Politica
Quello che i turisti vedono di Porto San Giorgio e quello che si vuole nascondere

Replica del Consigliere di minoranza Andrea Agostini alle accuse del Sindaco Nicola Loira sui detriti lungo la spiaggia

Quello che i turisti vedono di Porto San Giorgio e quello che si vuole nascondere

Ieri mattina ero in studio a lavorare quando ricevo una serie di foto su whatsapp da un turista, il quale, dopo essersi qualificato, si dice indignato per lo stato della spiaggia, il lungomare sud di Porto San Giorgio colmo di detriti in piena mattinata nella settimana di ferragosto.

 

Gli chiedo come abbia avuto il mio numero e mi dice di avere chiesto chi rappresentasse l’opposizione all’attuale amministrazione.

Tant’è.

Mi limito a pubblicare una sola foto, scattata alle 10.45, foto che otterrà 3.300 visualizzazioni in 24 ore.

 

Non dico parola, non esprimo commento, non imputo nulla a nessuno, giro solo sui social una foto che attesta oggettivo lo stato dei luoghi.

 

Neanche il tempo di pubblicare la foto e parte immediato un feroce comunicato stampa del Sindaco che mi accusa di “vergognosa speculazione elettorale”, di “giocare ad imputare al Comune le conseguenze del maltempo”, dimostrando “povertà di argomenti di chi per tornaconto personale non ha affatto a cuore le sorti della città e fa solo sciacallaggio elettorale”.

 

Caro Nicola, la soluzione ai problemi non è la censura di una foto come nelle peggiori dittature.

Credi davvero che al turista interessi qualcosa di me o di te? Al turista interessa solo godere della vacanza per la quale paga.

 

Il problema non è la foto, ma quello che i turisti hanno visto con i loro occhi e che tu vuoi nascondere.

 

Piuttosto prendi atto che, non essendo questa la prima mareggiata che lascia detriti in spiaggia cogliendo la tua amministrazione impreparata, la stessa amministrazione del ripascimento dell’arenile in piena estate e del porto interdetto per la seconda volta in due anni, stai fallendo e le iniziative assunte finora sono assolutamente sterili.

 

Avere scritto graziose letterine ai tuoi vertici PD di Regione e Provincia, come avere denunciato le divinità dei mari, sono iniziative buone a nulla.

 

Destinare maggiori risorse alla cura dell’arenile, più soldi, più uomini, più mezzi, questa sarebbe stata l’azione da compiere da parte di un amministratore competente e capace che ama la sua città ed intende preservarne l’immagine di città turistica balneare.

 

Ma non importa Nicola, stai sereno per le prossime elezioni, sei una brava persona e tanto basta.

 

 

Letture:6285
Data pubblicazione : 09/08/2016 14:18
Scritto da : Andrea Agostini (Capogruppo Consiliare 100% Civico)
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Francesca Vitali

    09-08-2016 16:26 - #2
    Ci fosse stato un esponente di maggioranza che un mese fa abbia condiviso un articolo di un noto quotidiano. La fortuna di voi all'opposizione, è che quelli in giunta passano oltre e non fate la guerra come fate voi. Altrimenti a P.S.G. non vi voterebbero per altri 50 anni. Ma non tutti sono magnanimi come loro....
  • Paolo C.

    09-08-2016 15:56 - #1
    Dai primi di luglio,passeggiando sulla battigia di P.S.G. e Casabianca/Lido di Fermo, vedo bambini armati di secchielli e retina,camminare a capo chino per cercare di prendere un granchietto,un paguro Bernardo,individuare i due forellini per cercare di prendere il "cannolicchio"li sotto, per poi restituire,ovviamente, il tutto al mare;tutto inutile. Non c'é niente! Quest'anno non c'é traccia di vita sulla battigia e non ci si spiega il perché;per l'appunto vorremmo farci spiegare da esperti il motivo della grave mancanza ; comunque per dirla tutta,i piccoli corsi d'acqua che vanno a riversarla a mare,soprattutto quelli nella zona centrale non odorano e l'acqua del rio che divide i due tratti di spiaggia é quasi sempre opaca;a differenza degli anni passati.. Alcuni anziani,anche loro, vorrebbero empire il classico sacchetto in dotazione, di "telline" ,per un piatto di spaghetti...ma camminano sconsolati senza prendere nulla prendendo atto che quest'anno va così. Di gusci vuoti quanti se ne vuole! Qualche settimana fa abbiamo anche visto due-tre ruspe andare su e giu per la spiaggia apparentemente senza motivo.Se magari,senza aspettare che il mare riversasse tutta la sporcizia,al mattino presto si fossero messe in moto, non saremmo ora ,qui, a parlare di questa spiacevole emergenza,perché checché se ne dica é di questo che si tratta; é capitato e capiterà ancora,l'importante é rimediare in tempo.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications