Politica
Il sindaco Calcinaro replica a Zacheo e chiede chiarezza alla minoranza: “Vorremmo capire come e con chi lavorare per il bene dei fermani e di Fermo”

“L’evidente reazione del pubblico e di tutti i presenti al primo Consiglio Comunale di questa legislatura di venerdì 3 luglio, fa ben capire perché questa Città più che premiare la figura di Paolo Calcinaro, ha voluto esprimere un rifiuto di un certo modo di fare politica, condito spesso e volentieri dall’insulto, dall’attacco personale e dal consapevole travisamento di alcuni fatti”. Inizia così l’intervento del sindaco Paolo Calcinaro dopo le polemiche sollevate in apertura del consiglio comunale di ieri da Pasquale Zacheo in merito alle presunta incompatibilità, poi smentita dal voto in aula, del consigliere Massimo Rossi.

 Il sindaco Calcinaro replica a Zacheo e chiede chiarezza alla minoranza: “Vorremmo capire come e con chi lavorare per il bene dei fermani e di Fermo”

Sindaco Calcinaro che, per chiarezza, torna sulla vicenda e replica alle accuse lanciate oggi in una nota da Pasquale Zacheo di Io Scelgo Fermo. "Anche in questo caso -scrive Calcinare - si vuole raccontare a proprio modo la rimozione dalle condizioni di incompatibilità effettuata dal Consigliere Rossi prima dell’insediamento del Consiglio Comunale per un procedimento civile di 3 mila euro (e non di 12 milioni di euro come quello che verteva per un candidato del consigliere Zacheo) affidato all’Avvocatura interna del Comune e non a professionisti esterni, per far capire come non ci fossero spese legali sostenute dall’Ente. Noi siamo già ben fuori dalla campagna elettorale. Nostro unico obiettivo è lavorare per la città. Un obiettivo che, così come leggo con piacere, è compreso e condiviso da altri settori della minoranza, perché evidentemente per tanti di noi consiglieri il bene primario è quello del benessere della nostra Fermo e non posizioni o ambizioni politiche personali".

Calcinaro che chiede chiarezza alla minoranza: "Ora, quello che ci rimane di comprendere è se il baldanzoso atteggiamento del consigliere Zacheo sia condiviso dai rappresentanti consiliari del Pd cittadino, proprio per capire come e con chi poter lavorare per il bene dei fermani e della nostra Città”.

Letture:4317
Data pubblicazione : 04/07/2015 17:29
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
8 commenti presenti
  • Mario

    07-07-2015 20:15 - #8
    ".....esprimere un rifiuto di un certo modo di fare politica, condito spesso e volentieri dall’insulto, dall’attacco personale e dal consapevole travisamento di alcuni fatti”....MA.....PENSATE VERAMENTE CHE SIAMO DEGLI INETTI ?? Quello che avete fatto prima e durante la seduta è PROPRIO QUELLO CHE LE PERSONE NON VORREBBERO MAI PIU' VEDERE. Calcinaro e Rossi (...) chiedete scusa e non provateci più !!!!
  • Claudio

    07-07-2015 09:53 - #7
    Calcinaro è la continuazione della Brambatti, chi si era illuso si dovrà ricredere perchè vederlo sorridente con il presidente ASITE Cippitelli, dopo che abbiamo pagato una briscola della tassa sulla immondizia e con una città lercia, mi irrita alquanto. Calcinaro vuole il piccolo cabotaggio, accontentare chi lo ha votato e fatto votare, da destra a sinistra passando per il centro, con un pò di fumo senza arrosto (..)
  • Fabio Petrini

    06-07-2015 17:57 - #6
    Capisco che Calcinaro voglia dialogare con l'opposizione per raggiungere obiettivi condivisi e se questo avverrà sarà un vantaggio per la città, ma la maggioranza deve governare bene e l'opposizione deve fare una buona opposizione. La democrazia funziona così. Forse è il caso di lasciar perdere questi appelli per una pace politica che non ci sarà mai. Calcinaro e la sua maggioranza devono pensare a governare, le idee ce l'hanno e piano piano arriveranno anche i risultati
  • sembra un cinema

    06-07-2015 11:57 - #5
    personaggi più da film che da consiglio comunale, in cui da una parte quella della maggioranza, non vedo persone che spiccano per un contributo fattivo alle vicende cittadine, dall'altra, un'accozzaglia di gente che sembra capitata per caso in consiglio comunale. C'è molta trasversalità, gente che siede con la minoranza che ha fatto votare Calcinaro, gente che siede in maggioranza che si dice siano stati spinti da altra gente rimasta fuori dai giochi, un caos. Non ho votato e sono contento di questa scelta, confermata alla grande dai primi vagiti dell'amministrazione Calcinaro, che prevedo di breve durata.
  • alla volemose bene

    06-07-2015 11:14 - #4
    Calcinaro vuole amministrare alla volemose bene, sono il salvatore della patria e non voglio l'opposizione, e me coj.......i. A Paolè svegliete da lu sognu, pedala e suda, la salita e dura.
  • niente inciuci

    06-07-2015 09:02 - #3
    Calcinaro che faccia il sindaco e non si preoccupi di quale sarà l'opposizione, o ha paura? Rossi non ha bisogno di farsi difendere e Calcinaro si occupi di migliorare lo stato di una città in ginocchio anche a causa sua, in quanto è stato assessore e vice sindaco della Brambatti per diversi anni. I ruoli devono essere chiari, maggioranze e minoranza, questo ha espresso il voto di pochi giorni fa, niente comunella e pastette, ciascuno faccia quello che ritiene giusto per la città e non per il neo sindaco Calcinaro.
  • Felix

    05-07-2015 00:36 - #2
    Zacheo se prima l'avevi fatta fuori dal vaso candidandoti... ora non ci sono parole per commentare come hai esordito. (..)
  • DIFFICILE

    04-07-2015 18:07 - #1
    Se il PD non comprende che viene messo sempre più all'angolo da questo "incomprensibile" atteggiamento del loro candidato sindaco, sarà DIFFICILE riconquistare credibilità e vicinanza col proprio elettorato. E' sicuramente un grosso rospo da digerire questa situazione che avete creato e vi ci siete poi insabbiati. Non ho votato Rossi, ma l'intervento politico di ieri in Consiglio ha fatto notare la differenza. Dall'intervento di Zacheo si è percepito tra il pubblico, non tutto della maggioranza, un forte DISAGIO. Possibile che tra i banchi non ve ne siete accorti??
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications