Politica
Turismo e enogastronomia. Summit delle "Piccole Italie" a Gorizia

FERMO I Comuni aderenti a “Le Piccole Italie”, network di Enti Locali, fra cui Fermo, Asti (che alla fine di agosto ha presentato a Fermo i progetti dell’albergo etico e della Città Etica), Nogara, Alcamo, la Provincia di Gorizia e la Confindustria di Reggio Calabria, nato grazie all’efficace azione di Tipicità per promuovere progetti di marketing territoriale (turismo ed enogastronomia), si sono dati appuntamento a Gorizia nei giorni scorsi. Al Castello della Città, nell’ambito di un evento promozionale, si è svolto un workshop cui hanno preso parte numerosi giornalisti della stampa di settore.

Turismo e enogastronomia. Summit delle

"Il Sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, ospite della Provincia di Gorizia, ha presentato Fermo ed il territorio fermano - fanno sapere dal Comune - con le eccellenze del territorio che lo caratterizzano. Lo chef Guido Tassotti, titolare dell’hotel Astoria, ha presentato alla stampa i tratti della cucina fermana, deliziando i presenti con una degustazione di Maccheroncini di Campofilone, l’unica pasta all’uovo in Europa a fregiarsi dell’IGP, accompagnata da un ragù della tradizione.
“La mission del network Piccole Italie, dei Comuni che vi aderiscono, di Fermo in primis – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro - è proprio quello di promuovere eccellenze in grado di veicolare percorsi di nicchia in campo turistico ed enogastronomico spesso sconosciuti. Un ventaglio di saperi e di sapori che rappresenta una delle più efficaci opportunità di sviluppo sostenibile per i territori italiani, come anche il nostro”.
Per Alberto Monachesi, Responsabile Relazioni e Sviluppo di Tipicità, “il network Piccole Italie nasce da Tipicità ed assegna a Fermo una centralità indiscussa su un tema molto concreto per le comunità locali: fare dell’identità e della piccola dimensione fattori di sviluppo economico”.
Dopo la tappa di Gorizia, nella sede della Provincia di Asti si è svolta l’assemblea degli amministratori aderenti a Piccole Italie per studiare il programma di lavoro dei prossimi dodici mesi. Un calendario di eventi promossi da ciascuna realtà che, nell’occasione, ospita le altre: un info-point coordinato da collocare in luoghi strategici delle rispettive città per promuovere tutte le località della rete (una sorta di Ambasciata delle Piccole Italie), sviluppare il Paniere di Piccole Italie, un packaging con i prodotti agroalimentari ed il materiale promozionale del circuito, ricerca di fondi europei e ministeriali destinati a sviluppare la rete; realizzazione a Tipicità 2016 di un padiglione dedicato alle Piccole Italie".

Letture:1930
Data pubblicazione : 08/09/2015 15:04
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications