Politica
Fermo. “Dopo il buco nell'acqua della piscina, arriva la scivolata sul ghiaccio”. Replica immediata del sindaco Calcinaro a Zacheo: “Delibera e determina approvate la scorsa settimana”

“Dopo il buco nell'acqua della piscina oggi è arrivata la scivolata sul ghiaccio”. E' immediata la risposta del sindaco di Fermo Paolo Calcinaro alla nota di Io Scelgo Fermo e del capogruppo Pasquale Zacheo che denunciava la totale assenza di autorizzazioni per la pista di ghiaccio in Piazza del Popolo. Calcinaro che si limita a ricordare le date: “La delibera di indirizzo è di martedì scorso, 17 novembre, mentre invece la determina è di venerdì”.

Fermo. “Dopo il buco nell'acqua della piscina, arriva la scivolata sul ghiaccio”. Replica immediata del sindaco Calcinaro a Zacheo: “Delibera e determina approvate la scorsa settimana”

Sindaco Calcinaro che replica all'articolo (LEGGILO QUI) di Io Scelgo Fermo:“Tutte queste cose magari avrebbe potuto facilmente saperle se, con un po' di spirito collaborativo, avesse chiamato l'assessore alla cultura invece che partire con l'ennesimo comunicato con toni sempre più apocalittici”.

Sindaco di Fermo che aggiunge ironico: “In effetti ad una cosa non avevamo pensato, ripopolare la piazza poteva portare un eccessivo peso del calpestio con relativo sfondamento del pavimento sopra le cisterne romane. Ecco perchè la piazza si era spopolata in passato. E' evidente che i fermani avevano paura in questi anni di trovarsi in una voragine che portava alle cisterne. Rimanendo seri – aggiunge Calcinaro - è del tutto evidente come ormai ancora una volta ci si trovi di fronte ad un atteggiamento di opposizione di fronte a qualsiasi iniziativa che i fermani vedono e vivono come una cosa positiva per la città”.
Sindaco di Fermo che conclude: “ Immagino cos'altro potrà ora aggiungere non appena Io Scelgo Fermo scoprirà il programma delle iniziative natalizie, arricchito da associazioni, esercizi commerciali, privati che hanno pienamente condiviso e appoggiano questa nuova mentalità propositiva che sta vivendo la città”.

Letture:4897
Data pubblicazione : 23/11/2015 17:13
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
22 commenti presenti
  • mendicante

    27-11-2015 18:43 - #22
    Non si muove nulla, altroché. E' il solito fumo negli occhi, i soliti tendoni da circo: panem et circenses. E' solo che non c'è una reale opposizione ed ogni singolo perto di questa amministrazione viene fatto diventare una goccia di Chanel N° 5 dall'informazione asservita...
  • Carlo

    27-11-2015 13:03 - #21
    Egregia Redazione Informazione.tv, purtroppo devo ancora intervenire per smentire, a tutela del mio onore, quanto scritto nel messaggio #19 da Voi pubblicato in questo post in data del 26-11-2015 ore 22:52, firmato dalla sig.ra annalucia, dove dice che "A me pare che lei, Carlo, sia d'accordo sia con la compravendita dei figli che con l'accettare il levarsi di torno degli anziani e dei malati". Ripeto, non sono d'accordo con la compravendita di nessun essere umano e non accetto assolutamente il "levarsi di torno" anziani e malati (sono due reati, tra l'altro). Per me le PAROLE hanno ancora un peso... Distinti saluti. Per il sig. Matteo Silenzi, purtroppo sembra che il commento fosse indirizzato proprio a me (che non solo un nome anonimo, ma come tutti qui, sono facilmente rintracciabile dall'indirizzo ip, anche perché non uso proxy). Saluti cordiali.
  • Matteo Silenzi

    27-11-2015 00:02 - #20
    Parte del commento 15 è allucinante, non può essere riferita a nessuno, signor Carlo, perché nessuno dei commentatori si è minimamente avvicinato alle cose irripetibili scritte dalla commentatrice, che non può riversare simili epiteti a casaccio. Gentile redazione, molte volte alcuni trovano eccessi polemici nei commenti altrui, ma il commento citato supera ogni limite alla dignità delle persone.
  • annalucia

    26-11-2015 22:52 - #19
    Bè, in tanti paesi, anche occidentali, la tratta di esseri umani è permessa, se vogliamo chiamare col suo nome la compravendita di un figlio dalla mamma, strappandoglielo letteralmente dalle braccia, per accontentare due uomini che non possono avere figli tra di loro. In Italia, invece, contrariamente alla volontà popolare espressa nel referendum, i figli si possono REGALARE, anche se , per ora, almeno si possono "regalare" ad un uomo e una donna.. E riguardo all'eutanasia, pure lì, chiamiamo le cose col loro nome, non facciamo questioni di lana caprina, che in Belgio le persone ci crepano. In Olanda stanno discutendo se dare la pillola della buona morte a TUTTI quelli che hanno compiuto 70 anni, nel caso si volessero levare di torno. A me pare che lei, Carlo, sia d'accordo sia con la compravendita dei figli che con l'accettare il levarsi di torno degli anziani e dei malati, anche se ammantato di politicamente corretto: purtroppo la ricerca in archivio è farraginosa a dir poco e non riesco a citare i passi in modo circostanziato. Siccome sono andata a memoria , nel caso in cui non sostenga tali obbrobri,, mi scuso, si vede che mi sono sbagliata. In ogni caso non mi sembra il caso di prendersela così , tanto più che lei è un anonimo quanto me .D'altronde, volevo solo mettere in evidenza uno spirito nuovo in città, che si interessa delle persone e non dei piccioni.( Certo che la gente , più ha la lingua tagliente nei confronti altrui, meno sa incassare un analogo trattamento).
  • Carlo

    26-11-2015 17:37 - #18
    Egregia redazione. Non ho altro da dire, oltre a rigettare le accuse rivoltemi. Distinti saluti.
  • Andrea C.

    26-11-2015 16:13 - #17
    La castagnata è costata 4350,00 Euro ? Ottimo, ha portato in piazza migliaia di persone e fatto incassare i piagnucolosi negozianti del centro. Con il solo costo del ruzzodromo, opera fantastica e soprattutto indispensabile per la cittadinanza, possiamo organizzare almeno altre 100 castagnate e ci esce pure il resto. Almeno la città vive.
  • Carlo

    26-11-2015 12:43 - #16
    Egregia Redazione Informazione.tv, mi rivolgo a Voi per sapere se un'utente può e cito dal messaggio #15 firmato dalla sig.ra annalucia in questo post, da Voi pubblicato in data 26-11-2015 ore 09:27 scrivere che un altro utente (nella fattispecie io) che è d'accordo "con il comprare figli dalle donne poverissime del mondo" (questo è un reato si chiama tratta di esseri umani), e che "terminerebbe volentieri la vita degli anziani abbandonati" (questo è un altro reato e si chiama omicidio). Cose assolutamente non vere, che non ho mai scritto o sostenuto. In attesa di una Vostra celere risposta, porgo distinti saluti.
    Risposta
    Gent.mo sig. Carlo, siamo a disposizione per pubblicare ogni sua risposta, come del resto ha fatto con questo post, al post a cui Lei fa riferimento.
  • annalucia

    26-11-2015 09:27 - #15
    Che vuol dire che la piazza non è un centro sociale ? Se la piazza non serve per aggregare una città, per l'incontro delle persone, delle famiglie, a che cosa serve ? Per i piccioni ? Io questi radical-grezzi non li capisco proprio. Non si può sempre ragionare col soldo fine a se stesso : l'amministrazione di una città DEVE guardare alla vivibilità. Se tu vai in piazza durante la castagnata vedi che la gente si incontra , le famiglie si incontrano, vedi gli anziani che non possono spostarsi con gli occhi felici. Certo, per uno che è d'accordo con il comprare figli dalle donne poverissime del mondo, e che terminerebbe volentieri la vita degli anziani abbandonati, per chi non ha figli e se ne impipa dei figli altrui, capisco siano questioni irrilevanti. Per i progetti a lungo termine diamo tempo al tempo, intanto qualcosa si muove, che siano gli stessi o siano altri, mi sembra una roba di lana caprina : la differenza ORA si avverte. E poi pure qualche vetrina illuminata in più fa la differenza, a lungo termine.
  • Carlo

    25-11-2015 17:35 - #14
    Il post precedente era per il caro Luca. Per il caro Antò... la piazza non è un centro sociale (adesso pure aggregazione familiare?)... e non è che si può spendere 2000 euro ogni giorno per riempirla. Ps ricordo quando la piazza si riempiva da sola e non c'era niente... queste manifestazioni una tantum non funzionano... ci vuole progetto a lungo termine (se esiste poi)...
  • Carlo

    25-11-2015 15:59 - #13
    Il post precedente era per il caro Luca. Per il caro Antò... la piazza non è un centro sociale (adesso pure aggregazione familiare?)... e non è che si può spendere 2000 euro ogni giorno per riempirla. Ps ricordo quando la piazza si riempiva da sola e non c'era niente... queste manifestazioni una tantum non funzionano... ci vuole progetto a lungo termine (se esiste poi)...
  • Carlo

    25-11-2015 13:36 - #12
    L'invidia dell'euforia? Vabbè caro Anto'... ognuno si eccita per quello che ha, castagne, piste di ghiaccio... sei mai stato in piazza, hai mai parlato con qualche commerciante? Fidati, non c'è nulla di euforico :-) Scusa ma non mi piaceva la giunta precedente (erano gli stessi di adesso) e non mi piace questa, spiacente ma non confondermi con gente che nemmeno apprezzo :-)
  • luca

    24-11-2015 21:38 - #11
    Per carità, Carlo, non siete invidiosi della pista di ghiaccio, ma dell'aria nuova, della fiducia, dell'ottimismo che si respira a Fermo e che coi mortiferi par tuo non c'era. In precedenza il massimo dell'ottimismo era la propaganda del testamento biologico, non so se mi spiego e lo spegnimento delle luci nella nostra piazza, a proposito di cimiteri.
  • anto

    24-11-2015 19:30 - #10
    Ma il centro storico E' l'ombelico della città ! Mica siamo in una metropoli : delle iniziative in centro usufruisce tutta la città ! E dove altro si dovrebbe promuovere, in primis, l'aggregazione delle famiglie fermane ? Non credo che l'alternativa sia un qualche quartiere senza una piazza, magari l'alternativa è Porto San Giorgio o il centro commerciale, meglio ancora. Io preferisco che i miei figli si ritrovino in piazza, mille volte lo preferisco.
  • Carlo

    24-11-2015 16:18 - #9
    Anto', ma uno dovrebbe essere invidioso di una pista di ghiaccio? Mettete per favore i link a delibera e determina, che sull'albo pretorio non la trovo, così capisco quanto si spende e a chi vanno incassi. Dove sta? Sotto quella della fiera di Natale o quella delle castagne (tra parentesi, leggo che le castagnate in piazza ci sono costate 4.350,00...)?
  • Kitty

    24-11-2015 15:45 - #8
    A PSG il Comune versa 5000 € di contributo. A PSE lo stesso. A Fermo il Comune invece ha messo l'energia elettrica, spesa stimata di € 9800, ma nessun contributo. Evidente che è diversa la collocazione e la difficoltà, non mi sembra un investimento avventato. Tutt'altro. Ma vedremo se avrà successo o meno, perchè l'investimento si vede dai risultati...
  • il centro storico l'ombelico del mondo

    24-11-2015 11:19 - #7
    tutte iniziative nel centro storico, gli altri non contano. per i commercinati del centro ecco pronta l'ennesima torta, in periferia neanche le briciole. bravi, bis.
  • Massimo

    24-11-2015 10:17 - #6
    battutine a parte di Paolo Calcinaro, chiarisca il sindaco costo dell'allestimento della pista di ghiaccio e i contenuti della gestione, perchè se risultasse vero che le spese sono a carico del comune di Fermo e i ricavati della gestione ai privati, altro che battutine signor sindaco.
  • Lucia

    23-11-2015 22:29 - #5
    Questa Amministrazione è futuristica, non c'è che dire: "La delibera di indirizzo è di martedì scorso, 17 dicembre, mentre invece la determina è di venerdì". Magari per Capodanno rivisiteranno il bellissimo slogan dell'ente turistico dell'Egitto dandoci il benvenuto nell'VIII millennio!
    Risposta
    Lucia, è stato un errore della redazione, abbiamo corretto giustamente la data al 17 novembre, giorno di approvazione della delibera d'indirizzo
  • anto

    23-11-2015 21:22 - #4
    Una cosa è vera : i giovani sono contenti, i ragazzi sono contenti, i bambini sono contenti, le famiglie sono contente, i commercianti sono contenti...è un gran colpaccio, ma gli invidiosi , ovvio, non sono contenti.
  • mimmo

    23-11-2015 20:33 - #3
    se fosse non ci sarebbe nulla di male perchè la delibera, sotto quest'aspetto, è chiarissima e permette alla comunità di ottenere un servizio a costi IRRISORI. Prima della domanda , per evitare le stesse figuracce del Pasquale, occorre informarsi.
  • marco

    23-11-2015 17:33 - #2
    alberto@ mi ha anticipato, avrei voluto chiedere conto al sindaco Paolo Calcinaro e al suo vice Trasatti, assessore alla cultura ed altro, se sono vere le indicazioni riportate nel comunicato da Io scelgo Fermo, cioè se le spese se le accolla il comune e i soldi l'incassa chi la gestirà. Se fosse così, sarebbe clamoroso per non dire altro.
  • alberto

    23-11-2015 17:24 - #1
    La domanda Calcinaro rimane, E' VERO CHE LE SPESE SONO A CARICO DEL COMUNE E GLI INCASSI VANNO AL PRIVATO ??????? SU QUESTO DEVE RISPONDERE.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications