Politica
Attenzione con le “prediche” che, visti alcuni ruoli rivestiti fino a poco tempo fa, possono essere altamente controproducenti

Leggo le considerazioni e gli inviti dei consiglieri del PD e qualche riflessione mi viene spontanea a me come ad altri fermani. Se è vero che due degli stessi erano consiglieri, ed anche di peso, con la precedente amministrazione e la terza è stata da sempre convinta sostenitrice, dall’esterno, dell’ultima giunta fermana mi chiedo perché queste stesse preoccupazioni non fossero state esplicitate ad esempio durante il 2014. Se oggi ridare vita ad un centro che era diventato spettrale viene considerato come un “atto dovuto” dai tre consiglieri, perché questo stesso pensiero non usciva fuori lo scorso anno, quando veniva posta in essere ogni strategia per allontanare i fermani dal proprio centro storico? Forse all’epoca si era in maggioranza ed oggi no, ma credo che tale strabismo politico venga all’evidenza a tutti i fermani.

Attenzione con le “prediche” che, visti alcuni ruoli rivestiti fino a poco tempo fa, possono essere altamente controproducenti

Detto questo, capisco l’entusiasmo per aver risolto in quattro mesi un nodo che per quattro anni è rimasto insoluto come quello della COPS ma ricordo che, purtroppo, i temi difficili in Città ne sono molti e non sempre risolvibili in qualche mese: e purtroppo, lo devo ricordare, sono gli stessi nodi che c’erano già quattro anni fa, visto che nel frattempo di soluzioni ne sono giunte ben poche. Alcuni esempi? Lotti di Casabianca, aggiornamento del piano di spiaggia e dell’inquinamento elettromagnetico, Coop in via Respighi, Ex Mercato Coperto, ex Consorzio Agrario, regolamento del decoro urbano, acquisizione aree demaniali del Tirassegno, Casina delle Rose e qui mi fermo per non essere noioso. Su questi temi ci siamo immediatamente buttati a lavorare, senza proclami come nostro modo di fare ma con molta serietà e concretezza.

Che il lavoro fosse duro comunque ce lo aspettavamo: quello che non mi attendevo sono tutte quelle complicazioni che derivano invece dal recente passato. Alcuni esempi? Contenziosi per bollette energetiche per quasi un milione, riserve sul capitolato d’appalto di Fontevecchia, proprio quel Fontevecchia del comunicato, da parte della Ditta di circa mezzo milione di Euro, o ancor più, vera e propria chicca, lavori dell’Asilo Nido nuovo subito rallentati perché, con lo spostamento del plesso fortemente voluto e progettato dalla precedente giunta nel 2014 non si era preso in considerazione che, proprio in quel nuovo sito pensato per l’Asilo, vi era l’attraversamento di un cavo Enel interrato che ora dovrà essere spostato con conseguente perdita di tempo nel compimento dell’opera. Ma fortunatamente vediamo come gli uffici, e per questo non posso che ringraziarli, stanno dando il loro massimo per superare queste eredità che via a via affiorano.

Insomma, sono convinto che l’attenzione e il pungolo sull’azione amministrativa sia utile ma attenzione con le “prediche” che, visti alcuni ruoli rivestiti fino a poco tempo fa, possono essere altamente controproducenti.

Letture:3076
Data pubblicazione : 16/11/2015 15:06
Scritto da : Paolo Calcinaro, sindaco di Fermo
Commenti dei lettori
17 commenti presenti
  • Luigi

    18-11-2015 16:05 - #17
    Caro Geronimo, per rispondere alla sua domanda, direi che dei due ex Consiglieri in questione il buon Luciano Romanella avrebbe potuto tranquillamente essere il Dottor Henry Jekyll, mentre, tenuto conto delle vicende giudiziarie che lo hanno visto coinvolto, Andrea Morroni, avrebbe potuto rivestire il ruolo di Edward Hyde... In merito poi al suo rimando all'ipotetica mancanza di coraggio nell'affrontare un eventuale dibattito in Consiglio Comunale, le dico che, se la memoria non mi inganna, il Morroni ne fece a più riprese richiesta ma il suo appello rimase desolatamente inascoltato. Sul punto amico Geronimo, chi meglio di lei, che con uno sparuto gruppo di guerrieri ha tenuto per anni in scacco l'esercito degli Stati Uniti può in qualche modo calarsi nei panni di Andrea...per la serie: soli contro tutti...
  • Geronimo

    17-11-2015 19:53 - #16
    Gentile sig. Luigi alias A.M. chi dei due artefici della caduta della Brambatti Morreni e Romanella era il dott jekyll e chi mr hyde ? La differenza è sostanziale ...!!! Convengo sul giudizio dato da Lei su alcuni "personaggetti" per dirla alla De Luca che di politico hanno poco. Come poco di politico hanno quelli che senza il coraggio di affrontare un dibattito in consiglio comunale hanno preferito andare dal "notaro". Su SEL la storia parla da sola. Oggi silente e accondiscendente minoranza alla pari di Forza Italia, del PD che armi e bagli ha abdicato a svolgere un ruolo importantissimo in Consiglio Comunale. Come molti sostengono a queste condizioni Calcinaro, pur con i suoi limiti, governerà per almeno dieci anni e sottolineo che poi, con la classe politica attuale e i limiti di tutti i partiti, non sarebbe poi un grande male...!!!
  • Fabio Petrini

    17-11-2015 16:59 - #15
    Le critiche del PD sono inefficaci perché tutti si ricordano com'era amministrata Fermo con il Sindaco Nella Brambatti. L'amministrazione Calcinaro sta lavorando bene e passo dopo passo sta ottenendo risultati importanti e i cittadini apprezzano il lavoro svolto finora. Questa è la verità.
  • Il grosso problema che ha Fermo con Calcinaro o viceversa

    17-11-2015 16:37 - #14
    Una cosa semplicissima che verrà fuori prima o poi è la seguente: se sei stato assessore e vice sindaco per anni ( e non giorni) dell'ex sindaco Nella Brambatti è hai partecipato alle scelte della giunta e della passata maggioranza, come puoi oggi farti passare per nuovo, tuttal più tenti di riciclarti; non essendo di primo pelo, caro Calcinaro, hai grossi problemi a rendere noti e prendere una chiara posizione su tutti i problemi che ha lasciato in eredità la Brambatti, perchè per diversi c'eri anche tu e se non li hai condivisi li hai accettati, come ti ha ricordato il tuo ex collega assessore Silenzi. Questo è il tuo grande problema Calcinaro, il passato non si cancella con una semplice furbata di chiamarsi Piazza Pulita, 10 per il nome 2 per la sostanza dei fatti. Il PD neanche lo considero, politicamente defunti.
  • Carlo

    17-11-2015 15:36 - #13
    L'accordo sulla Cops per me non è tutto questo, anzi ci andiamo a rimettere..., ma l'opposizione (o quello che c'è) che ha detto su questo accordo?
  • Altibano Maria S.

    17-11-2015 14:30 - #12
    Quanti post noiosi e scontati. Sembrate vecchie comari che cercano soddisfazione sessuale ma che oramai non attizzano più. Scantato, scontatissimo anche "l'intellettuale" Mendicante che, forse, per scarsa memoria diceva le stesse cose della opposizione nell'era Brambatti. Il Tempo per lui non passa invano. Poi c'è (..)Silenzi che, stranamente. dismessi i panni dell'assessore Sellino dell'epoca Brambatti si cimenta in un “cinguettio” continuo sottolineando, secondo il suo punto di vista, le "gravissime" cose che non vanno oggi, come se all'epoca della Sora Nella e del di Lei Assessore all'Ambiente brillassero per fatti concreti e lungimiranza. Tant'è che sono stati rimandati a casa anticipatamente per "scarso" rendimento. Poi gli amanti dell'Amarcord. Di quando la destra, (quale?), governava Fermo con uomini di statura politica e Fermo era diventato il centro del mondo. Come a dire alla vergogna non c'è mai fine. E non ultimi abbiamo i "trombati" quelli, per intenderci, che pur rappresentando sole se stessi anche se a capo di associazioni “altisonanti” vorrebbero contare qualcosina ma non trovano riscontro in nulla se non in qualche comparsata condominiale ma non per colpe di altri ma solo loro e dei loro limiti "culturalsociali". In tutto questo chiacchiericcio da bar dello sport, Calcinaro e la sua truppa di baldi giovani si ergono a "Statisti" ma solo grazie al contorno. In tutto questo l'opposizione, se così si può chiamare, appare non "inesistente" ma "inconsistente". Più di facciata che di argomenti, fatta di belle persone e di buone maniere ma inconsistente nei fatti, speriamo che cambi in meglio se ne è capace. Infine c'è lui, il Paolo dei "miracoli". Piazza piena ogni domenica, concerti, giochi, appuntamenti, Fermo è tutta una grande Gardaland, anche questo è immagine e programma "giovanile". Ora però, caro Paolo, è ora di cominciare a guardare le cose serie di questa città. Da quanto si apprende gli uffici sono stati sistemati con il cambio dei vertici dirigenziali. I nuovi è giusto che pedalino e affrontino i problemi. Hanno voluto la bicicletta e si devono dare una mossa. La struttura comunale, credo, abbia apprezzato, salvo qualche piccola e risicata isola di "resistenti" alle vecchie logiche. E’ l’ora delle risposte. Molti assessori lavorano sottotraccia, molti stanno sul pezzo, altri sotto il pezzo, pochissimi sopra il pezzo, Non so però se lo facciano per paura o solo perché è un modo di lavorare "convenuto". I risultati diranno il perché e sta al Sindaco tirare le somme prima che le tiri la città. Insomma, come la volete girare illustri o meno detrattori del Calcinaro in sei mesi non si cambia il mondo ci vuole più tempo e pazienza. Rispetto al passato apprezzo l'impegno e qualche visibile risultato che in poco tempo è già un segnale. Se poi volete continuare nello sport Italiota più amato, continuate a scrivere post magari cantando anche l'inno di Mameli....!!!!
  • Luigi

    17-11-2015 11:47 - #11
    Solo per ricordare al Signor Paolo che a mandare a casa, come dice lui stesso, "con senso di responsabilità" l'ex Sindaco Nella Brambatti furono Andrea Morroni e Luciano Romanella con il documento notoriamente sottoscritto presso lo Studio Notarile Ciuccarelli - Mori e non Malvatani e Bagalini. Tutti gli altri si accodarono di seguito a cose fatte. I più subdoli e trasversali? Giulia Torresi e gli ex Consiglieri di SEL i quali attesero il raggiungimento del numero di firme sufficienti a deporre l'ex primo cittadino prima di apporre il proprio autografo...a cose fatte...per l'appunto...
  • Solo spot

    17-11-2015 10:55 - #10
    Quelli precedenti erano inguardabili ma questi finti giovani di oggi sono solo spot e canzonette. Ma li fermà c'è cascati con tutte le scarpe e in comune ci ritroviamo chi ha scaldato la sedia sino a poco tempo prima e quelli nuovi aza veramente poco, robbetta come se dice. Ma che la morale la faccia il PD è insopportabile.
  • un pianto

    17-11-2015 09:33 - #9
    La politica a Fermo è un pianto, dalla padella alla brace siamo finiti, anche per l'offerta politica di un centrodestra che ha pensato più a distruggersi l'un l'altro che a fornire una valida alternativa. L'assurdo è che il PD reduce dal disastro Brambatti critica Calcinaro e i suoi, che per paradosso era anche lui con il compagno Trasatti i vice sindaci della Brambatti, pazzesco. Poi la minoranza è nulla, non pervenuta.
  • Matteo Silenzi

    16-11-2015 23:31 - #8
    Caro Sindaco, faccio il bravo, mi limito all'asilo nido. La problematica è di responsabilità dirigenziale, ma visto che tu per primo ne attribuisci anche una responsabilità politica, allora ti ricordo che lo spostamento dell'area non è stato deciso nel 2014, ma prima, quando in giunta c'eri ancora tu. Fortuna che mi avevi detto di non voler fare polemica su questo! Stralcio della delibera di approvazione del progetto preliminare: “(...) CHE con nota prot.n. 43907 del 29/11/2012, l’Amministrazione Comunale, presa visione degli elaborati progettuali approvati con Del GC n.487 del 26/10/2010 ha comunicato alla Regione di voler realizzare il nuovo asilo nido in una diversa area collocata nella stessa zona dell’area individuata con il primo progetto, CHE la collocazione dell’asilo nell’area da ultimo individuata consente il mantenimento di un campetto, a servizio del quartiere, presente ove progettata la precedente struttura e la eventuale futura possibilità di ampliare la scuola primaria; CHE preso atto della volontà espressa dell’amministrazione comunale l’ufficio tecnico ha provveduto a redigere una nuova progettazione, di cui con il presente atto si propone l’approvazione. (...)”
  • sandro

    16-11-2015 23:19 - #7
    Cari amici del pd dovete capire che a fermo siete il passato, siete pieni di correnti,pensate a combattervi gli uni contro gli altri,(.)
  • mendicante

    16-11-2015 19:55 - #6
    Visti i ruoli rivestiti fino a poco fa, piazza pulita fa ride' in sé...
  • paolo

    16-11-2015 18:13 - #5
    Caro sindaco, ce si cascato. Su Tre anni dei quattro di quelli che dici che non si è fatto nulla c'è la tua firma da Vicesindaco, da Assessore ecc ecc ! Non tutti sono tifosi che vedono solo l'oggi e non ricordano da dove vieni. Se la scorsa amministrazione è stata fallimentare, per l'80% sei fallimentare anche tu e l'attuale Vicesindaco. La Brambatti e la sua giunta sono stati penosi è vero ma Malvatani e Bagalini l'hanno mandata a casa con senso di responsabilità.
  • paolo

    16-11-2015 17:01 - #4
    Lucì, nemmeno io lo so come si chiamano ma in fondo non ci sei andata lontano, infatti sia l'acqua che i cavi hanno a che fare con la corrente........di sinistra
  • marco

    16-11-2015 16:09 - #3
    I nipoti della Brambatti che si azzuffano con i figli, ma provengono dallo stesso ceppo scadente della politica. La fortuna del trio Calcinaro-Trasatti-Torresi e' che a Fermo l' opposizione non esiste, ma il tempo delle feste e' finito.
  • Clemente

    16-11-2015 15:33 - #2
    Eh...e detto da due Ex Vicesindaci che si sono rifatti una verginità è il massimo.
  • Lucia

    16-11-2015 15:20 - #1
    Di tutto questo bla bla bla, la notizia più interessante è il cavo Enel. Imperdonabile non conoscere la collocazione esatta dei cavi interrati. Rabdomanti cercansi (si, lo so che quelli cercano l'acqua ma al momento non mi sovviene il nome professionale dei cercatori di cavi).
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications