservo con molta attenzione, in quanto suscettibile di emulazione e pericolosa deriva, l’atteggiamento di alcuni esponenti della coalizione del candidato Massimo Rossi, i quali, proprio in questi giorni, hanno manifestato nervosismo, livore ed inquietudine, dopo che ho annunciato pubblicamente che avrei temporaneamente tenuto per me, qualora eletto, la delega all’urbanistica proprio per risolvere in breve tempo le complesse vicende dei quattro lotti di Casabianca e del manufatto di via Respighi. Una scelta di responsabilità, quella dell’urbanistica. Noi andiamo dritti per la nostra strada consapevoli della necessità di voler e poter risolvere la questione, proponendoci con un nuovo approccio, finalmente propositivo e risolutivo, che, probabilmente, fa paura a qualcuno. Stando alle ultime esternazioni, spiace constatare che i più agitati pare siano proprio alcuni appartenenti alla coalizione del candidato Massimo Rossi. Osservo inoltre che, proprio la coalizione di estrema sinistra, con particolare in riferimento alle scottanti vicende urbanistiche fermane, rischia di non apparire terza, per due ragioni molto semplici: schiera nelle sue fila prossimi congiunti di soggetti interessati alla delicata questione giudiziaria, peraltro costituendo, come noto, il gruppo di appartenenza di altri personaggi, all’epoca investiti di funzione pubblica, coinvolti nella stessa vicenda. Per tutti, si avverte comunque la necessità di auspicare la capacità di dimostrare l’innocenza penale, ma l’innocenza politica di Massimo Rossi e della sua coalizione appare un’utopia”.

Zacheo che, in occasione della giornata della legalità, interviene anche per sottolineare l’importanza della ricorrenza e per sensibilizzare le coscienze cittadine sulla necessità di legalità anche all’interno della macchina comunale. Per l’occasione, ieri mattina tutti i candidati della coalizione a sostegno di Zacheo si sono riuniti per rinnovare il comune impegno di legalità e trasparenza, in un giorno che rappresenta non solo la ricorrenza di una delle stragi che ha drammaticamente segnato la storia italiana, ma anche un  momento di riflessione sul valore della legalità.

Letture:2847
Data pubblicazione : 24/05/2015 10:43
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • no comment

    24-05-2015 19:36 - #6
    "Osservo inoltre che, proprio la coalizione di estrema sinistra, con particolare in riferimento alle scottanti vicende urbanistiche fermane, rischia di non apparire terza, per due ragioni molto semplici: schiera nelle sue fila prossimi congiunti di soggetti interessati alla delicata questione giudiziaria, peraltro costituendo, come noto, il gruppo di appartenenza di altri personaggi, all’epoca investiti di funzione pubblica, coinvolti nella stessa vicenda." No comment. Davvero pensate che Zacheo, come qualsiasi persona che usa questi toni, possa fare il sindaco? Io no.
  • Giuseppe

    24-05-2015 17:29 - #5
    Quanto dà fastidio chi conosce? Come cittadino preferisco un sinsaco che conosca tutte le dinamiche passate e presenti e prevenga le irregolarità a chi non sa nulla o peggio non vuole sapere nulla! Forza ZACHEO, siamo con te noi cittadini onesti! Fermo vuole te!
  • Quasimodo Marco

    24-05-2015 15:08 - #4
    Zacheo...su non faccia il fariseo. Ha tirato il sasso e poi ha nascosto la mano. Non è per caso che l'sms è stato inviato da qualcuno vicino alle sue liste (PD) ? Se così fosse Zacheo sarebbe un autogol clamoroso, dopo le soluzioni che ci ha proposto su Via Respighi e Casabianca. Zacheo stia sereno un buon Sindaco deve dimostrare di avere nervi saldi e grande autocontrollo. La politica non è solo signor si...si signore..!!! E' pazienza, equilibrio, ascolto, tranquillità l'ansia prestazionale non fa parte della politica. Si rilassi...!!!
  • Simone

    24-05-2015 13:06 - #3
    L'associazione tra una minaccia ricevuta via sms da uno sconosciuto e le parole di alcuni esponenti delle "liste Rossi" è vergognosa e avvilente per chi la formula. E' segno che Zacheo è nel pallone.
  • ANONIMO Per paura di querele perché si dice quello che si pensa

    24-05-2015 11:49 - #2
    Quello che Iacovelli ha scritto è il pensiero di molti fermani! che vuole fare Zacheo querelarci tutti?! gli interrogativi di Iacovelli sono più che giustificati! meditate gente meditate e voi della redazione perché non avete pubblicato prime della risposta di Zacheo l articolo di Iacovelli? paura di querele?!!!!!!
  • PAURA

    24-05-2015 11:15 - #1
    Sto tremando. Spero proprio che vinca qualcun'altro. Un sindaco che non accetta critiche fa paura. Per non dire peggio.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications