Politica
"Minimo storico per Forza Italia a Fermo. Ricostruiamo un centrodestra vincente con uomini e idee nuovi" la mission di Di Felice, Iacopini e Petrini

"Alle elezioni comunali di Fermo c’è stato il tracollo dei partiti tradizionali, PD e FI in particolare. Mentre non stupisce il modesto risultato del Partito Democratico, che ha amministrato il Comune insieme al proprio Sindaco Brambatti con scarse idee, progetti e risultati, per Forza Italia e i suoi alleati sarebbe dovuta andare diversamente, ma gli errori commessi dai coordinatori regionale e provinciale hanno portato alla seconda sconfitta consecutiva" l'opinione degli ex azzurri Mariantonietta Di Felice, Alessandra Iacopini e Fabio Petrini.

"Forza Italia a Fermo - continuano Di Felice, Iacopini e Petrini - ha ottenuto il 6%, il minimo della sua storia. Mentre il PD fa apertamente autocritica e inizia un percorso che dovrebbe rinnovare la sua classe dirigente, nel centrodestra, in particolare in Forza Italia, non è cambiato nulla, tutti restano al loro posto, come se niente fosse. In realtà a Fermo è nato un laboratorio politico, quello di Paolo Calcinaro, che ha saputo coniugare istanze di sinistra con istanze di centrodestra, in una proposta civica. I cittadini hanno visto in esso una speranza di rinnovamento della politica fermana e lo hanno votato. In questo momento a noi interessa ricostruire a Fermo un nuovo centrodestra che torni a vincere, e per ottenere questo è necessario un profondo cambiamento di uomini e di idee. Gli elettori, con il loro non voto, hanno censurato con forza coloro che, ai vari livelli, hanno portato di nuovo il centrodestra alla sconfitta, e chiedono una coalizione rinnovata nelle persone e nel metodo, con un programma politico serio e credibile, perché solo a queste condizioni torneranno a votarci".

Letture:3363
Data pubblicazione : 19/06/2015 17:33
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
10 commenti presenti
  • fuori tempo massimo

    22-06-2015 09:02 - #10
    Questo appello è fuori tempo massimo, avviene dopo la sonosra batosta presa dal centrodestra che con un candidato improbabile non è riuscita neanche ad arrivare al ballottaggio. Vero è che Mauro Torresi con la sua candidatura a perdere, ha tirato la volata a Calcinaro e ora si appresta, forse, ad avere la sua ricompensa. Ai tre firmatari dell'appello, di cui 2 sconosciuti ai più, dico che siete fuori tempo massimo, la battaglia del rinnovamento doveva avvenire prima e non adesso, la vostra sembra una insignificante ripicca nei confronti di Ceroni che ha avuto anche il merito di piazzare la Marcozzi in Regione, solo in 2 di Forza Italia ci sono riusciti. A volte è preferibile il silenzio, si accetta la sconfitta, si medita e si riparte, se si ha la credibilità e l'autorevolezza per farlo, componenti, mi scuserete, che a voi mancano.
  • tanti dubbi

    20-06-2015 12:37 - #9
    a destra non vedo niente. forza italia non ha idee, la lega campa sull'immigrazione, fratelli d'italia sulla sicurezza. parlare di ricostruire lontano dalle elezioni mi pare tanto interessante quanto difficile conoscendo fermo e i fermani. coraggio signori, hai visto mai ?
  • fabio

    19-06-2015 20:51 - #8
    Ripartiamo da chi?e da cosa? Mi sembra che siate arrivati dopo i fuochi, peraltro in parte accesi dalla vostra compagnia. Fermo necessitava di un cambiamento dopo la disastrosa e scandalosa amministrazione brambatti e voi nel momento delle elezioni quando c'era da rimboccarsi le maniche avwte giocato allo sfascio. Ora fermo ha il sindaco che avete volutp, il cambiamento tanto atteso. In regione di felice fattene una ragione c'e' larcozzi, tu non eri neanche nei pensieri di forza italia prima e non lo saeai adesso. Fatti una bella associazione culturale, metti dentro un po' di ggiovani over 70, ex sindaci, ex consiglieri comunali, due assistenti sociali e giocate a boccette tranquilli che tanto nessuno vi cerca.
  • tiraemolla

    19-06-2015 19:53 - #7
    Non ho votato forza italia per la prima volta da molti anni per la mancanza di figure credibili. tutti dicono che la colpa è di ceroni, ma poi resta sempre al suo posto. ci vuole che i tre firmatari, speriamo con altri, si diano una mossa per risolvere questa situazione. forse senza ceroni la canzone cambia.
  • NECESSARIO RIFONDARE IL CENTRO DESTRA IN TUTTO IL FERMANO E NELLE MARCHE INTERE!

    19-06-2015 19:44 - #6
    Questi pochi reduci di forza italia che scrivono sono chiaramente in difficoltà. il centro destra a Ferma era e può essere rappresentato solo da chi ha dimostrato qualcosa come la Di Felice e soprattutto come Saturnino Di Ruscio. Se continuate in 5-6 persone ad appoggiare Ceroni non potete poi scrivere sciocchezze. lo sapete in anticipo con Ceroni che l'obiettivo non è certo la vittoria delle elezioni!
  • Giorgio

    19-06-2015 19:10 - #5
    E possibile conoscere la professione della Di Felice e della Iacopini? Care signore fate un bell'esame di coscienza e lasciate da parte l'invidia nei confronti della Marcozzi, persona molto piu' credibile di voi. Sono state le vostre subdole manovre che non hanno permesso di raggiungere a Fermo i rjsultati sperati e comunque superiori alla media nazionale.
  • Il Vecchio Oligarca

    19-06-2015 19:10 - #4
    E' stata la dirigenza regionale di Forza Italia a candidare lo sconosciuto Catalini che ha portato il partito a Fermo al 6%. Presumibilmente con la Di Felice sarebbero stati altri i consensi per tutta la coalizione, ma c'è stato il veto del coordinatore Remigio Ceroni alla sua candidatura. Per quanto riguarda la regione si è passati da 7 a 2 consiglieri. Non sarà la Marcozzi a fare la differenza.
  • troppo comodo cari sfascisti

    19-06-2015 19:02 - #3
    i sfascisti che oggi vogliono ricostruire il centrodestra, statevene a casa vostra, non vi vogliamo, siete anche voi, oltre ad un candidato nato dal nulla come Catalini e non votato, i responsabili del tracollo. vi siete tirati fuori e fuori riamarrete,cari fans di Di Ruscio e co.
  • joe

    19-06-2015 18:13 - #2
    anche voi avete le vostre colpe nell'aver affossato il centrodestra, sia per il polverone alzato ad 1 mese dalle elezioni, sia per aver fatto campagna elettorale contro il centrodestra. ed ora chiedete di ricostruire ciò che avete contribuito a distruggere! avete fatto un passo indietro, ora come elettore di centrodestra voglio sperare che restiate a casa, lei di felice perché ha fatto il suo tempo, la iacopini per la sua inesperienza nel gestire una fase politica così delicata come la scelta del candidato sindaco, restando muta davanti alle scelte dei coordinatori regionali
  • alberto

    19-06-2015 18:08 - #1
    Ma non avete pensato che il rinnovamento prescinda da voi, voi cosa rappresentate? Mi sembra poi che Forza Italia abbia eletto un consigliere regionale la Marcozzi, e vi sembra poco. Tante chiacchiere e pochi fatti, ma la DiFelice perchè non si è candidata lei a sindaco di Fermo al posto di Torresi? Fondate voi un nuovo partito di centrodestra, metteteci l'impegno e non solo semplici parole, anche perchè, se non mi sbaglio, non vi siete neanche presentati alle elezioni.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications