Politica
Cosa ha di meno Fermo rispetto alle altre province?

Prendo come spunto il caso della prevista chiusura della Prefettura di Fermo per dare il mio piccolo contributo a questo territorio sulla base anche della mia esperienza amministrativa pregressa. Qualche amico mi dice spesso che sono molto fortunato. Io non lo condivido! Ma quando ho svolto il mio mandato sindacale, ed ho vissuto periodi difficilissimi nel corso del processo di istituzione e costituzione della Provincia di Fermo, sicuramente alcune condizioni erano migliori rispetto a quelle odierne. Mi riferisco non solo a quelle economiche e politiche del Paese ma, per me più importanti, quelle relative alla coesione di questo territorio. Pur nella diversa appartenenza partitica trovai allora da parte dei colleghi sindaci un grande spirito di collaborazione che dava ulteriore forza alle nostre istanze. Grande collaborazione con alcuni consiglieri regionali e gli onorevoli di riferimento territoriale e non, uno per tutti l’Ing. Zama. Collaborazione da parte di tutti i rappresentanti delle varie istituzioni presenti sul territorio. Una squadra invincibile! (Non mancarono colpi bassi da parte di alcuni del centro-sinistra che speculavano in modo opportunistico nel corso delle varie battute d’arresto).

Cosa ha di meno Fermo rispetto alle altre province?

Anche la cittadinanza era molto vicina e si mobilitava. Solo in quelle condizioni è stato possibile, così come è accaduto, in 24 ore radunare oltre 1000 persone presso il casello dell’autostrada A14 per bloccare tutto il traffico, in segno di protesta per lo “sgancio” avvenuto al Senato (il senato aveva approvato il disegno di legge per istituire la provincia di Monza Brianza, sganciando Fermo e Barletta). A tal proposito si potrebbero raccontare un serie di aneddoti.

Quel clima positivo gradualmente evaporò man mano che gli interessi crescevano una volta istituita la Provincia di Fermo…è storia scritta e recente.

Un primo suggerimento è quello di ricostruire quel particolare “clima”, non parlo di formale collaborazione, è qualcosa di più. Abbiamo oggi il vicepresidente del consiglio regionale prof.ssa Marzia Malaigia della Lega Nord, di Monte Urano che andrebbe coinvolta unitamente ad altri rappresentanti della Regione Marche di maggioranza. Anche i penta stellati, seppur contrari alle province, potrebbero richiedere maggiore equità per il territorio e proporre una sola prefettura regionale con quattro sottoprefetture (Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro-Urbino). Cosa ha di meno Fermo rispetto alle altre province?

Un secondo suggerimento è quello di avviare un confronto sereno con il Governo per ragionare più su un abbattimento dei costi che taglio dei servizi. Tutti sappiamo che la Prefettura svolge un ruolo di primo piano per l’ordine e sicurezza pubblica, nonché, la problematica oggi esplosiva, dell’immigrazione. Un esempio potrebbe essere quello di concordare una riduzione dei canoni d’affitto degli immobili senza inutili e controproducenti scoop! Non capisco, poi, come si possa contestualmente appaltare ed eseguire lavori per il comando provinciale dei VVFF, Questura, ecc. e sopprimere la Prefettura! E’ un non senso .

Il terzo suggerimento deriva dalla constatazione che ormai da troppi anni (quasi cinque), il processo di costituzione della provincia si sia interrotto. La mancanza della Questura rappresenta un elemento di debolezza che, sommata ad altre, ci pongono in una posizione tutta in salita….ma non impossibile.

Infine, sarebbe stato opportuno ed utile mantenere le relazioni con Monza-Brianza e Barletta-Andria-Trani, per continuare l’azione sinergica che ci condusse alla istituzione della Provincia di Fermo.

E’ solo un contributo concreto da parte di chi è stato…..più fortunato!

Letture:2177
Data pubblicazione : 14/09/2015 10:22
Scritto da : Saturnino Di Ruscio, ex Sindaco di Fermo
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Luciano F.

    15-09-2015 10:29 - #1
    Cosa ha di meno Fermo rispetto alle altre province? Risposta: Tutto e di piu
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications