Politica
L'auto dell'assessore Trasatti e la guerra politica di Io Scelgo Fermo: “Destinare quegli spazi ai disabili”. La giunta “Bastoni tra le ruote a tutti i costi. Ancora accuse senza fondamento"

La foto dell'auto privata dell'assessore Francesco Trasatti parcheggiata nello spazio per veicoli comunali a ridosso di Piazza del Popolo e quella del relativo permesso esposto sul parabrezza. Sono queste le due immagini inviate in allegato al nuovo comunicato stampa di Io Scelgo Fermo, in cui si parla di carenza di posti riservati ai disabili e si propone di adibire i parcheggi comunali in spazi per portatori di handicap. Proposta più che legittima. La domanda però è d'obbligo. L'assessore ha occupato con la sua auto uno spazio per portatori di handicap? Risposta negativa. Era privo di autorizzazioni? Risposta negativa. Perchè allora pubblicare quelle foto? Gli spazi per portatori di handicap sono una problematica molto sentita in città. Il gruppo guidato da Pasquale Zacheo accusa l'amministrazione di: “Disattenzione politica e sociale”. 

L'auto dell'assessore Trasatti e la guerra politica di Io Scelgo Fermo: “Destinare quegli spazi ai disabili”. La giunta  “Bastoni tra le ruote a tutti i costi. Ancora accuse senza fondamento

A rispondere sono stati proprio gli assessori chiamati in causa ed il sindaco Calcinaro: “Capiamo la difficoltà di Io Scelgo Fermo e del consigliere Zacheo nel cercare di dover mettere per forza dei bastoni, o stuzzicadenti, tra le ruote ad una amministrazione che sta operando a stretto contatto e con la fiducia di una cittadinanza ma questo non lo autorizza ad accuse prive di ogni riferimento”.

L'ATTACCO DI IO SCELGO FERMO

Nella nota ufficiale di Io Scelgo Fermo si legge: “L’occasione delle festività, nonostante la valorizzazione dell’effimero di questi giorni, sta mettendo sempre più a nudo il livello politico e amministrativo di questa maggioranza sulle questioni serie che riguardano il comune, la città ed i suoi cittadini. In particolare il Sindaco Calcinaro ed il suo vice Trasatti continuano a manifestare segni di insofferenza e disattenzione politica e sociale. Alcuni genitori di ragazzi con handicap ci hanno infatti segnalato una questione molto seria che i due amministratori, e con loro gli Assessori Mauro Torresi e Mirco Giampieri, hanno completamente disatteso nonostante più volte sollecitati. Infatti, questo gruppo di genitori segnala l’impossibilità di trovare parcheggio in città e soprattutto in piazza o a ridosso della stessa, per i veicoli che trasportano persone con handicap. Il nostro gruppo ha già predisposto specifica mozione affinché il trasporto delle persone con disabilità possa essere favorito e, soprattutto, incentivato. Si tratta di una disattenzione da parte dell’Amministrazione, che segna una scarsa sensibilità ai problemi connessi alla disabilità. Eppure basta davvero poco, come segnalano gli stessi interessati. Un messaggio che potrebbe essere dato proprio in questi giorni di festività e rinnovata spiritualità”.

Da qui il riferimento ai posti comunali: “Basterebbe infatti riservare un numero di posti adeguato nelle vie di immediata adiacenza alla piazza. E non bastano certo uno o due posti, soprattutto in questi giorni di notevole affluenza. I posti debbono essere proporzionati alla popolazione, magari anche destinando temporaneamente ai disabili durante gli orari di chiusura degli uffici, i posti riservati ai veicoli comunali. Ciò che di fatto sta già avvenendo, sotto gli occhi di tutti, per soggetti normodotati per di più appartenenti alla stessa Amministrazione. Un gesto, questo degli amministratori, che rischia di apparire arrogante e pregno di superbia. Ci è stata infatti consegnata una foto (allegata) che ritrae la vettura dell’Assessore Trasatti, parcheggiata proprio ieri sera - e anche stamani - sotto gli occhi dei tanti cittadini che accedevano in piazza, sotto il cartello “parcheggio veicoli comunali”, nonostante già autorizzata (vedasi foto autorizzazione esposta sul parabrezza) al parcheggio gratuito su molte vie del centro. Auspichiamo che l’Assessore Trasatti, anziché fare un passo in avanti al consentito, possa finalmente fare un passo indietro, magari aiutandoci a sollecitare l’Amministrazione a risolvere finalmente la problematica connessa alla fruibilità della città a favore delle persone diversamente abili. In una città che ambisce ad essere identificata come civile, non è consentito trascurare aspetti come quello relativo all’abbattimento delle barriere architettoniche e al trasporto delle persone con disabilità. Io Scelgo Fermo, sulla questione, si batterà con insistenza, trattandosi di priorità già individuata nel programma elettorale”.

LA RISPOSTA DELL'AMMINISTRAZIONE

Sindaco e assessori chiamati in causa che subito hanno risposto ad io Scelgo Fermo ed al suo capogruppo Zacheo: “Capiamo la difficoltà del consigliere Zacheo nel cercare di dover mettere per forza dei bastoni, o stuzzicadenti, tra le ruote di una amministrazione che sta operando a stretto contatto e con la fiducia della cittadinanza. Capiamo questo dramma politico, ma questo non lo autorizza ad accuse prive di ogni riferimento concreto o ancora peggio, a cercare di far passare un parcheggio in zona riservata comunale, come un mancato rispetto nei confronti di portatori di handicap, cercando di gettare fumo negli occhi, se non fango, dei cittadini per farli confondere. Sono tutti ben sono consapevoli degli scopi e delle modalità dei comunicati del consigliere Zacheo, ormai lasciato solo anche dal resto dell'opposizione con i sui metodi”.

Letture:6365
Data pubblicazione : 01/12/2015 16:49
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
13 commenti presenti
  • chi li aiuta a scendere dall'auto in quel parcheggio?

    02-12-2015 17:34 - #13
    gli handicappati che dovrebbero parcheggiare nel posto auto fotografato verranno aiutati dai proponenti? si vede chiaro che un handicappato non potrebbe scendere dall'auto.. pensare magari a qualcosa di concreto invece che di fazioso no??
  • nord

    02-12-2015 11:31 - #12
    ma i giornali non hanno altro da scrivere, povero giornalismo, su questo problema dei parcheggi ci vorrebbe un incontro all'auditorium di san martino con presenti assessori vigili urbani perchè qui a Fermo è tutto anomalo e soggettivo e incline al solito clientilismo senza usare il buon senso che è la regola principale!
  • Senza parole...

    02-12-2015 09:45 - #11
    Cercare di screditare in ogni modo possibile l'amministrazione e in questo caso l'assessore Trasatti sta prendendo sempre più i contorni di una vera e propria ossessione...vorrei capirne le ragioni vere. Usare l'handicap per un attacco che non ha niente di politico ma mirato alla persona ha un senso di indecenza vera e propria. Mi domando come lo zelo di questa persona a perorare queste accuse con tanto di foto, abbia dimenticato di fotografare il permesso comunale presente anch'esso sul cruscotto che autorizza il parcheggio negli spazi preposti. Occupiamoci di problemi veri.. Questi dispetti da comari non maritate lasciano il tempo che trovano
  • simone

    01-12-2015 23:55 - #10
    Sicuramente fino a poco tempo fa i genitori di ragazzi disabili non avevano certo il problema di portare i loro figli in piazza per "l'effimero" ! E' bellissimo che tutte le famiglie ora desiderino raggiungere il centro di Fermo: si troverà di certo una soluzione.
  • Domenico Mestichelli

    01-12-2015 22:43 - #9
    Ma oh IO SCELGO FERMO ma proprio Fermo dovevate scegliere, senza parole
  • giuseppemazzini

    01-12-2015 19:40 - #8
    E' disdicevole che amministratori pubblici non conoscano le leggi su hend.i diversamente.abili possono parcheggiare in ogni spazio,purché non intralcino il traffico, quindi possono parcheggiare in tutta la piazza, io scelgo fermo dovrebbero conoscere le leggi e non usare i disabili per fare polemica Giuseppe mazzini
  • Carlo

    01-12-2015 19:35 - #7
    Ma in pratica quel posto è solo per mezzi comunali o anche per residenti con permesso in zona 1? Hanno avvertito i vigili? Stanno a pochi passi... facevano segnalazione e i vigili dovevano provvedere e vedere se c'era infrazione o no, poi di chi era la macchina poco importava...
  • Fabio

    01-12-2015 19:32 - #6
    Polemica povera povera.... Cmq l'assessore due passi come tutti i comuni mortali li può fare!!!
  • mendicante

    01-12-2015 19:22 - #5
    Richiesta giusta ma modalità sbagliate e assolutamente da stigmatizzare...
  • joe

    01-12-2015 19:14 - #4
    Fermo è già una città scomoda per i portatori di handicap, per via della sua conformazione. Viene da ridere, ad esempio, pensare che un disabile per recarsi negli uffici del proprio comune, possa parcheggiare negli spazi in discesa antistanti l'ingresso del comune. E' ovvio che debbano essere privilegiati i parcheggi in pianura, cerchiamo almeno di capire le cose ovvie....con questo non accuso la giunta calcinaro, a fermo è da sempre così, la sensibilità degli italiani è quasi nulla e, ripeto, in una città come fermo diventa arduo per un disabile automunito, recarsi da solo a rinnovare la carta di identità. Questa società si giudica da sola.
  • non fate confusione

    01-12-2015 17:41 - #3
    Io scelgo Fermo non ha voglia di fare della vera opposizione quindi cade nel ridicolo, ma quel posto auto è per i mezzi comunali e non per i vari mezzi autorizzati a parcheggiare in zona 1 come nel caso dell'assessore Trasatti, che vista la buona salute, poteva anche parcheggiare in altro posto e farsi due passi per andare in comune.
  • Ci è stata infatti consegnata una foto ??????

    01-12-2015 17:18 - #2
    Più che consegnata, è stata fatta appositamente questa foto. L'autore, ha dimenticato di cancellarsi dal riflesso sullo sportellone posteriore. Da una attenta analisi in ingrandimento e ripulitura con avanzate e sofisticate tecniche, che anche le nostre forze dell'ordine hanno a disposizione, si potrà riconoscere il fotografo reporter. Praticamente un Selfie.
  • Sandro santarelli

    01-12-2015 17:09 - #1
    Manca la risposta sui parcheggi dei disabili e allora richiedo quale alternativa ai 4 posti per handicap siti in piazza?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications