Politica
Porto San Giorgio. Salvaguardia delle palme. Raccichini: “La replica di Pavoni alle dichiarazioni dell'Assessore Talamonti mi trovano d'accordo, ma allo stesso tempo perplesso”

“La replica di Pavoni alle dichiarazioni dell'Assessore Talamonti mi trovano d'accordo, ma allo stesso tempo perplesso. Il mio essere d'accordo non è sul merito della questione della salvaguardia delle palme e degli alberi minacciati dal punteruolo rosso e da altri parassiti, in quanto l'Amministrazione e in particolare l'Assessore all'ambiente stanno da tempo facendo tutto il possibile di fronte ad una calamità a cui non è facile porre un argine”. Queste le dichiarazioni di Giorgio Raccichini, capogruppo Comunisti Italiani, nel dibattito in corso in città sulla salvaguardia delle palme dal punteruolo rosso.

Porto San Giorgio. Salvaguardia delle palme. Raccichini: “La replica di Pavoni alle dichiarazioni dell'Assessore Talamonti mi trovano d'accordo, ma allo stesso tempo perplesso”

“Chi lavora a stretto contatto con Talamonti – aggiunge Raccichini - conosce quanto impegno profonde l'Assessore per il bene della città e per non solo preservare, ma anche rinnovare un patrimonio arboreo che qualifica Porto San Giorgio, ma il quale – come si sa – pone anche problemi di sicurezza e di costi. Ciò che mi trova d'accordo è invece l'idea che, di fronte a certe questioni, le diverse forze politiche possano dare un contributo utile e in qualche misura risolutivo. Pertanto ben venga l'aiuto che può fornire Forza Italia. Tuttavia – e questa è la mia perplessità – che cosa ha impedito finora a questo partito di farsi avanti, di presentarsi in Comune e fornire all'Amministrazione tutte le sue conoscenze e la sua esperienza grazie alle quali – così pare dalle parole di Pavoni – ci potremmo in qualche modo liberare dal famigerato punteruolo rosso o comunque arginarlo? È vero che il consigliere di Forza Italia è spesso assente in occasione delle Commissioni e dei Consigli comunali, ma sicuramente non sono mancati momenti di incontro nei quali avanzare determinate proposte; né tantomeno gli uffici comunali, e in particolare quello dell'Assessore Talamonti, sono chiusi a chicchessia”.

Capogruppo Comunisti Italiani che aggiunge: “Se si vuole dare un contributo alla città, bisogna forse attendere un invito ufficiale? Bisogna urlarlo sui quotidiani? Se così è, mi viene il sospetto che non si voglia effettivamente dare una mano alla comunità sangiorgese, ma occupare spazio sui giornali prospettando miracolose soluzioni che non esistono”.

Letture:1748
Data pubblicazione : 03/02/2016 15:56
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications