Politica
Il Capogruppo FI in Consiglio regionale, Marcozzi: "L'Amministrazione deve frenare l'avanzata dei cinghiali e risarcire tutti i danni”

Oggi, mercoledì 28 settembre, Jessica Marcozzi, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, ha presentato ufficialmente un'interrogazione sul tema della proliferazione e della discesa a valle dei cinghiali e dei danni che ne conseguono per gli agricoltori, nonché a livello di sicurezza delle popolazioni residenti e  di circolazione stradale.

 

 

Il Capogruppo FI in Consiglio regionale, Marcozzi:
Il caogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Jessica Marcozzi

Di seguito, pubblichiamo integralmente il comunicato stampa diffuso dalla Marcozzi.

"E' giunto il momento che l'amministrazione regionale affronti in maniera decisiva il nodo legato alla presenza devastante dei cinghiali nella nostra regione. Non più solo interventi spot tra risarcimenti pregressi o rimborsi agli Ambiti territoriali di caccia. Serve una vera e propria pianificazione, anche normativa, per estinguere il problema, evitare che lo stesso si ripresenti in futuro e, soprattutto, dare certezze e tempi brevi per i risarcimenti. Da troppo tempo le associazioni di categoria, a partire dalla Coldiretti, segnalano i problemi legati alla proliferazione e alla discesa a valle di questi animali, con tutti i danni e i rischi che ne conseguono. Non servono molte parole per descrivere il problema in termini di sicurezza o di rischi e pericoli per le popolazioni residenti e per la circolazione stradale. Sul fronte economico-produttivo, poi, gli agricoltori sono costretti a fare i conti con danni a colture e greggi, nonché all'ambiente. Oltre a questo non si può tacere dinanzi ai costi per la collettività legati all'incidenza dei cinghiali: tra danni e risarcimenti parliamo di circa 6 milioni di euro all'anno.  Ora si è arrivati a una fase critica in cui, come avverte Coldiretti, molte aziende sono arrivate addirittura a non presentare nemmeno più le denunce a causa dell'incertezza nel ricevere i risarcimenti.
Ho dunque chiesto all'Amministrazione regionale quali iniziative intenda intraprendere, a partire da una mappatura del fenomeno, al fine di risolvere il problema, quali processi normativi o convenzioni intenda avviare al fine di evitare che il problema si ripresenti in futuro, e quali azioni abbia in cantiere per provvedere quanto prima a sbloccare i fondi e, più in generale, a risarcire tutti coloro che, a vario titolo, hanno subito danni dai cinghiali.

Letture:2846
Data pubblicazione : 28/09/2016 17:37
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Aragorn

    29-09-2016 01:41 - #1
    marcozzi, con tutto il rispetto, me pare che non te da retta nisciù...ancora aspettiamo di conoscere una qualsiasi risposta a proposito della sospensione dei tributi per i residenti nel comune di amandola...per quanto riguarda i cinghiali, evidentemente i cacciatori che votano sono di più degli agricoltori danneggiati...ce poteate pensà prima...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications