Politica
Classi pollaio alla Nardi? Agostini dice "no, grazie"
Classi pollaio alla Nardi? Agostini dice

Lettera del Capogruppo Consiliare sangiorgese 100% CIVICO sul presunto affollamento delle classi della scuola media cittadina per il prossimo anno scolastico 

Gent.ma Dirigente,

apprendo da diversi genitori che presso la scuola secondaria di I grado Nardi sono state costituite classi con un elevato numero di alunni, tale da suscitare numerosi interrogativi sulla sicurezza e sulla salute degli studenti, stanti le diverse criticità architettoniche dei due plessi scolastici.

Le classi pollaio, costituite con evidenti forzature per assicurare un mero e cinico risparmio economico, determinano la diminuzione delle condizioni di igiene e salute dei ragazzi, tutelate dalla vigente normativa, un decadimento della didattica ed in specie per gli alunni più fragili e svantaggiati, la negazione delle pari condizioni di apprendimento.

Il sottoscritto chiede quindi se per ogni classe sia pienamente rispettata e tutelata la sicurezza e la salute dei ragazzi, in specie per ciò che attiene al D.M. 26 agosto 1992 (Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica) e al D.M. del 18/12/1975.

Si chiede inoltre se per gli studenti svantaggiati e/o in presenza di disabilità sia stato previsto l’inserimento di questi alunni in classi di massimo 22 unità e quindi siano state predisposte tutte le documentazioni e le progettualità necessarie per assicurare loro le migliori condizioni di agibilità spaziali e di apprendimento.

In caso contrario si chiede di attivarsi immediatamente presso gli uffici preposti per la concessione immediata di una settima classe in organico di fatto.

Si chiede infine, in caso di diniego di una settima classe in organico di fatto, al Sindaco, al Dirigente ed anche ai docenti stessi, quali responsabili dei loro studenti anche essi ex art. 2048 c.c., di interessare senza indugio il locale ufficio della Prefettura a che vengano attesi tutti i diritti dei ragazzi e delle loro famiglie.

Non sfugga specie al sindaco il fatto che questa è non è una schermaglia politica e neppure una mera problematica giuridica, bensì essa rappresenta nel concreto la difesa della sicurezza e del decoro degli ambienti e soprattutto la tutela del diritto alle migliori condizioni di apprendimento di studi per i nostri ragazzi sangiorgesi. 

Letture:2640
Data pubblicazione : 16/08/2016 16:09
Scritto da : Andrea Agostini - Il Capogruppo Consiliare 100% CIVICO
Commenti dei lettori
7 commenti presenti
  • Csrlo

    22-08-2016 13:37 - #7
    Francesca Assessore subito, il popolo lo vuole; apriamo una pagina di fb per sostenere Francesca ASSESSORE ai Servizi sociali o una petizione su change.org!!! PER UN MONDO MIGLIORE!!!
  • Francesca Vitali

    19-08-2016 17:54 - #6
    Non voglio niente né da Loira né da altri ma è tempo che io mi tolga dei sassolini...quando avevo un incarico partitico, pubblicamente ma in forma anonima mi veniva continuamente ripetuto che attraverso la politica cercavo la poltrona. Attacco squallido forse dovuto al mio status di madre single e di famiglia umile ma onesta che la dice lunga sulla bassezza morale di alcuni elementi del centrodestra(sono risalita agli autori)che si servivano di amici ed amichetti... Io mi sono dimessa perché il mio codice morale mi avrebbe proibito di stare in coalizione con persone delle quali in troppi affermano che hanno avuto campagne elettorali finanziate da imprenditori edili. Lo ammetto, più avanti mi piacerebbe fare l'assessore, ma semmai la vita mi desse questa chance, ai servizi sociali, al servizio degli altri, non del mio interesse personale, come molti altri finti paladini del nostro paese.
  • Carlo

    19-08-2016 14:32 - #5
    Francesca Assessore subito!!!
  • Nocerina

    18-08-2016 20:40 - #4
    L'analisi asciutta ed imparziale che Francesca fa, le rende onore e marca di più le distanze tra chi ancora dichiara di appartenere al recinto stantìo di Forza Italia e chi, invece, con disinteressata obiettività, guarda al bene della città e riconosce i meriti e i pregi delle persone che lavorano in tal senso e non si curano dei Rocchetti, dei Morese o degli Agostini di giornata. Loira prenda in considerazione questa ragazza nella prossima sua legislatura. Magari una ventata di freschezza tra i suoi assessori, avvicendando quelli dal passo bradipo, come quello al bilancio, potranno dare lo sprint che serve per raggiungere ancora più importanti risultati. Tutto il resto è NOIA!!!!!
  • benni

    17-08-2016 22:37 - #3
    brava Franceschina, ci hai pensato tu a fare il lavoro sporco al posto loro, con le tue insinuazioni, ah, ma tu mica ti permetti ! certo che il livello del dibattitto politico locale è veramente infimo, c'è gente, anche gioacchino cui piace rimestare, non dico cosa.
  • Francesca Vitali

    17-08-2016 15:23 - #2
    Riallacciandomi a quanto scritto dal Sig. Gioacchino riguardo le indagini per i presunti facili diplomi nella suddetta scuola, mi è venuto in mente un pensiero, appena lessi la notizia. Premesso che non mi permetterei di accusare nessuno perché saranno gli organi competenti a svolgere il loro lavoro, SE IL SINDACO LOIRA AVESSE AVUTO UN PARENTE STRETTO A CAPO DI UNA SCUOLA PRIVATA INDAGATA PER ASSEGNAZIONE "FACILE" DI DIPLOMI, UNA CERTA OPPOSIZIONE POLITICA SANGIORGESE, LO AVREBBE DI CERTO ACCUSATO DI AVER REGALATO DIPLOMI IN CAMBIO DI VOTI NEL 2017. NESSUNO, NE' LOIRA NE' ALTRI IN GIUNTA, HA MOSSO QUESTE INSINUAZIONI VERSO L'AVVOCATO AGOSTINI...HANNO AVUTO LA SIGNORILITA' DI NON CALCIARE UN RIGORE A PORTA VUOTA.
  • gioacchino

    16-08-2016 17:55 - #1
    Agostini chi? Forse è il fratello della Proprietaria della scuola privata al centro delle indagini della magistratura per facili diplomi? Si occupa dell'apprendimento degli alunni della scuola pubblica, mentre la scuola di famiglia ........Ucci Ucci sento odor di ...............
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications